Spettacoli

Voce d'oro e battaglie civili: Joan Baez non tramonta mai

Voce d'oro e battaglie civili: Joan Baez non tramonta mai
0

 Joan Baez festeggia domenica 70 anni (è nata il 9 gennaio 1941 a New York) e più di 50 di carriera (il suo debutto al festival di Newport è del 1959) mentre, grazie a Sanremo, il suo nome sta per rientrare nel grande giro della cronaca musicale italiana perchè la celeberrima «Here's to you - La ballata di Sacco e Vanzetti» (scritta nel 1972 con la musica di Ennio Morricone per il film di Giuliano Montaldo) sarà cantata da Emma e i Modà nella serata dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia.

Poco più di una coincidenza (e chissà cosa ne penserà lei) che ovviamente non conta niente nella vicenda di un’artista leggendaria, simbolo delle lotte e dell’impegno per le libertà. Negli anni '60 Joan è stata la regina di quel folk revival che ebbe avuto come epicentro il Greenwich Village di New York e come cantore assoluto Bob Dylan, che proprio 50 anni fa, il 24 gennaio del 1961, iniziava a cantare, infreddolito e senza un centesimo, al Cafe Wha? di MacDougal Street. Quando i due si conobbero e poi si fidanzarono, lei era una star e lui un giovane di talento in cerca del successo, arrivato dopo che proprio la Baez (così come i Byrds e il trio Peter, Paul & Mary) aveva cantato le sue canzoni. Era lei, personalità da «pasionaria» e voce melodiosa,  la perfetta interprete femminile per il repertorio di Pete Seeger, Woody Guthrie, Phil Ochs, e poi dello stesso Dylan (cui dedicò, anni più tardi, la bellissima «Diamonds & rust» sulla fine della loro relazione).
Gli anni '60 l’hanno vista in prima fila nella lotta per i diritti civili degli afroamericani, delle donne e contro il Vietnam (suo marito fu incarcerato per renitenza alla leva) e sul palco del festival di Woodstock. Da questo punto di vista la Baez detiene un record essendo stata l’unica artista presente a Woodstock, al concerto per il Bangladesh del 1971 (il primo mega concerto benefico della storia) e al Live Aid, dove aprì la parte di Philadelphia. 
Con l’evolversi del mercato discografico, la Baez ha progressivamente perso il ruolo di star ma non è mai entrata nella deriva dell’artista in declino, anzi il suo prestigio è ancora intatto. Nel 2006, un suo concerto all’Auditorium di Roma, è stato un trionfo, concluso da tutta la platea che cantava «We shall overcome».
 Il suo curriculum di attivista è ricco quanto quello dell’artista: i diritti umani, la difesa di gay e lesbiche, l’ambiente, la guerra in Iraq, la pena di morte, la povertà sono le campagne difese attivamente da Joan Baez in giro per il mondo.
Nel 2008 ha sostenuto l’elezione a presidente degli Stati Uniti di Barak Obama. La sua più recente azione militante è stata a favore delle proteste degli studenti iraniani.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti