16°

Spettacoli

Anna nella sottoveste di Nannarella

Anna nella sottoveste di Nannarella
0

Mariacristina Maggi
Aprirà la scena indossando l’indimenticabile sottoveste nera, con le braccia tese alla vita: un abbraccio che forse non ha mai preso. Anna Mazzamauro vestirà i panni di «Nannarella» nell’atteso recital dedicato alla grandissima Anna Magnani per la regia di Pino Strabioli: in scena da domani a domenica al Nuovo Teatro Pezzani. Un progetto voluto e profondamente sentito dalla stessa Mazzamauro che oltre ad esserne l’interprete è anche l’autrice dei testi (da un’idea di Mario Moretti). «Io non voglio imitare nessuno... ciascuno ha la sua storia e io sono diversa: innanzitutto sono viva...», ha subito dichiarato con ironia la nostra bravissima «Signorina Silvani» che finalmente ha realizzato qualcosa che più di uno spettacolo è un vero e proprio sogno, rincorso da molti anni «Ci chiamiamo tutte e due Anna e abbiamo in comune la “romanità”». Ed è proprio la «romanità» che la Mazzamauro vuole portare in scena, quella fatta di stornellate di canti che devono arrivare lontano, di ricerca quasi maniacale della verità, di malinconia ed esplosioni di graffiante ironia... L'attrice ribadisce di aver tentato di entrare tra le pieghe di quella sottoveste di donna senza alcuna presunzione o arroganza, ma con grande delicatezza; e soprattutto senza giudicare mai. «Il teatro vero è fatto di offerta e non di giudizio», sottolinea spiegando: «Con questo spettacolo cerco di far rivivere la storia di Anna Magnani attraverso la mia, entrando ed uscendo dal suo personaggio tanto che a un certo punto le signore in sala si domandano se sto parlando di lei o di me: finché medianicamente io divento lei, soffro con lei, quasi in uno sdoppiamento di personalità che fa perdere il contatto con la realtà... e sento che la gente si abbandona a questa emozione... Alla fine, non gliene frega più niente se sto parlando di me o di lei». Alla fine non sappiamo bene quando finisce un’Anna e incomincia l’altra: tante le similitudini, anche nella forza caratteriale. «Anna è sempre stata abbandonata dagli uomini: reggere e sorreggere un personaggio così è faticoso. Era una donna con nessuna inclinazione alla femminilità: per lei, e anche per me, è più facile mandare a quel paese che “un battito di ciglia”» dice ancora la Mazzamauro riferendosi forse a un suo privato altrettanto burrascoso. Ma nel recital non c'è solo dolore, passione e sentimento, ma anche tanta ironia, spettacolo, avanspettacolo e cinema; dai lustrini alla voce di Totò, senza tralasciare la straordinaria interpretazione di «Roma città aperta» con quel «Francesco» che rimarrà nella storia per sempre. «Ogni volta - conclude - soffro terribilmente ed esco dalla scena letteralmente spappolata: per me il teatro è tutto, è la vita stessa... il resto non mi interessa». Parole che potrebbero appartenere anche a «Nannarella» che disse: «Ho seguito la carriera di attrice perché sentivo il bisogno di essere amata; di ricevere tutto l’amore che avevo mendicato nella vita». Informazioni e prenotazioni: 0521 200241- info@nuovoteatropezzani.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Duathlon Kids: festa al Campus con 500 bambini e ragazzi

Sport

Duathlon Kids: festa al Campus con 500 bambini e ragazzi Foto

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salso

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

ponte romano

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

5commenti

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

3commenti

Comune

Taglio alla Cosap del 10%

1commento

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

INTERVISTA

Fresu: «Il mio festival jazz a km 0»

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno fino a venerdì

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

23commenti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Noceto

«Al Pioppo», quel luogo dell'anima

Gazzareporter

Campana del vetro con... piumino invernale Foto

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

1commento

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

frosinone

Difende la fidanzata, massacrato di botte: muore 20enne 

3commenti

GIAPPONE

Valanga su comitiva di studenti, 3 dispersi Video

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Qualcuno ha visto Kira?

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

SPORT

MOTOGP

Il mondiale si apre all'insegna di Vinales. Dovi e Rossi sul podio

formula 1

Per il trionfo di Vettel in Australia 10 milioni davanti a Rai1

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017