-5°

Spettacoli

Morta Jill Claybourgh, la madre della "Luna" di Bertolucci

Morta Jill Claybourgh, la madre della "Luna" di Bertolucci
0

Luciano Clerico/Ansa

  NEW YORK, 6 NOV – Intelligente e silenziosa, brillante e riservata, colta e divertente: Jill Clayburgh, scomparsa di leucemia a 66 anni, era così, una donna tutta sola che è stata capace nel corso della sua vita di cambiare lo stereotipo femminile del cinema americano basato sull'immagine di Marylin Monroe o Audrey Hepburn.

Insieme ad altre protagoniste della sua generazione (da Jane Fonda a Meryl Streep, passando per la londinese Vanessa Redgrave) Jill Clayburgh ha contribuito come poche altre attrici a delineare un nuovo orizzonte per le donne d’America e del mondo. Forse il suo è stato un femminismo meno evidente di quello battagliero di Jane Fonda, ma certo ha avuto la stessa origine culturale, e Jill Clayburgh, timida ma forte, lo ha rivendicato sempre. «Negli Anni Cinquanta e Sessanta per le donne non c'era praticamente niente da fare sullo schermo - disse commentando il successo di Una Donna Tutta Sola, il suo film più famoso -. Certo, Marylin Monroe era grande, ma era costretta a rappresentare sempre e solo un unico personaggio, una figura laterale, un vulnerabile oggetto sessuale. Era davvero pura fantasia».

Nata nell’Upper West Side di Manhattan, a New York, il 30 aprile del 1944, da una famiglia benestante di origini ebree, Jill Clayburgh ebbe modo di formarsi i una una delle scuole più esclusive di New York. Per poi laurearsi in teatro e intraprendere la carriera della recitazione. Che, al suo debutto, fu tutt'altro che fortunata: nel 1968 la sua prima rappresentazione a Broadway restò in cartellone appena cinque serate, per poi essere ritirata per mancanza di pubblico.  La Clayburgh tuttavia non si perse d’animo e l’anno dopo debuttò nel cinema con La festa di nozze, film d’esordio sia del regista Brian De Palma, sia del giovane Robert De Niro. Comincia quell'anno per la giovane attrice teatrale, capace di interpretare tanto ruoli drammatici quanto personaggi brillanti, una carriera che culminerà dieci anno dopo, nel 1979, con la nomination all’Oscar come miglior attrice protagonista per l'interpretazione di Una donna tutta sola, film di Paul Mazursky che la porterà al Festival di Cannes a vincere la palma della miglior interpretazione femminile (mentre l’Oscar quell'anno andrà a Jane Fonda).

Sempre nel 1979 Jill Clayburgh fu la protagonista de La Luna di Bernardo Bertolucci, mentre l’anno seguente raggiunse la sua seconda nomination per E ora punto e a capo (titolo originale 'Starting Over', diretto da Alan Pakula).  In carriera la raffinata e colta Jill ebbe modo di recitare con mostri sacri come Walter Matthau, Michael Douglas, Burt Reynolds. Impegnata per cinque anni in una relazione sentimentale con Al Pacino, nel 1978 Jill Clayburgh sposò il commediografo David Rabe, con il quale ha avuto un figlio e una figlia. È morta nella sua casa di Lakeville, in Connecticut, dopo aver combattuto per 21 anni con una forma di leucemia cronica.

QUEL FILM TRA FREUD E VERDI -  (dalla Gazzetta di Parma  2 giugno 2006, in occasione dell'uscita del film in dvd) Fino a quel momento la figura materna era stata quasi del tutto assente nel suo cinema. Bernardo Bertolucci si era prevalentemente occupato di figure paterne. Ma, dopo la lunghissima lavorazione di Novecento, aveva bisogno di realizzare un’opera diversa, quasi agli antipodi: niente politica, niente Storia (con la s maiuscola), niente esperienze corali; qualcosa, invece, di molto più intimista, con l’attenzione concentrata su pochi personaggi.

Era il 1979 e il regista parmigiano firmava uno dei suoi film più controversi. La luna fece scalpore, suscitando reazioni fortemente contrastanti: al centro della storia, il rapporto stretto, edipico e morboso fra una madre (Jill Clayburgh) e un figlio adolescente (Matthew Barry). Lo scandalo? L’incesto, la droga, l’incapacità di amare e ricevere amore - Gianluigi Negri

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto