-2°

Spettacoli

Film recensioni - Il "bel" nemico pubblico e il suo mito maledetto

Film recensioni - Il "bel" nemico pubblico e il suo mito maledetto
Ricevi gratis le news
0

di Filiberto Molossi

Ha sempre detto di essere nato per fare il ladro, le sue rapine erano dei violenti «show» fuori programma e quando, in pieni anni di piombo, un giornalista gli chiese, mentre lo portavano via in manette, se si considerava un prigioniero politico rispose così: «Non diciamo cazzate». Signore e signori, Renato Vallanzasca. Sì, sì, proprio lui: il bandito più famoso d’Italia, lo stesso che insanguinò una Milano non ancora da bere. E che adesso rivive nel nuovo romanzo criminale di Michele Placido, il quale, messi da parte «grandi sogni», rilegge con montaggio sostenuto e stile appassionato il mito maledetto del bel Renè, protagonista senza rimpianti della mala anni '70, consapevole da sempre che «non si torna mica indietro». Bella energia e nessuna paura, «Vallanzasca», preceduto da una pioggia di polemiche e dal boicottaggio della Lega, che lo ritiene «un insulto alla memoria delle vittime e una crudeltà verso i loro parenti» (strano Paese: ci si indigna per un film e non per il bunga bunga...), è in realtà l’affresco sfacciato e molto cool, con bel cotè meneghino di ciula, bauscia e fruscio di danè, del «nemico pubblico» numero uno di uno Stato debole, divo del crimine che dalla periferia arrivò sgommando in prima pagina. Riletto il genere con piglio deciso, complice anche un cast «bello e dannato» (dove si staglia uno strepitoso Kim Rossi Stuart, oltre a un efficace, seppure non sempre misurato, Filippo Timi), il film prende per il bavero lo spettatore ripercorrendo, tra sigarette appese all’angolo della bocca, fughe in pigiama e ironia velenosa, le «imprese» smargiasse e feroci di un Vallanzasca che Placido affronta sedendosi dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano già occupati: a tratti forse il regista rischia davvero di risultare troppo indulgente, ma è lo stesso bel Renè a imporsi sullo schermo - né più né meno della maggior parte di «quei bravi ragazzi» di tanto cinema a mano armata - con una forza empatica che gli appartiene. Cuore e motore di un gangster movie robusto e spettacolare, sempre più interessato al suo protagonista (leale con i compagni e amatissimo dalle donne) che non al contesto sociale nel quale questo si muove. Là dove nel fascino del male, il morso del passato lascia ancora segni e cicatrici.

-VALLANZASCA - GLI ANGELI DEL MALE
REGIA:  MICHELE PLACIDO
SCENEGGIATURA: 
MICHELE PLACIDO, KIM ROSSI STUART, ANTONIO LEOTTI, TONI TRUPIA, ANDREA LEANZA, ANTONELLA D'AGOSTINO da una storia di ANDREA PURGATORI e ANGELO PASQUINI tratta dal libro di RENATO VALLANZASCA e CARLO BONINI
FOTOGRAFIA: ARNALDO CATINARI
INTERPRETI: KIM ROSSI STUART, FILIPPO TIMI, MORITZ BLEIBTREU, VALERIA SOLARINO, PAZ VEGA, FRANCESCO SCIANNA
GENERE: DRAMMATICO/BIOGRAFICO
Ita/Fra/Rom 2010, colore, 2 h e 5'
DOVE:
CINECITY, THE SPACE
GIUDIZIO: ●●


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande