-6°

Spettacoli

Checco Zalone: «Prendo in giro noi italiani, non i musulmani»

Checco Zalone: «Prendo in giro noi italiani, non i musulmani»
0

Checco Zalone torna dopo il successo clamoroso  di «Cado dalle nubi» (oltre 14 milioni di euro di incasso) e si candida, di fatto, a inaugurare un nuovo filone dei cosiddetti «cinepanettoni», più moderno e politicamente scorretto. In realtà si dovrebbe parlare di «post-cinepattone», («Che bella giornata», distribuito da  Medusa, sarà nelle sale dal 5 gennaio), ma quella dell'uscita subito a ridosso delle feste è una tendenza che sta prendendo piede tra i distributori.
Di certo Zalone incarna una comicità più  vivace, nuova e politicamente scorretta. «Sapevamo che questo problema c'era- dichiara il regista Gennaro  Nunziante -, ma se vogliamo anche essere un po' diversi dagli  altri,  allontanandoci con leggerezza da  mogli, amanti, corna e figli, non potevamo fare altrimenti. Anche  perchè se non entra Luca in certi contesti (Luca Medici è il  vero nome di Checco Zalone, ndr) chi può farlo? Ma sia chiaro che non vogliamo moralizzare nessuno»,
In  «Che bella giornata», Zalone e Nunziante - anche co-sceneggiaturi - si  divertono a dileggiare i terroristi arabi, il campanilismo, la  Chiesa (c'è un'apparizione di Para Benedetto XVI interpretato da Tullio Solenghi) e persino l’esercito italiano, con il personaggio di Rocco Papaleo.  Quest’ultimo, cuoco in forze all’esercito italiano, torna da una  missione e di fronte a un arabo che gli chiede quale ideale lo  spinga a prestar servizio in Iraq e Afghanistan, risponde: «Prendo  6000 euro al mese e non faccio un c....: per me questo è  l'ideale, scusate tanto».
Nunziante difende così la battuta: «Noi del sud siamo quelli che più hanno dato a questo Paese.  Nell’esercito come durante il terrorismo. E spesso l’eroismo di  questi soldati meridionali è metter su casa, fuori dalla  retorica».
«La battuta di Papaleo - interviene lo stesso Zalone - è stata al centro di un dibattito. Con il produttore Valsecchi non parliamo  solo di f..., ma anche di cose serie. In questo caso volevamo smascherare e dissacrare quello che siamo.  Anzi, forse dovevamo essere ancora più politicamente scorretti».
Nel film Zalone è un addetto alla security che si ritrova  all’interno di un goffo intrigo fatto d’amore e terroristi  dilettanti (che vorrebbero preparare un attentato alla Madonnina), grazie a Nabiha Akkari, sua bellissima e dolcissima  controparte femminile: «I musulmani - dice lei - andranno in sala a ridere come tutti gli altri, noi  prendiamo in giro il terrorismo. Non c'è pesantezza moralistica  nel trattare questo tema. Possiamo ridere di tutto. E vale anche  per noi arabi, non ci sarà alcun problema, non temo minacce!».
  Zalone, sempre istrione e spiritoso, si fa per un attimo serio e  commenta: «Lo sberleffo è per noi, io prendo per i fondelli gli  italiani, il mondo occidentale. Ora non voglio la crisi atlantica  in una commedia, ma quando dico 'Voi abitate in Islam?', oppure  quando difendo le donne, non rispettate nei paesi arabi, e poi  maltratto mia madre pugliese, accuso l’ignoranza e l’ipocrisia del  nostro paese. Non  saprei dove sono i passaggi lesivi per i musulmani. Ci siamo posti  i problemi solo sulle vittime di guerra italiane, quasi tutte del  Sud, che magari potevano sentirsi mancare di rispetto dal personaggio di Papaleo. Ma i  terroristi stanno tranquilli, siamo noi a far la figura dei  coglioni». Preparazione approfondita e improvvisazione sul set,  ecco il metodo Nunziante- Zalone, che tutti elogiano, fino ad  arrivare a paragoni importanti come quello di Ivano Marescotti,  vittima prediletta di Zalone nel film, che cita addirittura,  parlando del comico pugliese, Alberto Sordi. «Io come lui? Non ne  sono neanche un’unghia» si schernisce Checco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

2commenti

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

1commento

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

DOPPIO ENRICO VIII

Sorpresa al Regio: Spotti recita "muto", Zanellato canta

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

gazzareporter

Piazzale Borri, quelle dichiarazioni di (zero) amore...

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

1commento

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

maltempo

Tra terremoto e neve: il Centro Italia in ginocchio

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video