-4°

Spettacoli

Recensione - Tra il mondo reale e l'universo magico

Recensione - Tra il mondo reale e l'universo magico
0

di Filiberto Molossi
 «Arrivano, arrivano, arrivano...». In una visione quasi post apocalittica di un sogno diventato incubo, mentre la barba spunta sulle guance di chi qualche film fa era solo un bambino, scocca il tempo – amaro – delle scelte: là dove l'oblio è una malinconica promessa e l'identità ha smesso da un pezzo di essere un gioco. E' l'inizio della fine: asciugata completamente la magica e gioiosa ilarità dei primi episodi, il nuovo «Harry Potter» (penultimo atto della saga, in attesa della gran chiusura del prossimo 15 luglio) lascia aperta una finestra sul mondo  permettendo che nell'universo perfetto dei non più piccoli maghi si insinui, sempre più feroce e arrogante, l'aria gelida e cupa di agguati, sacrifici, sconfitte.
Esce da Hogwarts per lottare in campo aperto (ed è questa la novità più sostanziale), into the wild, nelle terre estreme e desolate di un presente inospitale, negli spazi sconfinati della solitudine, lontano dalle comodità della scuola e dalla complice protezione degli adulti, «Harry Potter e i doni della morte»: più livido e dolente rispetto a un più morbido passato, il film di David Yates fissa la linea d'ombra della maturità in esterni senza appigli, disseminando di tranelli il percorso di formazione dei suoi giovani eroi. Che poi sono i tre amici di sempre, Harry, Ron ed Hermione, ridotti allo stato di fuggiaschi e ricercati, mentre il Male allunga i suoi artigli su di loro.  Dopo la morte di Silente, Voldemort infatti accresce il suo potere. Ma forse non tutto è perduto...
Spettacolare e visionario, all'ombra soffocante e lercia di un regime oscurantista che mira a preservare (dove l'ho già sentita questa storia?) la «purezza» della razza, «Harry Potter e i doni della morte» gioca con grande efficacia sulla commistione tra mondo reale e universo magico, facendo continuamente (e pericolosamente) entrare l'uno nell'altro: inizialmente proiettato in avanti, proteso a quello che non c'è, il film rallenta un po' nella parte centrale dove lo smarrito on the road dei protagonisti rischia di trasformarsi in noioso campeggio per poi, in un concitatissimo inseguimento nella foresta, lambire in modo spiazzante la saga di «Twilight», rasentando così il corto circuito cinematografico. Ma la grazia di una favola di ombre cinesi, un cattivo senza volto come il sibilante Ralph Fiennes e il fardello di un destino che reclama il conto sono le adulte promesse di uno scontro finale che vale la pena di attendere.

La scheda
REGIA: DAVID YATES
SCENEGGIATURA: STEVE KLOVES DALL'OMONIMO ROMANZO DI J.K.ROWLING
FOTOGRAFIA: EDUARDO SERRA
INTERPRETI: DANIEL RADCLIFFE, RUPERT GRINT, EMMA WATSON, RALPH FIENNES, HELENA BONHAM CARTER, BILL NIGHY
Usa/Gb 2010, colore, 2 h e 26'
GENERE: FANTASTICO
DOVE: CINECITY, THE SPACE, ODEON (Salso)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta