-5°

Spettacoli

Nicole Kidman madre disperata in odore di Oscar

Nicole Kidman madre disperata in odore di Oscar
0

A Toronto, dove si sta svolgendo il TIFF, Toronto International Film Festival, è il momento dell’emozione con «Rabbit Hole» il film che vede Nicole Kidman al suo debutto nella carriera di produttrice e che la vede protagonista insieme a Aaron Eckhart.  Il film, che racconta il dramma di una coppia che deve affrontare il dolore per la morte del figlio, è l’adattamento cinematografico di una pièce teatrale.
Era il 2006 e Nicole Kidman era a Nashville, città in cui vive con il marito, la star del country Keith Urban, quando lesse su un quotidiano locale la critica sul dramma che aveva da poco debuttato. Decise subito di volerne fare una versione cinematografica. Da allora la sceneggiatura ha vinto il Pulitzer, e Cinthya Nixon, più conosciuta per essere una delle 4 amiche di «Sex and the City», che ne era la protagonista sul palco, vinse il Tony, l’equivalente dell’Oscar per il mondo del teatro. Ora «Rabbit Hole» debutta al cinema con tutta l’intenzione di competere per la stagione dei premi ai nastri di partenza.

La Kidman ha così chiamato Aaron Eckhart e «Rabbit Hole» è diventato una realtà, e già un successo: a Toronto ha raccolto ottime critiche, tutte capaci di far ricordare al pubblico e agli addetti ai lavori la Kidman dei tempi migliori, quando vinse l’Oscar, nel 2003 per «The hours», film al quale, per la verità, sono seguite prove meno riuscite. «Rabbit Hole» inizia otto mesi dopo la morte del figlio dei due protagonisti, Becca e Howie, interpretati appunto dalla Kidman e da Aaron Eckhart.  Morte accaduta a causa di una di quelle tragedie senza colpevoli: un cane che si libera dal guinzaglio, un adolescente che cerca di evitarlo e sterzando investe il bambino che correva dietro l’animale. «La rappresentazione del sentimento della perdita è quanto di più intenso sia mai stato raccontato» spiega la Kidman. «Ricordo – continua Eckhart – noi due e il regista John Cameron Mitchel seduti nella cucina a raccontare e vivere quelle sensazioni. Era come se davvero fosse successo». Come accade nella vita reale, anche nella più cupa tragedia, il film riesce a raccontare momenti di humor. «E' un filo sottile, un equilibrio che, sebbene vissuto nella vita reale, se raccontato al cinema potrebbe cadere nel grottesco. Sta alla sensibilità dell’autore far sì che non sia così». Nel film questi momenti ironici emergono di sorpresa e sono affidati soprattutto a Dianne Wiest, che interpreta la madre della protagonista, capace di dire la cosa sbagliata, per la giusta ragione di farlo. «Porta un senso di autenticità al film, - continua la Kidman – perchè così è la vita. Anche nei momenti più neri accadono cose incredibilmente divertenti, che ti strappano il sorriso e ti fanno capire che la vita va avanti, che non tutto si è fermato, che non tutto è intrappolato in quella bolla di dolore, che prima o poi allenterà la morsa». 
  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

6commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

9commenti

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

30commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

6commenti

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

2commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

Rugby

Zebre-London Wasps 13-22: ribaltato il vantaggio del primo tempo Foto

A Moletolo sono arrivati 300 tifosi inglesi

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Bonassola

Il parroco difende l'amore gay, il vescovo frena

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto