Spettacoli

«La scatola»: silenzi incantati e inquietanti

«La scatola»: silenzi incantati e inquietanti
1

 Chissà se Wagner, il quale dopo la messa in scena della «Tetralogia», secondo il racconto della moglie Cosima, irato per una questione di «costumi e trucco» si sfogava dicendo, dopo «aver creato l’orchestra invisibile» di voler «inventare il teatro invisibile», non pensava ad un diverso rimescolamento dei tre ingredienti fondamentali della sua rivoluzione drammaturgica, «Wort, Ton, Drama» ossia Parola e Musica quali attivatori dell’Azione. Un interrogativo che dall’animo del vecchio Wagner si insinua sottile, insidioso e inarrestabile nel dibattito della modernità, con gli esiti che si possono cogliere da un semplice sguardo sull'orizzonte dell’ultimo cinquantennio, osservando la profonda trasformazione del teatro musicale: se da un lato la tensione cosmogonica wagneriana trova in Stockhausen con le sette opere di «Light» un ideale, visionario continuatore, dall’altro vi sono musicisti come Clementi o Donatoni che trasferiscono sulla scena materiale già definito nella propria autonomia mentre l’impegno di Nono, dopo le estroverse attestazioni di «Intolleranza» e di «Al gran sole carico d’amore» si rinchiude nel lungo soliloquio del «Prometeo», «una tragedia dell’ascolto» come sottotitola. Per non dire di Boulez il quale da alcuni decenni va promettendo un’opera, da Beckett, che probabilmente rimarrà solo un proposito. Di fronte a tale panorama si stacca, con la radicalità che fu del personaggio, questo «Die Schachtel», ultimo lavoro di Franco Evangelisti, prima di chiudersi in quel silenzio di cui, dopo gli incanti sonori, individuerà il senso nel libro «Dal silenzio a un nuovo mondo sonoro», proiezione di una vocazione utopica non meno di quella convinzione scientifica che regola le sue nitide, rarefatte partiture, scandite da silenzi inquietanti. Un silenzio pieno di risonanze misteriose, «stato di autentica angoscia e paura primordiale» aveva colto Vigolo cui Bortolotto aggiungerà un pizzico di «irrisione caustica». Da tale inclinazione nasce, appunto, il progetto teatrale di un musicista come Evangelisti, impegnato nella società con varie attività didattiche quanto elitario nel linguaggio; progetto radicale, si è detto, per l’eliminazione del libretto e della voce cantata, presenza questa addirittura invisa dal compositore, personalità affatto originale nell’apparente contraddizione: amava infatti Webern e Cage, due poli antitetici, oltre Varèse e pure era attratto dall’alea, riassorbendo poi tutte queste suggestioni in pagine di esemplare nitidezza, uniche nella fisionomia sonora, come ha lasciato intendere la compresa, lucidissima esecuzione dell’Ensemble Prometeo guidata da Marco Angius. 
Un teatro musicale che non è più teatro nel senso corrente, ma che si apre, nelle intenzioni di Evangelisti, ad un nuovo genere, spettacolo multimediale, la cui aleatorietà si incarna con la coscienza di una crisi in cui gli spettatori, sul filo di Artaud e di Brecht, siano direttamente partecipi. L’unità dei tre ingredienti wagneriani si è spezzata con una delega aperta del musicista all’uomo del palcoscenico; la stessa delega che affido alla mia collega Valeria che si affianca a queste note.g.p.m.  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio Spagna

    02 Novembre @ 20.28

    Che fragilitÀ… ...orientamenti con ciò che appartiene all’amore lottato e fragile… Lettera poetica: Ci si osserva Ci si ascolta Che fragilitÀ Al ritmo del cuore Che gracilità Quando lei gli versa il suo pianto Che delicatezza- I suoi sogni rivoluzionari e umani Fortificano In una debolezza- Memorie E quanti letti di pietre morte Tormenti degli anni ingannati Vetri su foglie La sua bocca che mi fa a pezzi le idee È fragile Come il mordace lezzo di una carneficina- Amore mio Condizioni all’ombra e a mezz’aria dal rigurgito Ci si osserva Ci si ascolta Da anni non riesco a controllarmi L’amore Incide accuratamente sul terreno praticabile che ho concesso al tuo cuore- Amore mio La mia complicitÀ Impone il silenzio Sui blocchi di partenza di una lacrima Che cade perfettamente Come un’arma Inchina- Non ho più ansie E credo in te piccola creatura del cielO… Futuro per ringraziarti A pochi centimetri Dai grappoli densi di un presagio- ©2010 Maurizio Spagna e il giro del mondo poetico- www.ilrotoversi.com info@ilrotoversi.com L’ideatore creativo, paroliere, scrittore e poeta al leggìo- Bussola e zaino (l’ispirazione) Dal Film: Complici del silenzio (2009) “Sulle tracce della donna amata- Per la vergogna della violazione dei diritti umani- E gli scomparsi abbandonati dai loro governi e sgraditi dalla patria ospitante- Un grandissimo film pieno di percezioni e colpe umane-“

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti