11°

22°

Spettacoli

"Il naso". Come lo vide Shostakovich

"Il naso". Come lo vide Shostakovich
Ricevi gratis le news
0

Giuseppe Martini
C'era una volta un uomo malato ma lucidissimo, con gli occhiali spessi e portato a spalle in teatro, ma che si divertiva un mondo a vedere che una compagnia di russi entusiasti nel pieno dell’era Brežnev aveva rimesso in piedi una sua operina di quasi mezzo secolo prima. Quell'uomo era Dmitri Shostakovich e «Il naso», quello stesso «Naso», tornerà domani alle ore 20 al Teatro Regio di Parma, anzi ancora prima, visto che oggi alle ore 19 è in programma la recita speciale per il pubblico under 30 e domani alle 14.30 la prova generale aperta (per quest'ultima i biglietti-invito gratuiti, grazie al sostegno di Melegari Home, sono in distribuzione sino a esaurimento al Regio stamattina dalle 10, ndr).
E diciamo «quello stesso Naso» perché l’allestimento del Teatro Musicale da Camera di Mosca che debuttò nel 1974 di fronte a Shostakovich è davvero quello ospitato dal Regio, e non solo: «In effetti in questi trentasette anni non c'è stata stagione in cui non si sia montato questo allestimento, che ha girato ormai in tutto il mondo» precisa l’attuale direttore del teatro, Mihail Kisljarov, che lo guida dopo la scomparsa del leggendario regista Boris Pokrovksij, autore dell’allestimento del 1974. «E proprio per questo non è mai stato necessario cambiare nulla. Sono cambiati solo i componenti dell’orchestra e i cantanti, anzi non tutti i cantanti perché alcuni sono ancora quelli che cantarono nel 1974».
Tutto converge a fare di questo l’allestimento per eccellenza del «Naso». «Essendo nato con il benestare di Shostakovich, potremmo dire che è proprio così. Certo, ci sono state produzioni di altri teatri, alcune anche molto particolari. Ma grazie alla capacità del regista di aver còlto sia lo spirito dell’autore del racconto sia quello del compositore, si può dire che ne siamo diventati gli interpreti privilegiati e che lo spettacolo abbia tre autori: Gogol', Shostakovich e Pokrovskij». In chiusura scatta la domanda spontanea: come si comporta il governo russo nei confronti dei teatri russi, oggi? «Dipende dai luoghi. Noi siamo un caso particolare, basta dire che non abbiamo un coro, il coro lo fanno i solisti stessi, e meravigliosamente. Però abbiamo una sovvenzione governativa: e questo ci permette di produrre ogni volta spettacoli nuovi».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto