-6°

Spettacoli

Gifuni, ritorno a Pasolini: «Aveva previsto questa Italia»

Gifuni, ritorno a Pasolini: «Aveva previsto questa Italia»
0

iente scena né platea, al loro posto uno spazio unico dove gli spettatori e l'attore condividono l'intensità emotiva e mentale di ciò che sta per accadere. E' questo ribaltamento del rapporto tra scena e spettatore uno dei cardini che sorreggono l'operazione teatrale di «'Na specie de cadavere lunghissimo», lo spettacolo scritto e interpretato da Fabrizio Gifuni, diretto da Giuseppe Bertolucci, in scena domani e sabato alle 21 al Teatro al Parco (ancora pochi i biglietti, in vendita solo alla Feltrinelli di via Repubblica), con cui la stagione del Teatro delle Briciole/Solares Fondazione delle Arti invita il pubblico a ritrovare la forza della parola di Pier Paolo Pasolini.
«Una forza - spiegano al Teatro al Parco - che ha saputo scrutare con spietata lucidità problemi che dopo 40 anni sono ancora nodi irrisolti della nostra identità. L'avvento del consumismo come fenomeno di massa, il ruolo autoritario della tv e dei mass media, il genocidio culturale conseguente alla scomparsa della civiltà contadina: il trionfo di un nuovo potere che, secondo Pasolini, stava cambiando per sempre l'anima degli italiani».
Non si è ancora spenta l'emozione suscitata nel pubblico parmigiano da «L'ingegner Gadda va alla guerra» (che ha inaugurato lo scorso weekend la sezione speciale della stagione dedicata a Gifuni), e con un salto a ritroso, si torna allo spettacolo che diede inizio, più di sei anni fa, al progetto unitario con cui l'attore romano ha voluto costruire una «mappa cromosomica» dell'Italia del '900, per capire «come siamo arrivati all'oscenità di questi anni».
Con «'Na specie de cadavere lunghissimo», che ha girato tra il 2004 e il 2010 i maggiori teatri italiani (Teatro al Parco compreso), Gifuni ha vinto il premio Hystrio come miglior attore.  Ma 35 anni dopo, sappiamo perchè è morto Pier Paolo Pasolini? La verità giudiziaria è controversa, allora possiamo cercare risposte solo nella verità poetica che ci ha lasciato in eredità. «L'emergenza drammaturgica di quest'idea di spettacolo - spiegano Gifuni e Bertolucci - nasce dal desiderio di distillare sostanze linguistiche dai sapori apparentemente opposti: la prosa politica e polemica del Pasolini luterano e corsaro e gli endecasillabi inediti e sorprendenti di Giorgio Somalvico, che - in un romanesco crepitante e reinventato - costringe in metrica il delirio dell'omicida, in fuga da Ostia, in un'immaginaria scorribanda notturna alla guida dell'Alfa GT. Il Teorema pasoliniano - genocidio culturale, imbarbarimento consumistico, uso strumentale dei media da parte del Nuovo Fascismo - si dispiega inesorabilmente in tutta la sua lucida disperazione, delineando - attimo dopo attimo - i connotati dell`assassino. Generandone i tratti identitari, le demotivazioni profonde, pensandolo quell'assassino, prima ancora di incontrarlo, in un vertiginoso processo di invenzione».   
Informazioni tel 0521 992044, www.solaresdellearti.it/teatrodellebriciole  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

2commenti

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

Parma

Violenze e foto shock alla ex che lo ha lasciato: 28enne patteggia

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

"buona scuola"

La docente materana vince la causa: iIlegittimo trasferimento a Parma

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

15commenti

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

gazzareporter

Piazzale Borri, quelle dichiarazioni di (zero) amore...

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

1commento

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

SANT'ILARIO D'ENZA

Soldi e gioielli in freezer per "salvarli" dal mercurio: anziana truffata

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

tg parma

Lotta al doping, il Ris di Parma indagherà sul caso Schwazer

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video