Spettacoli

Film recensioni - La solitudine dei numeri primi

Film recensioni - La solitudine dei numeri primi
2

Non era facile, non lo era per niente, portare sullo schermo questa storia d’amore inespressa, quel romanzo dolente dal titolo bizzarro e suggestivo diventato in fretta un caso letterario,  la vita non solo parallela di due numeri primi solitari e incomprensibili agli altri. 

Non era facile, ma Saverio Costanzo, 35 anni e due film di nicchia ma densi e fondi all’attivo («Private» e «In memoria di me»), ci prova con il coraggio della serietà, riempiendo ogni cosa (e ogni emozione) del vuoto della solitudine: trasformando, con cifra stilistica personale, l’amatissimo  best seller di Paolo Giordano in un horror sentimentale (ed esistenziale), in un film pieno di cicatrici, di segni indelebili messi lì apposta a ricordare quello che vorresti avere dimenticato, di tagli del passato che tormentano anche il presente. 
Un temporale, uno specchio rotto, un bacio a labbra serrate: fedele ai punti cardine della storia di Alice e Mattia, il regista costruisce «La solitudine dei numeri primi»  su tre piani narrativi (infanzia, adolescenza e maturità) che si incastrano tra loro senza forzature, girando un film crudele e sopravvissuto, un incubo ad occhi aperti e a tutto volume dove i corpi, offesi, violati, ma mai reticenti, sono espressione di un essere, di un resistere. Meglio nella prima parte (bello l’inizio, a suo modo terribile), più sfilacciato e meno teso nella seconda, il film, sostenuto da un gruppo di interpreti molto aderenti al ruolo (guardate come cade la Rohrwacher o come getta via la matita per gli occhi...: ma sono bravissimi anche i ragazzini), avrebbe potuto chiudere (il finale cambia rispetto al libro) anche meglio: ma resta un’opera che ha il senso del dolore e ne conosce l’intimità. F. Mol.
 
Giudizio: 3/5
 
SCHEDA
REGIA:  SAVERIO COSTANZO
SCENEGGIATURA:   SAVERIO COSTANZO E PAOLO GIORDANO, DALL’OMONIMO ROMANZO DI QUEST’ULTIMO
INTERPRETI:   ALBA ROHRWACHER, LUCA MARINELLI, ISABELLA ROSSELLINI, MAURIZIO DONADONI, FILIPPO TIMI
GENERE:  DRAMMATICO
Italia 2010, colore, 1 h e 58' 
DOVE:  CINECITY, D'AZEGLIO, THE SPACE e CRISTALLO (Fidenza)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • manu iviato il 12/09/2010

    12 Settembre @ 22.17

    la critica è stata a mia parere troppo dura, due bravissimi protagonisti , da lodare anche solo per la trasformazione fisica che ti fa capire quanto possa essere reale e vero il tutto, non certo una storia impossibile specie ai tempi nostri, dove i genitori spesso sono sempre meno attenti, responsabili ed egoisti , Un film per me meritevole e toccante ma molto molto triste .

    Rispondi

  • Alessandro

    12 Settembre @ 19.10

    L'ho visto ieri sera ed ho ancora i brividi... Ho amato il libro ed ho apprezzato la coraggiosa trasposizione cinematografica di Costanzo che non cerca di essere copia conforme del libro. Alba Rohrwacher divina.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

14commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

Anga Parma

l calendario dei giovani imprenditori agricoli

Per raccogliere fondi a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto nel Centro Italia

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti