21°

Spettacoli

Ligabue "seduto" sul mondo in uno show "quasi" acustico

Ligabue "seduto" sul mondo in uno show "quasi" acustico
0

di Paride Sannelli

Con il bruciante dualismo di un personaggio partorito dalla fantasia di Robert Louis Stevenson, Luciano Ligabue planerà mercoledì sera alle 21 tra i velluti del Teatro Regio (data organizzata in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Parma e Arci/Caos) per vestire le sue canzoni di sonorità acustiche senza lasciare in camerino l’ansia di prepararsi a riesumare in estate il tripudio elettronico di Campovolo. E’ ormai quasi certo, infatti, che il 16 luglio il Liga di «Arrivederci, mostro!» lancerà la sfida a quello di sei anni fa, tornando sul rettangolo verde dell’aviosuperficie reggiana per ritoccare i fastosi bilanci del più popolato concerto europeo a pagamento della storia. Il borderò disse 165.264 biglietti venduti, più circa 15 mila omaggio, con un incasso complessivo superiore ai 5 milioni di euro. Far meglio non sarà facile. Ma l’uomo è fatto così; un bulimico che davanti ai bagni di folla non bada più di tanto a calcoli e cifre, proteso com’è a suonare, a sudare, a fare festa sotto il diluvio dello Stadio Olimpico come nell’afa caraibica del Vox di Nonantola.
«Quando mi toglieranno il palco da sotto il sedere sarà un momento molto difficile», va ripetendo il Liga, anche se per il momento nessuno si sogna di disarcionarlo mentre galoppa dagli stadi ai teatri, dai club agli aeroporti per trovare nel ruggito della folla il senso di una vita. La sua. «Nei teatri ho modo di guardarmi negli occhi col pubblico e chiunque può leggermi in faccia l’onestà con cui faccio questo lavoro e il rispetto che provo verso chi paga un biglietto per venirmi a vedere», spiega, rilanciando sulla trasparenza di questo suo «Ligabue - Quasi acustico» varato sulla scia delle 250 mila copie volatilizzate da «Arrivederci, mostro!» (album italiano più venduto del 2010), con la complicità di Michael Urbano alla batteria, Luciano Luisi alle tastiere e Mel Previte a chitarre e mandolino.
«Il ‘quasi’ del titolo è dovuto al fatto che in scena non ci sono soltanto strumenti acustici ma anche un minimo armamentario elettrico ed elettronico. Suoniamo seduti perché il senso dello show e le emozioni che cerchiamo di trasmettere sono diverse da quelle degli stadi o dei palazzetti; vale a dire interpretazioni meno fisiche e meno urlate ma anche più ricche di sfumature. Pure la cornice è diversa e rinuncia alla mediazione visiva dei maxischermi per focalizzare tutta l’attenzione sulla musica». Nei teatri l’autore di «Balliamo sul mondo» dice di essere colto spesso dalla sindrome di Stendhal, quella che viene davanti alle cose troppo belle. E il Regio, con la sua storia e i suoi fantasmi, è certamente luogo da vertigini di questo tipo. Anche se ben difficilmente dal concerto di mercoledì, sotto la spinta di una «Ho messo via» o di una «Piccola stella senza cielo», in sala ci si potrà aspettare «cori a boccachiusa». Per Luciano si tratta del terzo sold-out nel tempio della lirica parmense dopo quelli del novembre 2002 e dell'ottobre 2006. Si sa che il pubblico se l’aspetta sempre «un po’ più santo, un po’ più criminale, un po’ più nuovo, un po’ più uguale», come dice la canzone, ma questo viaggio tra le corde del sentimento staccando la spina dagli amplificatori degli stadi racconta Liga ancora una volta in maniera complice, passando dall’intimismo rarefatto di «Walter il mago» o «Buonanotte all’Italia» ai muscoli di «Tra palco e realtà», «Vivo morto o x» o «Urlando contro il cielo».
E nell’attesa di Campovolo 2, Misterr Mondo pensa pure al cinema; anche se con la chitarra a tracolla e non dietro alla macchina da presa. La sera del 23 marzo, infatti, Luciano ripercorre i suoi concerti 2010 in collegamento via satellite con le principali sale d’Italia - a Parma Cinecity e The Space -  presentando personalmente un montaggio di sequenze girate negli stadi dal regista Cristian Biondani. Tutti gli spettatori riceveranno assieme al biglietto un cd singolo in edizione limitata. Lo scorso anno il Liga Day nei cinema - con le immagini girate all’Olimpico nel 2008 - si rivelò un successone: mandando sold-out 108 sale su 108.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery