19°

Spettacoli

Carmelo Rifici: "Raccontiamo l'Italia nel 'Buio'

Ricevi gratis le news
1

Francesca Benazzi

Buio apre il lungo mese di teatro di Incontemporanea Festival. E’ la nuovissima produzione di Fondazione Teatro Due scelta anche per l’inaugurazione della stagione 2010/2011. Un progetto di grande interesse, al via da questa sera alle 21 con repliche fino al 7 novembre, che schiera in prima nazionale assoluta otto attori sul palcoscenico, guidati da uno dei nomi di punta dell’attuale scena teatrale, Carmelo Rifici. Regista pluripremiato (ha vinto nel 2009 il premio Eti e nel 2005 quello della Critica) e "ronconiano", Rifici ha cominciato a pensare a «Buio» già due anni fa.

Come nasce l’idea del progetto?
«Volevo lavorare sul tema del buio, studiarlo prima su vari fronti per poi approdare a uno spettacolo - spiega Rifici durante una pausa dalle prove - . Ho iniziato con una serie di incontri con gli attori e con i miei collaboratori, tra cui Alessio Maria Romano, il coreografo che cura i movimenti in scena. Dall’elaborazione di tutto il materiale abbiamo fatto uscire una prima traccia: a quel punto ho contattato la drammaturga Sonia Antinori e le ho chiesto di seguire il lavoro per poter mettere su pagina scritta quello che stavamo facendo. Così è nato il progetto che ho proposto alla Fondazione Teatro Due, la quale lo ha appoggiato e finanziato».

Nello spettacolo si contrappongono due differenti piani: c'è l’affresco della nostra realtà contemporanea alternato a momenti di tempo sospeso, più onirici e «notturni». Che cosa rappresentano?
«Il buio è un tema molto grande. Abbiamo cercato di racchiudere due tempi nello spettacolo: c'è un buio per così dire metaforico e uno realistico, sviluppato all’interno di tre storie che abbiamo attinto dalla cronaca e da fatti personali, che rappresentano tre spaccati della nostra Italia. La sola dimensione della realtà ci sembrava non rispondere alle esigenze di parlare di un mondo "altro", del buio sconosciuto che ci si ripresenta nei sogni, nelle paure e nei desideri. Abbiamo deciso di sviluppare lo spettacolo rompendo questi momenti di forte adesione alla realtà con altri di segno più teatrale, in cui i personaggi si perdono nei loro sogni e desideri che il reale non riesce mai a esprimere».

Che tipo di recitazione ha chiesto agli attori?

«Hanno creato loro stessi i personaggi. Durante il lavoro spesso gli attori hanno proposto soluzioni che poi la Antinori ha elaborato nella scrittura drammaturgica. E’ stato da parte loro un lavoro autoriale».

E gli spettatori, con quale atteggiamento dovrebbero porsi alla visione dello spettacolo?
«Il pubblico dovrebbe solo lasciarsi andare a queste storie estremamente forti e toccanti, ma soprattutto a questo mondo particolare che per due ore gli proponiamo, tra stralci di realtà e "immersioni" in una dimensione irreale».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfrancesco

    28 Ottobre @ 11.41

    'Buio' - Sono rimasto piacevolmente coinvolto da questa opera teatrale. Da non perdere per chi è vicino all'arte, alla cultura e alla vita politica quotidiana. Complimenti, davvero bravissimi, il teatro con questa rappresentazione ha guadagnato solo dei punti.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro