10°

24°

Spettacoli

Meno Almodóvar, più teatro: ma a trionfare è l'autenticità

Meno Almodóvar, più teatro: ma a trionfare è l'autenticità
Ricevi gratis le news
0

 Valeria Ottolenghi 

Lunghi applausi, richiamati più volte gli attori per il saluto del pubblico al termine dell’atteso spettacolo «Tutto su mia madre», applausi per Elisabetta Pozzi e tutti gli interpreti, Alvia Reale, Eva Robin's, Paola Di Meglio, Alberto Fasoli, Silvia Giulia Mendola, Giovanna Mangiù, Alberto Onofrietti, alcuni di loro con più ruoli: è il Teatro Regio ad ospitare, speciale ritorno alla prosa, questa regia di Leo Muscato, sottolineati in modo particolare, rispetto allo straordinario film di Almodóvar, denso e leggero, buffo e straziante, gli aspetti metateatrali, di teatro nel teatro. Ritorna più volte in scena la figura di Esteban, anche oltre la morte: lui che voleva sapere, per il suo compleanno, di quel padre che non aveva mai conosciuto, strappate le fotografie, pare accompagnare la madre, rimasta sola, in quel viaggio di ritorno verso Barcellona, lì dove era stato concepito. Molteplici i rispecchiamenti, i ritorni, le situazioni che paiono evocarne altre affini, così per le maternità di Manuela e Rosa, ma anche di Stella in quel «Tram che si chiama desiderio», opera che aveva segnato in tanti modi la vita di Manuela (ed è il figlio Esteban ad aiutarla ad indossare quel gonfiore dell’attesa nel momento della sostituzione del ruolo), come in altri particolari minori, la torta di compleanno, il letto di vita/ di morte (per Rosa, per Lola), restando il bambino, un altro Estaban, nelle braccia di Manuela... Un gioco vario, articolato, che scivola abbastanza scorrevole anche per il continuo mutare degli interni e le molte tappe della narrazione. Vero e finto si alternano, si rafforzano reciprocamente sin dall’inizio con Manuela che simula il dialogo per la donazione degli organi del figlio ormai cerebralmente morto, una condizione che però poi si troverà a vivere tragicamente come esperienza diretta. Tante le situazioni complesse, Esteban, due volte padre, che è anche Lola, poco il tempo rimasto; l’amore tra le due attrici che sono le due sorelle nel testo di Teneessee Williams; il riferimento al film «Eva contro Eva», la droga, l’Aids, la citazione finale da García Lorca... maschile e femminile insieme per Agrado, che interviene a scusarsi con il pubblico e a raccontare di sé prima rispetto al film e più volte, parlando direttamente agli spettatori, che invece vedono retropalco e camerini per «Il tram che si chiama desiderio», sul fondo la gradinata per il pubblico... E ancora e ancora, molte le possibili riflessioni intorno al teatro, al tema dell’autenticità, ai tanti modi di amare...
Giudizio: 3/5
___________
 
TUTTO SU MIA MADRE
testo teatrale di Samuel Adamson basato sul film di Pedro Almodóvar
TRADUZIONE:  Giovanni Lombardo Radice 
REGIA:  Leo Muscato (assistente alla regìa Laura Cleri)
INTERPRETI:  Elisabetta Pozzi, Alvia Reale, Eva Robin's, Paola Di Meglio, Alberto Fasoli, Silvia Giulia Mendola, Giovanna Mangiù, Alberto Onofrietti
SCENE:  Antonio Panzuto
COSTUMI: Gianluca Falaschi
PRODUZIONE: Fondazione Teatro Due - Teatro Stabile del Veneto 
DOVE: Teatro Regio (fino al 14)
INCONTRO: Oggi alle 17,30 al Ridotto del Regio il cast e  il regista incontrano il pubblico (ingresso libero)
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricoverato Sobral, vincitore Eurovision 2017

Eurovision 2017

Salvador Sobral ricoverato in gravi condizioni

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

L'evento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

4commenti

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

in serata

Rapina con coltello nella farmacia di via Trieste: due ladri in fuga

1commento

Ritratto

I They, la famiglia del volley

anteprima gazzetta

Caso Villa Alba: nuovi sospetti

FORNOVO

Bertoli, il chimico che sapeva tutto sul petrolio

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

1commento

I prossimi avversari

Non solo ottimismo in laguna: "Parma, nuova rivalità"

2commenti

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

11commenti

arezzo

Furto di una collana d'oro, auto affittata a Parma. 27enne nei guai

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

ITALIA/MONDO

Francia

E' morta Liliane Bettencourt, lady L’Oreal: la donna più ricca del mondo aveva 94 anni

legge elettorale

Presentato il Rosatellum bis. Come funziona Video

SPORT

Aragon

Vale "idoneo", sarà in pista. L'arrivo in stampelle Video

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

famiglia

I nuovi padri: se ne parla al Wopa

fotografia

Gazzareporter "Vacanze": vince un romantico paesaggio

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte