12°

Spettacoli

Addio a Murgia, il Ferribotte dei Soliti Ignoti

Addio a Murgia, il Ferribotte dei Soliti Ignoti
1

Mario Monicelli lo notò per strada a Piazza di Spagna a Roma e fece, di quel tipo con i baffi sottili e i capelli nerissimi incollati dalla brillantina come si usava negli anni '50, nato ad Oristano 81 anni fa il 5 febbraio 1929 e morto venerdì in una casa di cura vicino Tolfa (Roma), l’indimenticabile Ferribotte dei «Soliti Ignoti».Tiberio Murgia, per il pubblico cinematografico un perfetto siciliano di quelli gelosi o che si girano quando passa una bella donna, era invece sardo. Arrivò a Roma per cercare fortuna, tremila lire in tasca buoni appena per pagare una stanza alla stazione Termini. Ci restò 40 anni, grazie all’incontro con Monicelli e a quel fantastico film sulla Roma sottoproletaria e senza il boom, con un cast gigantesco: Vittorio Gassman – Peppe er Pantera, Marcello Mastroianni Tiberio, Carlo Pisacane Capannelle e poi il maestro Totò, Claudia Cardinale, Renato Salvatori, Memmo Carotenuto, Carla Gravina. «Femmina piccante, pigliala per amante. Femmina cuciniera, pigliala per mugliera!» dice Ferribotte-Murgia nel film, ma a dare voce siciliana all’attore sardo è un altro, Renato Cominetti.Il produttore Franco Cristaldi avrebbe voluto un siciliano vero ma Monicelli si impuntò su quell'uomo dal volto smunto e il corpo nervoso che il regista aveva adocchiato a piazza di Spagna mentre cercava di rimorchiare le donne sarde a servizio nelle case dei signori. «Monicelli lo fece seguire e convocare a Cinecittà per un provino. Tiberio non conosceva il mondo del cinema, figurarsi il significato della parola provino: comunque fu caricato e portato al cospetto del regista, messo in mezzo ad altre nove facce prese dalla strada (erano tutti siciliani) e sottoposto al test per lunghi giorni», scrive l’amico e giornalista Sergio Naitza che ieri, autorizzato dalla famiglia, ha dato notizia della morte dell’attore sull'Unione Sarda. Quel film gli cambiò la vita, restò a Roma, divenne film dopo film - oltre 150 – uno dei più apprezzati caratteristi del cinema italiano, sempre costretto, beffa del destino, a fare il siciliano possessivo e con il baffo malandrino, lui che era sardo. Un caratteraccio dal cuore d’oro, con una cinquantina di film solo negli anni '60, poco nei Settanta disperso in commedie sexy e un lento spegnersi nel decennio successivo, con la fine della gloriosa commedia all’italiana e della vocazione del cinema alle facce e ai caratteri regionali. Ha attraversato i migliori anni della commedia italiana, lavorando con Totò, Sordi, Gassman, Manfredi, Mastroianni, Monica Vitti, Claudia Cardinale. E poi Maurizio Arena, Renato Salvadori, Amedeo Nazzari, Franco Fabrizi, Leopoldo Trieste, Franchi e Ingrassia, Walter Chiari, Ugo Tognazzi, Adriano Celentano, Paolo Stoppa, Ernesto Calindri, ma anche Alvaro Vitali, Ric e Gian. E con le maggiorate dell’epoca, diretto oltre che da Monicelli da registi come Vittorio De Sica e Nanni Loy. I suoi titoli più importanti, dopo l’esordio nel 1958 con «I soliti ignoti» e il seguito nel 1960 «L’audace colpo dei soliti ignoti», ancora due film monicelliani, «La grande guerra» (1959) e «La ragazza con la pistola» (1968), poi «Costa Azzurra» (1959), «Le svedesi» (1960), «Caccia alla volpe» (1966). Poi tante parodie e musicarelli, film balneari, commedie in costume per approdare negli anni Settanta al filone erotico («La soldatessa alla visita militare», «La liceale, il diavolo, l’acquasanta»). Beppe Cino lo volle in un cameo d’autore per il film tratto dal romanzo di Gesualdo Bufalino, «La diceria dell’untore». Il pubblico di Raiuno lo ha visto quest’anno nel cast della serie «Tutti pazzi per amore 2». Noto caratterista Tiberio Murgia ascolta i consigli del regista Vincenzo Terraciano sul set di «Ribelli per caso». Alessandra Magliaro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    22 Agosto @ 16.30

    Un personaggio / caratterista del cinema italiano quando era GRANDE CINEMA... ormai sono quasi tutti morti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen Give Teen A Guitar Lesson On Stage

australia

15enne suona sul palco con Springsteen, con tanto di lezione Video

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

7commenti

lega pro

Piovani: "Il Parma? Un po' Fortana, un po' Malvasia" Video

Questa sera Bar Sport su Tv Parma (Ore 20.30)

Parma

Trasporto pubblico, gara a Busitalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

8commenti

Parma

Mattinata di incidenti: quattro feriti in poche ore Foto

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

autobus

Via Farini, da domani modifica temporanea del percorso del 15

parma calcio

Trasferta di Salò: ecco la prevendita dei biglietti

Boys e Coordinamento organizzano i pullman (tutte le info)

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Gazzareporter

Parma e Torrechiara: scatti invernali

Foto della lettrice Simona

crocetta

Crocetta, il mistero dell'auto bruciata

tg parma

Il pugile Fragomeni dona 25mila euro all'Ospedale dei Bambini Video

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

1commento

berceto

La bandiera dei Lakota sventola in municipio

Sant'Ilario d'Enza

Rissa a colpi di sedie e tavolini: quattro stranieri in manette

Due indiani e due pakistani si sono affrontati fuori da un kebab di via Roma, nel paese della Val d'Enza

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

3commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

arte

Mega furto in un Museo a Parigi, 8 anni di carcere a "Spider-Man"

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

presidente samb

Fedeli: "Parma più simpatico, proveremo a fermare il Venezia"

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

LA PROVA

Countryman: anche Mini ha il suo Suv