-4°

Spettacoli

Briciole, la Quintavalla e la «sfida dei bambini»

Briciole, la Quintavalla e la «sfida dei bambini»
0

Francesca Benazzi
Sono cresciuti di un anno i giovani componenti della Compagnia dei Bambini. E a distanza di dodici mesi dal primissimo debutto teatrale - che aveva incantato il pubblico del Teatro al Parco - tornano sul palcoscenico per riprendere a dialogare con la loro platea di adulti: da stasera a domenica alle 21, nell’ambito della stagione serale di Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle arti, va in scena «L'inizio. 1.Bambini, animali e altre divinità. 2.Nostre tane, nostre parole». Nel frattempo, durante quest’anno si è approfondito sempre più questo speciale percorso teatrale e umano per i quattordici bambini della compagnia (quattro in più rispetto al 2009) sotto la sapiente direzione di Letizia Quintavalla, con la collaborazione di Mariangela Gualtieri. «Si è formata una comunità vera e propria: i bambini sanno che questo è un posto che appartiene a loro. E’ un’esperienza di vita, di gruppo, un’identità collettiva. Rappresenta molto di più di uno dei tanti corsi che fanno parte della loro quotidianità - spiega Letizia Quintavalla - Per questo chiedono continuità: i più grandi sono voluti restare, nonostante siano arrivati nuovi bimbi più piccoli». Una sfida unica in Italia, quella di creare una compagnia stabile di età compresa tra i 6 e i 12 anni. «L'idea è quella di aprire un dialogo tra i bambini e gli adulti di questa città, senza l’ansia di mostrarsi, ma quasi in "clandestinità", un po' come le piccole lucciole che sopravvivono di cui parla Huberman: non bisogna perdere il desiderio di andarle a cercare». Se l’anno scorso «L'inizio» aveva portato in scena le parole di grandi autori, ora a questa prima parte sono state affiancate anche parole più «piccole», quotidiane, prelevate dalle situazioni e dai luoghi della vita dei bambini: «Nel programma di sala ci sarà la dicitura "testi di autori grandi e piccoli" - dice Letizia Quintavalla - E’ uno spettacolo che i bambini si sono fatti crescere addosso: le parole dei grandi autori, con le quali avevano debuttato nel 2009, risuoneranno in modo diverso ora che hanno un anno in più. Nella seconda parte andiamo di più dentro alle loro parole, alla loro vita, alle frasi che sentono dire dagli adulti nei luoghi che frequentano. Con Mariangela Gualtieri abbiamo lavorato proprio su quest’idea di ascoltare quello che c'è intorno, e di scegliere una frase tra le tante che si sentono pronunciare». In platea siederà un pubblico rigorosamente adulto - gli unici bambini ammessi sono i fratelli, ma non gli amici o compagni di scuola - per una precisa scelta: «i bambini non possono avere nei confronti di altri bambini lo sguardo valorizzante dell’adulto». E  l'obiettivo è «lavorare su se stessi, non per lo spettacolo», ribadisce la regista, con la quale hanno collaborato anche Agnese Scotti e Manfredi Perego per lo studio del movimento e Alessandro Nidi per la cura del suono. Senza dover dimostrare niente a nessuno, senza alcuna sindrome da "talent show" o aspirazioni stile Anna Magnani in "Bellissima" : «Mi piacerebbe - conclude Letizia Quintavalla - che quest’esperienza potesse solo contribuire a renderli più forti».
Info e biglietti: Teatro al Parco, Parco Ducale 1, Parma. Tel 0521 993818.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

3commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

2commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta