Spettacoli

Zanetti: «Per Verdi la stimolante sfida del 'grand-opéra'»

Zanetti: «Per Verdi la stimolante sfida del 'grand-opéra'»
0

 Elena Formica

Ciuffo malandrino. Visetto giovane da «piccolo lord» sotto una massa di capelli grigi, come per scherzo. Così è, se vi pare, Massimo Zanetti: l’energia di un ragazzo, l’esperienza di tanta opera diretta in giro per il mondo. Da Berlino a Parigi, da Madrid a Zurigo e oltre. Anche al Regio di Parma con Rigoletto e Tosca. L’età è giusta, 48 anni, per accettare sfide a ragion veduta. Sarà lui a dirigere i Vespri Siciliani del Festival Verdi 2010 (domani alle 20 al Regio la «première»).
 «Opera di rottura», per Zanetti, sono i Vespri composti da Verdi dopo la cosiddetta 'trilogia popolare'. «E’ chiaro - afferma il direttore - che Verdi ha cercato una nuova strada dopo Rigoletto, Trovatore e Traviata. Lo schema del 'grand opéra', vincolante per allestire la prima versione di Les Vêpres Siciliennes a Parigi, non lo ha imprigionato; al contrario lo ha stimolato a creare qualcosa di diverso, pur dovendo rispettare il 'clichè' della monumentalità, del 'divertissement', del ballo». Su ogni dettaglio, dal punto di vista di questo Verdi che si conferma e si rinnova, s'allerta vigile la regia di Pizzi. Un esempio? La tarantella del Finale secondo quando, provocati dalla danza dei popolani per le loro fidanzate e da Procida, qui in veste di agitatore, i soldati francesi rapiscono le giovani siciliane: «Pizzi - spiega Zanetti - ha evidenziato il contenuto profondamente drammatico di questo momento che Verdi, utilizzando una tarantella solo apparentemente folclorica, colloca in un punto chiave dell’opera. Le giovani donne vengono rapite, violate, e il coro che segue pronuncia parole inequivocabili: 'Rossor mi copri, il terror ho nel sen'. In Verdi la lezione del teatro shakesperiano è sempre presente: la drammatica dicotomia del comico e del tragico».
 Ardua, seppur eccitante, è comunque la prova direttoriale nel contesto di una messa in scena che, coinvolgendo la platea e creando di fatto tre fonti sonore (palcoscenico, orchestra, coro tra il pubblico), determina imprevedibili quanto magiche rifrazioni da afferrare al volo e re-sintonizzare. Zanetti ne è consapevole e, nervi saldi, si mette in gioco. «Ma c'è un cast favoloso! Daniela Dessì, una delle più grandi interpreti del nostro tempo. Sentitela in 'Mercè, dilette amiche' dopo che ha già cantato per tre ore. Lei non si limita a cimentarsi, autoreferente, nel classico pezzo di bravura, ma vi immette quel senso di morte che, sotto un velo leggiadro, cela totale scoramento. Cantarlo così è di una difficoltà mostruosa, spero che ogni nota sia colta fino all’ultimo. Fabio Armiliato, nel ruolo di Arrigo, affronta uno dei ruoli più impervi del repertorio tenorile. Ho lavorato tanto con lui ed è uno degli artisti più intelligenti che io conosca. Sempre preparatissimo, colto, un vero musicista. Giacomo Prestia è Procida; nessuno più di lui è Procida per il colore, la potenza, il corpo della voce e per la perfetta adesione scenica al personaggio. Infine Leo Nucci, re Nucci. L’ho incontrato tre anni fa in occasione di Rigoletto e da quel momento è nato un rapporto denso e sincero tra lui e me. Nutro per Leo Nucci rispetto e affetto, ma soprattutto ammirazione. Il suo lavoro sul personaggio, la sua infaticabile ricerca del 'perché' delle cose sono impressionanti. E’ sempre unico». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

6commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

3commenti

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

modena

Parte il progetto dello chef Bottura: ogni lunedì a cena 60 persone in difficoltà

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti