-2°

Spettacoli

Lady Gaga: show al servizio del «piccolo grande mostro»

Lady Gaga: show al servizio del «piccolo grande mostro»
Ricevi gratis le news
0

 «Stasera, quando uscite di qui, voglio che ne andiate amando un po' di più voi stessi, rifiutando chi vi ha fatto sentire esclusi, fuori dal gruppo o non abbastanza carini, perchè in ognuno di voi c'è una dannata rockstar». 

Pochi eccessi e molti messaggi positivi nel primo concerto italiano di Lady Gaga l'altra sera al Palaisozaki di Torino, dove diecimila «little monsters» (così la popstar chiama i suoi fans), si sono radunati per lo show che replicherà poi il 4 e 5 dicembre a Milano.
Dal palco li saluta in italiano: «Vi amo, piccoli mostri». Poco dopo dedica «ai gay italiani e al loro orgoglio» la canzone «Boys Boys Boys», e suona «Speechless» al piano avvolta nella bandiera arcobaleno simbolo del movimento gay. Accenna anche alle sue origini italiane (all'anagrafe è Stefani Germanotta): «Non so molto la vostra lingua, ma so cucinare italiano come una fottuta signora». 
Lo show, malgrado un repertorio basato sui due soli album usciti finora (il terzo, «Born this way» uscirà nel 2011), ha tenuto tutti col fiato sospeso per le scenografie e i costumi di Lady Gaga, che cambiavano continuamente. Tra le mise più esagerate della serata - tutte disegnate dalla maison Giorgio Armani che collabora con i creativi della Gagas Haus - un gigantesco abito fatto interamente di capelli biondo platino a frange, una porpora cardinalizia con enormi spalline a punta e il costume da angelo in fibre ottiche, nylon e ali di plexiglass sfoggiato in «So happy I could die».  Non mancano i riferimenti alla religione, che ricordano la sua arcinemica Madonna: «Gesù ci ama tutti - dice, col collo coperto di sangue durante «Teeth» - indipendentemente dalla nostra razza e dalle nostre preferenze sessuali». E ci sono anche toni burlesque: il pianoforte che prende fuoco, i ballerini toy-boy, la monumentale drag-queen Posh che duetta con Gaga per tutta la prima parte del concerto.
La 24enne popstar, che ha messo su qualche chilo, ha lanciato messaggi rassicuranti anche alle donne del pubblico: «guardatemi, sono ingrassata, ma nella mia famiglia mi hanno insegnato che una donna non è una donna senza un bel sedere e qualche curva». E ai ragazzini: «A scuola i bulli mi tormentavano, ma io mi ripetevo che sarei diventata una star essendo me stessa». Insomma la nuova regina del pop distribuisce al suo popolo i suoi valori. E pazienza se, a parte tutto (cioè la perfezione e l’energia della serata), ogni tanto viene da chiedersi il perchè e il senso profondo di tutto questo. 
Il gran finale è con tutti i suoi  pezzi forti: «Alejandro», con un’immagine sacra in argento sullo sfondo e molti crocifissi in pista, «Poker Face», e - dopo un interludio techno servito a preparare la sorprendente scenografia finale - «Paparazzi» (mostrando lo storico reggiseno lanciafiamme) e «Bad Romance», che che le è valsa pochi giorni fa l’European Mtv Award ,cantata tra gli applausi del pubblico che quasi la coprono: sullo sfondo del palco il «Fame Monster», un enorme polipo viola di cartapesta, dai denti acuminati, insegue la popstar: è il mostro della fama, il suo mostro personale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande