10°

24°

Spettacoli

"Ad occhi chiusi", il tango vive in un documentario

"Ad occhi chiusi", il tango vive in un documentario
Ricevi gratis le news
0

Gianluigi Negri    
«Il tango? Un mezzo per rispondere ai problemi di solitudine e ansia dell’uomo contemporaneo». In un momento storico nel quale i rapporti si fanno sempre più virtuali e tecnologici, la danza argentina è qualcosa che ha la forza, anche taumaturgica, di far recuperare il senso vero del contatto tra le persone.
E da oggi il tango è anche un po' parmigiano: la regista Simonetta Rossi, classe 1972, ha appena terminato il suo documentario antropologico «Ad occhi chiusi», la cui prima nazionale si terrà martedì al Cinecity. «Ho scelto la mia città e non Roma - ha spiegato la Rossi presentando ieri, a Villa Eden (Barilla Center), il progetto e il trailer, in un incontro moderato dallo scrittore Mauro Raccasi - perché Parma è un’isola felice nel mondo del tango». Tanti ballerini che si vedranno nel film sono, infatti, iscritti all’associazione ducale Voglia di tango e a quella reggiana Barrio de tango. «Ad occhi chiusi», girato in HD tra Parma e Reggio, è già un «fenomeno», ancor prima di uscire in sala. Pur partendo dalla «provincia», è stato acquistato e coprodotto dalla tv Arte France - caso quasi unico nel cinema italiano - che lo doppierà e lo manderà in onda in Francia e in Germania la prossima estate. La sua realizzazione, però, è stata tutt'altro che semplice: «Prima di iniziare le riprese - ha raccontato la Rossi, autrice, tra gli altri, del documentario «Folletti streghe magie. Il lungo viaggio nella tradizione dell’Appennino» e con alle spalle esperienze come direttore della fotografia, montatrice e tecnico degli effetti speciali a Cinecittà - abbiamo fatto ricerche durate un anno e mezzo e passato tre mesi in una milonga. Solo il cinema ti permette di fronteggiare sfide del genere, senza pensare al fatto che per così tanto tempo non guadagni un centesimo nonostante tu stia lavorando». Questa la preparazione che la regista ha «affrontato» insieme a Giuseppe Cugini, assistente alla regia e produttore esecutivo. Durante la lunga lavorazione, con i ballerini delle associazioni Voglia di tango e Barrio de tango si è instaurato un clima «familiare e di grande calore umano». E gli ostacoli economici? Sono stati superati grazie all’abilità degli autori, alla loro audacia e anche a un pizzico di fortuna. Nell’ottobre 2009 il tango è stato riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Qualche settimana prima la Rossi aveva inserito su YouTube il primo trailer (9 mila visioni fino ad oggi) e creato la pagina Facebook (5 mila fan): «Da lì sono arrivati sostegno e contributi economici anche dall’estero: dalla Spagna, dalla Germania, dalla Finlandia. Questi soldi ci hanno permesso di andare in Francia, con i primi 40 minuti di film, e di terminare il lavoro grazie ad Arte». Ancora oggi la regista non balla il tango «per timidezza», ma accompagnerà il film in tutta Italia: «Ci sposteremo come musicisti che vanno in concerto, da Milano a Roma, da Sanremo a Torino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Viadotto sul Po chiuso, Governo vaglia fattibilita' ponte di barche

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

4commenti

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

1commento

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

2commenti

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

4commenti

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

Ritratto

I They, la famiglia del volley

FORNOVO

Bertoli, il chimico che sapeva tutto sul petrolio

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Russia

Sulla statua di Kalashnikov c'è il mitra sbagliato

omicidio

Cuoco reggiano ucciso in Francia nel 2015: due arresti

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte