12°

22°

Spettacoli

Maria Federica Maestri: «Monumentale “Hamlet”»

Maria Federica Maestri: «Monumentale “Hamlet”»
0

 Francesca Benazzi

E’ una strada lunga dieci anni quella che porterà alla Rocca di San Secondo da domani al 7 novembre. Qui, evento irripetibile del festival Natura Dèi Teatri, andrà in scena «Hamlet» di Lenz Rifrazioni, interpretato dagli attori ex  lungodegenti psichici del manicomio di Colorno, con il sostegno di Ausl – Dipartimento di Salute Mentale di Parma. Uno spettacolo che rappresenta una “summa” del lungo lavoro, iniziato dieci anni fa, con  gli attori che Maria Federica Maestri e Francesco Pititto amano chiamare “sensibili”. E che racchiude in sé una memoria poetica  speciale per gli artisti di Lenz (il loro ormai storico «Ham-let» andò in scena per la prima volta dieci anni fa), oltre a una sfida monumentale alle prese con il testo shakespeariano e con un luogo eccezionale come la Rocca.
Che cosa rappresenta  oggi per voi questo nuovo «Hamlet»?
«Dieci anni fa “Ham-let” con un gruppo meraviglioso di attori disabili intellettivi ha segnato per noi una ri-origine, un nuovo inizio - dice Maria Federica Maestri -. In questi dieci anni siamo cambiati insieme tutti, lavorando sulle nostre singole potenzialità espressive: abbiamo creato e parlato  una lingua insieme, con un grado poetico più maturo. E’ successo grazie all’esperienza profonda e quasi quotidiana del lavoro laboratoriale. Nel frattempo c’è stato tutto il confronto con la classicità, dal “Faust” a Calderón de la Barca, a Ovidio. E’ stato un cammino segnato da momenti aperti agli spettatori, ma sempre molto raccolti e protetti: quasi mai li chiamavamo “spettacoli”. Questo Amleto, nel senso più alto del termine,  è uno spettacolo teatrale: ogni singola individualità è rappresentata all’interno del lavoro. In più la costruzione scenica è molto complessa, si sviluppa in molte sale , in una dimensione che ci impone un’attenzione e una concentrazione prima mai chiesta».
 
L’eccezionalità del luogo cosa apporta in più ?
«S’incontrano tre monumenti: Quello più immediato e visibile è proprio la Rocca, immagine iconica e quasi fiabesca del castello di Amleto. La  sua suddivisione interna rispetta le asimmetrie drammaturgiche del testo, in cui le scene si susseguono quasi senza il bisogno della precedente. Il secondo monumento è l’Amleto shakespeariano e il terzo è il monumento dell’umano, degli interpreti. Sono tre corpi monumentali che si guardano e si rispecchiano: una grande sfida che coinvolge persone molto diverse tra loro. L’eccezionalità del laboratorio, lungo due anni, ha fatto maturare anche nel soggetto più fragile una competenza profonda, che non è solo scenica, ma lirica e creativa, una capacità di elaborazione poetica...»
Gli operatori sanitari dell’Ausl hanno detto che i vostri straordinari risultati sono molto utili anche al loro lavoro.
«Attraverso il  nuovo “copione” delle loro esistenze  scritto dalle drammaturgie, queste persone dai percorsi estremamente complicati hanno la possibilità di reinventare la propria identità.  Vedere una persona di oltre 80 anni che non risponde con il suo nome ma con quello del suo personaggio significa  contenere in sé la capacità di auto rappresentazione».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Atterraggio

olanda

Che atterraggio! Il cargo rimbalza sulla pista Video

Ligabue, necessario ricordare. Su Fb e Twitter, video della canzone 'I Campi in Aprile'

Liberazione

25 Aprile: Ligabue dal tour fa gli auguri cantando "I Campi in Aprile" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Scippo, anziana ferita in via Palestro

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

Albareto

L'alpino «Livio» morto a 101 anni

IL CASO

Manno a Istanbul: ambasciatore di legalità

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

La curiosità

Paracadutista a 96 anni grazie a un parmigiano

25 Aprile

Parma celebra la Liberazione. Pizzarotti ricorda il partigiano Annibale Foto Video 

Il 25 aprile festeggiato a Fidenza (Guarda le foto)

1commento

parma in crisi

Ko (anche) con il Sudtirol: squadra in ritiro a Collecchio Video

anteprima gazzetta

Anziana rapinata e aggredita all'uscita del cinema Astra Video

1commento

gaffe e polemiche

La "Pilotta dei lettori": da parcheggio (involontario) a campo da calcio

5commenti

pilotta

Planet Funk e Fast Animals and Slow Kids Chi c'era

FOTOGRAFIA

Bonassera e il "Brozzi" a Fotografia Europea 

GIALLO

Trovato un cadavere in Po: si pensa che sia Bebe Brown, scomparsa a Pasqua a Boretto

La testimonianza: "Sua sorella l'aveva chiamata qui per darle un futuro migliore..."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

EDITORIALE

Eliseo: sarà una sfida tra due outsider

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

E' morta la quercia più vecchia: aveva 600 anni

LIVORNO

Sale sul tetto di un treno: 18enne muore folgorato

SOCIETA'

3 mesi fa l'aggressione

Il primo selfie di Gessica Notaro (la miss sfregiata con l’acido dall’ex)

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

SPORT

crisi del parma

Ferrari: "Chi non ci crede si faccia da parte. Tifosi sosteneteci" Video

calcio e veleni

Lite Spalletti-Panucci sulla sostituzione di Dzeko Video

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"