Spettacoli

ParmaJazz Frontiere «abbatte» nuovi confini

ParmaJazz Frontiere «abbatte» nuovi confini
0

Giacomo Marzi

Collaborazioni con artisti e istituzioni della nostra città, ma anche a livello nazionale ed internazionale: questa quindicesima edizione del ParmaJazz Frontiere Festival (come di consueto titolato in modo affascinante ed evocativo, quest’anno tocca alla «Musica Muta») si apre decisamente con uno spirito ed un respiro di collaborazione e multiculturalità se possibile ancora più ampio rispetto agli anni precedenti.
Un solo festival. Nella conferenza stampa di presentazione tenutasi ieri in Municipio, l’assessore alle politiche culturali Luca Sommi ha riconosciuto ed anzi promesso un’estensione all’appoggio che il Comune di Parma ha sempre dato a quest’evento, annunciando ufficialmente che l’ormai consolidato ParmaJazz Frontiere ed il neonato Parma Jazz Festival si uniranno (probabilmente l’estate prossima), in un unico evento che, data la collocazione, si promette di rivaleggiare con gli altri grandi eventi estivi.
Sempre Sommi poi, ha tenuto a precisare che «Parma, in quanto città della musica, deve aspirare a questo titolo in modo totale, abbattendo le barriere del teatro d’opera».
Un concetto intellettualmente confermato dal M° Roberto Cappello, neoeletto direttore del Conservatorio Boito di Parma: «La costituzione delle cattedre di jazz ha segnato una sorta d’ostracismo da parte dell’establishment conservatoristico, ma oggi come ieri io mi trovo ad appoggiare incondizionatamente le iniziative legate al conservatorio che riguardano il jazz, perché la buona musica non ha confini».
Dopo i saluti di rito dei rapprsentanti di sponsor ed enti patrocinanti, ovvero Franco Tedeschi della Fondazione Monte Parma, Carla Ghirardi dell’Ufficio Cultura della Provincia e Violetta Libassi della Coop Consumatori Nordest, si è arrivati alla presentazione vera e propria del festival a cura, naturalmente del direttore artistico del festival, il M° Roberto Bonati, anche direttore del dipartimento di jazz del conservatorio cittadino.
Bonati ha ribadito l’importanza della collaborazione con il Comune e sottolineato prima di tutto gli eventi che hanno visto la collaborazione di due nuovi straordinari partners, ovvero l’ambasciata di Norvegia e quella del Sudafrica. Anche grazie alla prima infatti, potremo assistere ad uno degli eventi che si preannuncia fra i più «succulenti» della manifestazione, ovvero l’incontro tra due grandi menti dell’avanguardia europea: il chitarrista norvegese Stian Westerhus (paladino del noise al di qua dell’Atlantico, musicista poliedrico, una sorta di Marc Ribot europeo) e Vincenzo Mingiardi, altro chitarrista di fama internazionale e titolare della cattedra di chitarra jazz nel nostro Conservatorio. Inoltre, aprirà il festival un astro nascente del jazz europeo, ovvero Mathias Eick con il suo quintetto.
A difendere i colori sudafricani ci sarà la musica di Gareth Walwyn, giovane compositore sudafricano, di cui verrà eseguita dall’ensemble del Consevatorio Arrigo Boito la Youth Day Suite, scritta pensando alla rivolta di Soweto del 1976.
Il nome più noto del cartellone, tuttavia, è probabilmente quello del chitarrista americano Ralph Towner, fondatore di quel «jazz cameristico» da lui proposto già con gli Oregon.
Rassegna nella rassegna Altra grande novità sarà la rassegna «I Desideri delle Montagne» rassegna parallela (ma non di second’ordine) curata da Parma Frontiere e da Area Mu.D.A., che vedrà altenarsi eventi meramente musicali (con vari gruppi provenienti dal nostro conservatorio), commistioni fra poesia e musica (la lettura di Adriano Engelbrecht musicalmente accompagnata di «Una Canzone per Castor»), e spettacoli di danza (il conclusivo «Strategie per Corpi Instabili» a cura di Anna Boschetti). 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Scompare frase parodia, per il web è censura

televisione

Heather Parisi e quell'elogio delle rughe che ha conquistato il web Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

PERSONAGGIO

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

2commenti

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

2commenti

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

7commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)