10°

Spettacoli

Notre Dame, Lola Ponce fa il bis

Notre Dame, Lola Ponce fa il bis
18

Il "Notre Dame" in Pilotta riscuote il consenso del pubblico. Come testimoniano anche i messaggi arrivati al nostro sito, hanno entusiasmato l'ambientazione e la scenografia, la bravura degli attori e nondimeno le musiche e la storia. Il cast è composto da artisti di talento, con la celebre coppia Lola Ponce (Esmeralda) e Giò di Tonno (Quasimodo). I due cantanti, vittoriosi anche a Sanremo, si sono esibiti mercoledì sera, ma tre giorni fa è stato comunicato che nelle altre serate si sarebbe deciso di volta in volta chi mandare in scena al loro posto (c'è anche Matteo Setti), secondo le condizioni atmosferiche e la qualità della voce degli artisti, essendo lo spettacolo molto impegnativo per cantanti e ballerini.

LOLA PONCE SUL PALCO. Proprio annuncio che Lola Ponce e Giò Di Tonno si sarebbero esibiti soltanto nella prima serata ha suscitato commenti critici fra i nostri lettori. La "Gazzetta di Parma"  ha intervistato la cantante e ha saputo che si sarebbe esibita anche per la seconda serata, davvero l'ultima volta a Parma: dalla terza sera in programma i protagonisti cambieranno, come annunciato nei giorni scorsi appunto. Non si tratta certo di un addio a questo spettacolo, tanto che la prossima settimana Lola conferma la sua presenza sul palco a Verona.

Intanto continuano ad arrivare messaggi nel "Dite la vostra" a fianco. C'è chi ha dato giudizi positivi allo spettacolo ("meraviglioso", "bello, bello, bello", "grandi ragazzi!!!") ma non manca chi se la prende con l'organizzazione per la sorpresa riguardante i protagonisti. Una lettrice dice "è normale" che il cast sia annunciato all'ultimo, ma altri navigatori ribattono che secondo loro non è affatto normale. Sulla Gazzetta di Parma in edicola l'intervista completa a Lola Ponce.

LA RECENSIONE DELLA PRIMA SERATA. «Notre Dame de Paris» di Riccardo Cocciante ha sempre fatto parlare di sé anche per il lato spettacolare di questo progetto, genericamente chiamato musical ma forse più vicino all'opera (come da sempre dice l'ideatore e produttore David Zard). Altrettanto spettacolare deve essere considerato il pubblico, che fin da subito ha fatto di «Notre Dame» un successo senza precedenti; Parma non ha fatto eccezioni. C'è chi è venuto da lontano, chi addirittura dall'estero; c'è chi ha preso i biglietti per più repliche e chi l'ha già visto decine di volte... Lucia e Camilla, mamma e figlia, sono alla prima volta, gli hanno parlato molto bene degli artisti e delle musiche; Lucia conosce bene la storia ma soprattutto «mi aspetto un bello spettacolo e le grandi musiche di Cocciante. Lo ascolto da sempre». Lucia è con sette sue amiche, l'ha già visto 3 volte e torna per un motivo molto semplice: “E' molto bello”. Stesso concetto per Alessandro di Reggio Emilia, che si è portato moglie e due amici parmigiani, e lo esprime in dialetto: «L'è trop bèl».

Martina è giovane, ha 19 anni, viene da Como e ha invitato due amiche per tanti motivi, ma uno in particolare: «Il cantante, Giò di Tonno. Siamo venute per lui». E' la prima volta che vedono «Notre Dame de Paris» e sono venute a Parma perché era la data più vicina: «Guardiamo il dvd almeno una volta al mese; le mie figlie conoscono ogni scena, ogni canzone, ogni passo. A scuola stanno preparando uno spettacolo su Notre Dame». Siamo all'aperto, per un evento più vicino al pop che alla lirica, eppure il clima è da grande «prima»: poltrone esaurite, abiti eleganti, grande attesa. Le mura della Pilotta danno qualcosa in più alla Parigi medievale dell'opera, una quinta naturale capace di dare vita alla storia e avvicinarla a noi. E' la magia del teatro. Del tutto veri sono gli applausi, numerosi e scena aperta; il primo all'annuncio di Matteo Setti, quasi di casa. Gli altri dopo ogni aria, scroscianti per l'apparizione di Esmeralda/Lola Ponce, altrettanto per Quasimodo/Giò di Tonno. Canzoni, acrobazie, danze, movimenti continui, come essere al cinema, più di essere al cinema; un grande spettacolo che continua ancora fino a lunedì (info e biglietti: 0521/230893). A distanza di anni, la vicenda dell'amore impossibile e maledetto tra il mostro dal cuore d'oro e la bella dal cuore ingenuo continua ad appassionare (Pierangelo Pettenati)

GLI ULTIMI BIGLIETTI. Di posti, per i prossimi giorni, ce ne sono ancora e si possono acquistare al box office di Piazza della Steccata dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 14 e dalle 17 alle 20. Per informazioni tel. 0521/230893 o www.teatroregioparma.org. Il prezzo dei biglietti è di 60 euro per il I settore (+6 per diritti prevendita), 40 (+5 per diritti prevendita) per il II settore, 30 (+3) per il III settore. Lo spettacolo promette scintille. L'allestimento è fra i più grandi mai realizzati a Parma: le tribune sono state montate sul lato del cortile verso piazza Ghiaia con visione rivolta verso via Verdi, in modo da aumentare la capienza e allargare il fronte del palcoscenico, il più grande mai realizzato in Italia (38x18 metri), dotato di un boccascena di 25 metri di ampiezza, paragonabile soltanto ai più grandi teatri d'opera del mondo. La scenografia è comandata da un avanzato sistema di motorizzazione controllato da computer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirna

    09 Settembre @ 17.01

    I cantanti non possono sapere con anticipo, se non il giorno stesso, se la propria voce consente di affrontare una serata cantando in un musical così difficile. E' la terza volta che assisto allo spettacolo (Palacassa, Verona e Pilotta)e vi assicuro che i nuovi Quasimodo ed anche Esmeralda sono sicuramente migliori di Ponce e Di Tonno, solo pechè non sono stati a San Remo li sottovalutate? La loro interpretazione di venerdì 5/9 a Parma è stata impeccabile!

    Rispondi

  • Simona

    08 Settembre @ 16.19

    Ho visto Notre Dame per la prima volta a Roma nel 2002 e già allora , come è ovvio, esistevano 2 cast. E' impensabile che gli stessi attori possano recitare cantare e ballare per più sere di fila (chiha visto lo spettacolo può confermare). Tra i tanti cantanti Lola Ponce e Giò di Tonno hanno avuto quel pizzico di fortuna in più,,,si dico fortuna perchè in quanto a bravura tutti i cantanti che hanno fatto Notre Dame dall'inizio sono bravissimi. Chi va a vedere Notre Dame ci va soprattutto per vedere un ottimo spettacolo e non per le singole persone, in quel caso consiglio di comprare i biglietti per il concerto di Lola Ponce o Giò Di Tonno.

    Rispondi

  • irene

    05 Settembre @ 18.58

    ciao a tutt !Ho 13 anni ed è la prima volta che assisto ad uno spettacolo di Notre Dame de Paris!Ll\'ho trovato fantastico e sono rimasta a bocca aperta quando hanno annunciato Lola Ponce e Gio\' Di Tonno, non me lo aspettavo proprio! Secondo me Matteo Setti ha cantato molto bene in questa serata,è stato molto spontaneo ed eccezionale nella canzone \"libertà\". Sono moto dispiaciuta che Lola Ponce abbandoni il cast! serata memorabile!!!l

    Rispondi

  • moni

    05 Settembre @ 10.19

    ringrazio veramente di cuore gio' di tonno e lola ponce di avere cantato anche ieri sera.ci speravo tanto sono due grandissimi.spero di rivederli presto anche in altri spettacoli.era ora che artisti italiani di questa levatura venissero apprezzati! se lo meritano! il vero talento quando c'e' e' evidente! grazie a tutti quelli che hanno permesso a notre dame di tornare a parma!

    Rispondi

  • Disperso

    05 Settembre @ 08.45

    cast o no, è uno degli spettacoli più belli del mondo...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

agenda

Weekend a Parma e in provincia: protagonista il Carnevale

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: strage sfiorata Foto Video

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

CALCIO

Parma, i conti tornano

collecchio

Assemblea pubblica su situazione Copador, sabato 4 marzo

sport

Inaugurato il Parma Golf Show

Ambiente

Attiva la nuova Ecostation di via Pertini nel parcheggio di via Traversetolo

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

foto dei lettori

Fontana di Barriera Repubblica

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

FORT LAUDERDALE

"Musulmano?", figlio Mohammed Ali fermato in aeroporto

Cina

Incendio in un hotel, almeno tre morti e 10 feriti Video

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

1commento

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia