Spettacoli

Nina Zilli, voce che "spacca" e fascino da diva

Nina Zilli, voce che "spacca" e fascino da diva
0

Marco Pipitone

Ha studiato canto lirico in conservatorio. Suona e canta da quando aveva tredici anni. Il suo fare ricorda le dive anni '60; più facile pensare alla Whinehouse, o forse forse a Giusy Ferreri: in ogni caso non diteglielo, perché si arrabbierebbe. Di chi stiamo parlando? Di Nina Zilli naturalmente! Sbarcata venerdì sera al Fuori Orario per inaugurare la stagione che verrà. I numeri raccontano di un fenomeno in espansione. La data di Taneto è la numero ottanta del tour. Il disco d’esordio - uscito in febbraio - è un successo di vendite e soprattutto radiofonico: «L'uomo Che Amava Le Donne» rimane ancora adesso uno dei «dischi caldi» dell’estate 2010. Sul palco la band con Gianluca Pelosi al basso, Nico Roccamo alla batteria, Antonio Vezzano alla chitarra, Marco Zaghi al sax, Riccardo Gibertini alla tromba e Angelo Cattoni alle tastiere, anticipa l’uscita della «Chanteuse» che di tutto punto scende le scale alle 22 e 40. Segni particolari: alta, bella, con le curve al posto giusto e soprattutto una voce che spacca. Su certi minori dettagli si potrebbe soprassedere (quei mutandoni in evidenza gridano vendetta...), se non fosse che la stampella con cui si presenta sul palco, è lì per «sostituire» il tacco dodici con il quale la «Soul Girl» ha litigato il 18 agosto a Termoli: durante il concerto è rovinata a terra infortunandosi ai tendini. A giudicare dalla verve di ieri sera, l’infortunio sembra essere un lontano ricordo: quando parte «Cinquantamila» Nina è scatenata e il pubblico adorante la ripaga con cori da stadio. Soul, Rock Steady, Reggae, Beat ... chi più ne ha più ne metta! Il concerto è un guazzabuglio di suoni ben orchestrati. «No Pressure», e «I'D Reather Go Blind» sono un viaggio a ritroso nel tempo mentre «Bacio d’addio», ricorda a tutti quanti che l’autunno è alle porte. «Twistin' The Nite» riaccende la luce mentre il concerto scivola dentro gli ultimi bis per salutare il pubblico entusiasta e appagato. Esistono i presupposti per credere nella nuova musica italiana. Nina Zilli è solo la punta di diamante del sottobosco musicale che agita il nostro Paese. Bisognerebbe crederci... Manda al sito le tue impressioni Brava e bella Nina Zilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)