12°

22°

Spettacoli

Arcuri: "Un videogame in 4 pezzi"

Arcuri: "Un videogame in 4 pezzi"
0

di Francesca Benazzi

Spara / trova il tesoro / ripeti». E' un’epopea da videogame tutta contemporanea, che si sta componendo pezzo dopo pezzo, quella che porta in scena la compagnia Accademia degli Artefatti diretta da Fabrizio Arcuri. L’anno scorso l’ensemble di ricerca aveva presentato al Teatro del Tempo 4 dei 17 pezzi che compongono l’affresco del drammaturgo contemporaneo britannico Mark Ravenhill, l’autore della 'iPod generation'. Ora, da giovedì a domenica, sempre alle 21, gli Artefatti tornano sul palcoscenico di borgo Cocconi con altre quattro diverse pièces di «Spara/trova il tesoro/ ripeti»: quattro spettacoli autonomi che, sera dopo sera, continueranno l’indagine impietosa che ha per tema la guerra dell’Occidente al Medio Oriente, un conflitto che, nella denuncia di Ravenhill, ha assunto le sembianze e l’irrealtà di un videogame amplificato dai media mondiali.

A cosa sono ispirati i quattro «pezzi» che portate in scena al Teatro del Tempo?
«Ognuno dei 17 pezzi che compongono 'Spara/trova il tesoro/ ripeti' è ispirato a celebri opere letterarie, teatrali o cinematografiche - spiega il regista Fabrizio Arcuri - Qui presentiamo, a partire da giovedì, 'Guerra e pace', dal romanzo di Tolstoj, 'Intolerance', dal film muto di David Wark Griffit del 1916, 'Paradiso ritrovato', dall’opera di Milton e che fa seguito al 'Paradiso perduto' portato in scena lo scorso anno, e infine 'The Mikado', dall’operetta di Sullivan e Gilbert. Ma la scelta del titolo è soltanto un pretesto, una provocazione interna al testo: non è assolutamente una riscrittura. In realtà Ravenhill ci parla del disagio della nostra contemporaneità attraverso queste microstorie sulle nostre paure o sul nostro rapporto con le minacce che l’Occidente stesso si autocostruisce».

In che modo la messinscena riprende i meccanismi dei videogame presenti nei testi di Ravenhill?
«Dal punto di vista stilistico mi sono comportato proprio come se si trattasse di un videogame: ogni quadro ha la sua struttura, ma è come se ci fosse un piccolo tesoro, un 'bottino' che si sta andando a cercare e che si compone quadro dopo quadro. Ci sono una serie di elementi che si rincorrono e che ritornano, parentele tra i personaggi che si svelano a poco a poco come in un serial televisivo».

Che tipo di recitazione ha chiesto agli attori?
«I pezzi sono molto diversi, per cui a volte i personaggi si rivolgono direttamente allo spettatore, come in una sorta di telenovela radiofonica, e a volte c'è un’immaginaria quarta parete».

Come nasce l’amore per la drammaturgia contemporanea britannica, che nel corso degli anni avete frequentemente esplorato?
«Soprattutto dall’amore verso la sperimentazione. Purtroppo in Italia non si investe sulla drammaturgia contemporanea, a differenza di quanto accade in altri Paesi: 'Spara/ trova il tesoro/ ripeti', scritto da Ravennhill nel 2007, è già stato rappresentato nei più importanti teatri europei, mentre in Italia si investe solo sul repertorio e sulla regia». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'abbraccio di Samuele Bersani

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Consiglio

Il bilancio del Comune, Dall'Olio: "Multe per 13 milioni". Duro scontro Bosi-Nuzzo

Nel 2016 avanzo di 54 milioni. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

3commenti

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

Anno 2016

Emilia-Romagna, distretti industriali in crescita. I salumi di Parma tra i migliori

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

3commenti

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

1commento

imprese

Polo Industriale Chiesi: sottoscritto l’accordo di programma per l’ampliamento

2commenti

carabinieri

Il Nucleo Antifrode sequestra 126 kg di latte liofilizzato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

cinema

Morto Jonathan Demme, il regista del "Silenzio degli Innocenti"

Autostrada

Ancora uno scontro fra camion in A1: un morto a Modena

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

TECNOLOGIA

Smartphone, i giovani italiani sono meno "dipendenti" in Europa

SPORT

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

risposta a un tifoso

Lucarelli su Fb: «Non volevo andare sotto la curva per decenza»

2commenti

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport