19°

29°

Spettacoli

Ligabue porta lo stadio a teatro

Ligabue porta lo stadio a teatro
Ricevi gratis le news
0

Da un anno chiude i suoi concerti invitando il pubblico a non arrendersi, a scommettere sul futuro, a pensare che - come recita il titolo di uno dei suoi ultimi successi - «il meglio deve ancora venire», ed è il primo a mettere in pratica ciò che dice. A non smettere di mettersi in gioco. Questa volta Ligabue lo fa in versione «quasi acustica», con un tour di 28 concerti nei teatri di 20 città (che come noto farà tappa al Regio di Parma il 2 marzo in una data organizzata in collaborazione con l'assessorato alla Cultura e Arci/Caos, prevendite solo sul circuito Ticketone) partito sabato sera dagli Arcimboldi di Milano.
E per non smentire la sua attitudine alla sfida - dai 4 palchi di Campovolo (2005) al tour in 4 parti del 2006, dai 7 palazzetti di fila del 2007 agli altrettanti sold out all’Arena di Verona del 2008 - proprio a Milano, così come successivamente a Roma e Firenze, ha scelto di esibirsi in ben tre teatri diversi per dare a ogni serata «un sapore davvero unico». Una scelta che, dal punto di vista produttivo «è sicuramente balorda», come ha spiegato lo stesso artista sul suo Ligachannel, ma in linea con un personaggio che potrebbe riempire gli stadi (130mila paganti a San Siro solo pochi mesi fa, nelle date più affollate del tour più visto del 2010, a sua volta legato all’album più venduto dell’anno, «Arrivederci Mostro!») e che invece l'altra sera si è esibito per 2400 persone e, dopo il concerto, ha caricato in macchina la compagna e la figlia per tornarsene a casa a Correggio,  per tornare di nuovo in serata a Milano (stavolta al Dal Verme), e poi di nuovo stasera al Nazionale, teatri da circa 1500 posti l'uno. Per mostrare anche dal vivo «tutte le facce del mostro», ossia la versione acustica dei brani dell’ultimo album.
 In questa versione «da seduti» dell’ultimo tour, l’unico che è rimasto davvero seduto per tutto il tempo è stato Ligabue, che ha diviso con la sua chitarra il centro della scena, volutamente essenziale e scarna, per lasciar convergere sulla musica tutta l'attenzione. Accolto da un boato da stadio, nella sua consueta tenuta «camicia a scacchi-jeans-stivali», il rocker è partito in tono quasi intimista, interpretando da solo «Metti in circolo il tuo amore», colonna sonora del suo primo film «Radiofreccia». Raggiunto sul palco prima da Luciano Luisi (piano e tastiere) e Mel Previte (chitarra e mandolino), e poi dal resto della band, ha saggiamente alternato brani vecchi e nuovi, pezzi dal tiro più rock e ballate da accendino (pardon, cellulare) ondeggiante, ma nonostante la versione meno «urlata» e «pestata» non è riuscito a evitare che, sui brani più noti e tirati, da «Quando canterai la tua canzone» a «Balliamo sul mondo», da «Vivo morto o X» a «Urlando contro il cielo», il teatro si trasformasse in uno stadio, con tanto di tifo, cori, pubblico in piedi. Tra le poche a resistere al richiamo del ballo, la piccola Linda, figlia dell’artista, appoggiata sulla spalla della madre Barbara. Poco lontano, Lenny, l’altro figlio di Ligabue. Che dopo «Buonanotte all’Italia» (cantata anche a «Vieni via con me»), ha voluto chiudere il primo dei concerti del suo 'tour teatri 2011' con l'invito a «pensare sempre, anche a costo di qualche delusione, che il meglio deve ancora venire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti