12°

23°

Spettacoli

Zuzzurro e Gaspare al Pezzani: "Non c'è più il futuro di una volta"

Zuzzurro e Gaspare al Pezzani: "Non c'è più il futuro di una volta"
Ricevi gratis le news
1

Mariacristina Maggi
Oltre cento repliche per uno spettacolo che funziona sempre più con due autentici maestri della risata. Questo e molto di più è «Non c'è più il futuro di una volta» con gli amati Zuzzurro e Gaspare, al secolo Andrea Brambilla e Nino Formicola, in scena al Pezzani da domani a domenica. Felice di ritornare a Parma dopo tanti anni, il duo si racconta, si confronta, si confida...
Partiamo dal titolo: tra una battuta e l’altra è del nostro futuro che si parla?
Zuzzurro: «Questa commedia è uno sguardo sulla nostra quotidianità e una società che si sta sempre più degradando...Francamente, il futuro non è roseo e con questo spettacolo vogliamo dire: guardiamo come siamo ridotti..!»
Gaspare: «Guardare il presente attraverso una risata è forse l’unico modo per accettare i cambiamenti di questi ultimi anni. Lo spettacolo non è biografico anche se in realtà lo è: è la storia di due attori ormai fuori dal giro ai quali propongono di tornare in tv e devono fare i conti con questo terzo millennio».
Insomma, uno scontro generazionale tra maturi coetanei?
Zuzzurro:
«Io sono un attore comico con nessuna smania di aggiornamento, incapace di accettare l’idea che la televisione sia cultura»
Gaspare: «Io sono il giovanilista, quello che passa il tempo su Facebook, quello convinto che il “vecchio” non esista e che la televisione sia l’unico certificato di nascita»
In questo duello tra la Treccani e Internet chi è il più pessimista?
Zuzzurro: «Io sono senz'altro molto pessimista. Il degrado della nostra cultura è sempre più insistente, per non parlare della mancanza di rispetto verso gli altri: difficile avere speranza»
Gaspare: «Lui, comunque vada; io ho una fiducia incrollabile nel genere umano. Anche se non dimentico che i ragazzini che fotografano con il cellulare sono la classe dirigente del domani»
Lavorate insieme da 35 anni, qual è il segreto di un così forte sodalizio?
Zuzzurro: «Avere le stesse finalità professionali».
Gaspare: «Entrambi abbiamo un’opinione alta del nostro lavoro».
Per intenderci, cos'è per voi la comicità?
Zuzzurro: «Affrontare argomenti che possano interessare il pubblico senza imbrogliare, essere volgari e offendere. Dagli antichi romani ad oggi la comicità non è cambiata: è cambiato solo il modo di proporla. Anche una battuta su un politico deve essere fatta in modo che anche lui rida. Del resto, i giullari erano apprezzati anche dai re»
Gaspare: «La risata vera è quella in cui “il re è nudo”. Benigni è stato un maestro lo scorso Sanremo al Teatro Ariston: “Mina ormai manda solo filmati, come Bin Laden... è sparita. E così è diventata un mito. Silvio, mi è venuta un’idea...”. Il giullare deve avere uno sguardo attento sulla realtà, ma questo non deve essere un pretesto per offendere. Penso a Cechov, che abbiamo portato in scena con successo, o a Neil Simon: la volgarità non rientra nel nostro mestiere»
 Avete mai litigato?
Zuzzurro: «Litigato mai, discusso spesso»
Gaspare: «Discutiamo continuamente, ma non abbiamo mai litigato»
Qual è il miglior pregio del tuo collega?
Zuzzurro: «L’intelligenza, la serietà con cui affronta questo mestiere»
Gaspare: «E’ una macchina da guerra che non si ferma mai»
Il peggior difetto?
Zuzzurro: «La mancanza di puntualità e la presunzione di certi momenti»
Gaspare: «E’ un accentratore che vuole spesso l’ultima parola»
Siete amici anche nella vita?
Zuzzurro: «Nella vita non ci frequentiamo. Altrimenti non saremmo insieme da 35 anni»
Gaspare: «C'è una divisione rigida delle nostre vite. Durante le tournée ci frequentiamo 12 ore al giorno...: sarebbe stato peggio di un matrimonio»
Chi è più simpatico?
Zuzzurro: «Nessuno dei due»
Gaspare: «Io, sono “terrone” e in due minuti entro in confidenza, Andrea è all’apparenza più orso ma poi sono tante le sorprese che riserva»
Chi piace più alle donne?
Zuzzurro: «Io sono sposato»
Gaspare: «Io, lui è sempre quello sposato. Comunque a 58 anni ho messo la testa a posto»
Infine, perchè venire a vedere la commedia?
Zuzzurro: «Perché parecchi si riconosceranno e... perchè Dio lo vuole».
Gaspare: «Per diventare i nostri più accaniti tifosi».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gaby

    03 Marzo @ 10.05

    Fantastici, 2 ore di risate, riflettendo sulle nostre piccolezze di umani! Vorremmo vederli più spesso. Grazie! Gorizia 2.3.2011

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

LUCCA

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

MODA

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia Foto Video

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

8commenti

CALCIO

D'Aversa: "Un risultato importante. Abbiamo preso fiducia nel secondo tempo" Video

L'allenatore commenta la vittoria del Parma sul Venezia

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

MONTAGNA

E' stato trovato il fungaiolo disperso nel Bardigiano

Il 72enne è stanco ma in buone condizioni di salute

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

CALESTANO

Shock anafilattico: paura per un operaio punto da un calabrone a Marzolara Foto

Il 118 ha inviato un'ambulanza e l'elicottero del Maggioe

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

1commento

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

4commenti

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

FUMETTI

La fine di Rat-Man: addio alla serie non all'eroe Foto

Ortolani: "La sfida per me sarebbe inventare un altro personaggio"

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

5commenti

donne in difficoltà

A Corcagnano la prima casa di accoglienza gestita da una comunità migrante

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

APPENNINO REGGIANO

Scalatore precipita dalla Pietra di Bismantova: 24enne a Parma in gravi condizioni

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

SPORT

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

3commenti

VENEZIA-PARMA

Di Cesare, l'uomo-gol: "Il Venezia, squadra ostica. Abbiamo sfruttato l'occasione" Video

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

PARMA

"Musica nera" degli States e lirica: una serata con Brunetto e i fratelli Campanini Video

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery