10°

Spettacoli

Inkinen, piacevole conferma

Inkinen, piacevole conferma
0

Nel recensire l’ultimo concerto della passata stagione di « Nuove Atmosfere» diretto da Pietari Inkinen si concludeva con l’augurio di poter nuovamente ascoltare questo giovane direttore finlandese che aveva dato prova lampante del suo talento dirigendo partiture di arduo virtuosimo come quelle di Bartok e Respighi, augurio che il caso ha trasformato in realtà a distanza di pochi mesi.
Infatti Inkinen è ritornato  ora a inaugurare la nuova edizione della rassegna sinfonica della Fondazione Toscanini che si profila ricca di proposte, nella scelta dei programmi, dei direttori come nella partecipazione dei solisti. Ne costituiva un campione ben rappresentativo questo primo concerto, con un programma tutto beethoveniano, un giovane direttore di provata affidabilità e un solista affermato come Andrea Lucchesini.
 Naturalmente il primo impatto nostro, dopo alcuni mesi di assenza dall’Auditorium, era con l’ambiente, rinnovandosi il disagio di una condizione acustica non poco penalizzante per l’equilibrio tra i vari piani orchestrali che appaiono scompaginati, specie nel rapporto archi e fiati; ma tant'è, se n'è parlato molte volte senza alcun esito per cui, come sul dirsi, occorre far buon viso a cattiva sorte, con il proposito di non ritornar più sull'argomento.
Apertura imperiosa quella del programma dell’altra sera, con l’entrata in scena a voce spiegata dal protagonista del Quinto Concerto beethoveniano, personaggio di forte carattere questo pianoforte, che prima di farsi partecipe del gioco dialettico con l’orchestra mette sul piatto le proprie condizioni con una vistosa cadenza; poi i tratti si tempereranno nel confronto e nello scambio delle idee, il discorso si farà ricco di sottili sfumature fino alla sospesa elegia del movimento centrale dove il pianoforte accompagna il sogno con un trasognato 'carillon', prima di scatenarsi nuovamente nel tumultuoso rondò finale. Arcata di ampio respiro che Lucchesini ha sostenuto con la serietà che contrassegna il suo pianismo, rassicurante, propositivo, mai sopra le righe, ben accordato con il passo deciso impresso da Inkinen. Sollecitato dagli applausi del pubblico l’interprete non ha voluto lasciare la tonalità del mi bemolle eseguendo fuori programma il guizzante Improvviso di Schubert, passando poi al mi minore del quarto Preludio di Chopin.
 Padrone esclusivo del podio nella seconda parte Inkinen ha affrontato la Settima Sinfonia con piglio deciso: la risposta dell’orchestra, come già nell’«Imperatore», è parsa testimoniare il segno di un’autorevolezza che si traduce in coesione sonora e in chiarezza di linee; anche i trapassi dinamici risultano sempre decisi. Certo la forza inesauribile del ritmo che sospinge in una proiezione crescente l’intera sinfonia diventa per un giovane talentoso e dal polso fermo come Inkinen una spinta energetica insottraibile, una sollecitazione bruciante, anche per il pubblico che ha suggellato la serata con lunghissimi applausi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia