-2°

Spettacoli

Zucchero: "Il mio mondo piccolo su questo disco"

Zucchero: "Il mio mondo piccolo su questo disco"
0

Paride Sannelli
Zucchero è un sognatore e, da quando se lo può permettere, adora presentare i suoi dischi in una cornice sentimentale vicina al senso delle nuove canzoni. Il primo ad avvantaggiarsi di questo lancio «scenografico» fu «Oro, incenso e birra» presentato tra i pini della Versiliana, a Marina di Pietrasanta. Poi arrivò «Miserere», in un palazzo bolognese trasformato in monastero con tanto di incensi, rosari e sai; «Spirito DiVino» in un ristorante del bergamasco; «BlueSugar» nella campagna tra Gattatico e Sant'Ilario d'Enza; «Shake» in un’aia di Canaro, vicino Rovigo; «Fly» a Venezia nel cortile di Palazzo Vendramin, sul Canal Grande. Stavolta per il lancio di «Chocabeck», da domani nei negozi, il soulman di Roncocesi ha scelto Brescello, nella Bassa reggiana, per scivolare tra le memorie del «mondo piccolo» di Guareschi e di un’Italia che non c’è più. «In dialetto ‘chocabeck’ significa far schioccare il becco - confida ‘Delmo' - me lo diceva sempre mio padre, quando mi lamentavo che avevo fame, per farmi capire che da mangiare non ce n'era. Ma erano bei tempi, con più serenità, più libertà, più voglia di vivere di quelli attuali. Una stagione con quel ‘soffio caldo’, tanto per citare il titolo di una canzone dell’album scritta assieme a Francesco Guccini, di cui ci rimane solo la memoria».
«Chocabeck» è pure il titolo dell’ottavo brano in scaletta e ha un testo che fa: «Noi faremo l'amore, tre nel cielo e due nel sole! Noi faremo l'amore, dentro il mare e dentro il pane…». Tutto nelle corde di una discografia quasi trentennale, così come i titoli delle altre canzoni che prendono vita una dall’altra come in un concept album degli anni Settanta per raccontare quel piccolo mondo antico che il soulman di Roncocesi si porta dentro da sempre. Questa la tracklist: «Un soffio caldo»,  «Il suono della domenica», di cui Bono firma il testo inglese trasformandola in «Someone else’s tears» («la musica deve avergli suscitato qualcosa di speciale perché ci ha scritto sopra un testo molto personale, anche se non mi ha spiegato di chi parla», dice al proposito Zucchero), «Soldati nella mia città», il singolo «E’ un peccato morir», già in radio da qualche tempo, «Vedo nero» del redivivo Mimmo Cavallo,  «Oltre le rive», «Un uovo sodo», «Alla fine», «Spicinfrin boy» e «God bless the child». Prodotto da due leggende della console come Don Was (Rolling Stones, Bob Dylan, Elton John, Ringo Starr, Jackson Browne) e Brendan O’Brien (Bruce Springsteen, Pearl Jam, Neil Young, Ac/Dc, Aerosmith), l’album è stato registrato tra Los Angeles, Bolgheri e Londra con la partecipazione di Max Marcolini, Jon Hopkins, Davide De Rossi, Bob Carr, Jeffrey Foskett. Presenti a vario titolo pure Brian Wilson dei Beach Boys, ai cori nella stesa «Chocabeck», di Iggy Pop (autore del testo inglese di due canzoni), Roland Orzabal dei Tears for Fears («God bless the child»), di Francesco Guccini («Un soffio caldo»), oltre che di Pasquale Panella e di Pacifico. «Non mi dispiacerebbe definire questo nuovo lavoro un album-concept -  spiega Zucchero, che sabato prossimo presenterà il nuovo cd pure davanti alle telecamere  di “Che tempo che fa” - Anche se viviamo in tempi di playlist, io penso ancora ad album di canzoni con una loro idea e una loro omogeneità, in cui ogni brano discende dall’altro; ecco perché mi piace pensare a ‘Chocabeck’ come la storia di un paese della Bassa reggiana raccontata dalla mattina alla sera».
Un album innovativo, nato dal desiderio di sorprendere. «L’ho inciso quasi tutto senza basso né batteria, perché mi sembrava che finissero per limitare la libertà delle canzoni dando loro un’impronta ritmica troppo definita -  ammette - meglio puntare sui bassi di organo e piano a coda, sul tempo di grancassa, sui fiati di corni inglesi e fagotti. D’altronde se a 55 anni non trovo il coraggio di sperimentare, quando lo faccio?».
 C’è da attendersi sorprese, dunque, dal tour; che debutta l’8 maggio all’Hallenstadion  di Zurigo per sbarcare in Italia il 6 giugno per cinque  repliche ll’Arena di Verona. Il resto seguirà in autunno  con probabile coda nei palasport.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

1commento

Viabilità

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: chiusa la statale 63 del Cerreto nel Reggiano

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

2commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

5commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Rugby

La partita delle Zebre anticipata alle 15

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

LA GT

Renault, arriva la Twingo «cattiva»