14°

28°

Spettacoli

Teatro al Parco, César Brie: "Do voce a chi non ne ha"

Teatro al Parco, César Brie: "Do voce a chi non ne ha"
Ricevi gratis le news
0

Francesca Benazzi
Ha rischiato personalmente la vita per raccontare la storia del massacro di un gruppo di contadini in Bolivia: il grande César Brie, maestro di indimenticabili spettacoli come «Iliade» e «Odissea», torna a Parma per mettere in scena un’altra storia dimenticata dal mondo, per dare voce a chi non ha voce, ad altri «desaparecidos», ad altri derelitti, «ai quali - dice il regista e attore argentino già esule negli anni '70 dall’Argentina della dittatura. - sento ogni giorno di più di appartenere».
«Albero senza ombra» - in scena venerdì e sabato alle ore 21 al Teatro al Parco per la stagione di Teatro delle Briciole Solares - è lo spettacolo che segna dopo vent'anni l’addio di César Brie alla Bolivia, dove aveva fondato il mitico Teatro de los Andes.
Com'è stato il percorso che ha portato alla nascita di «Albero senza ombra»?
«Qualche anno fa la situazione politica in Bolivia è precipitata - racconta Brie - Ho assistito a un attacco contro i "campesinos", i contadini, da parte di squadristi: l’ho filmato con la mia piccola telecamera e ne ho fatto un documentario dal titolo "Umiliati e offesi". Questo ha provocato una reazione molto violenta da parte della classe governante della città in cui vivevo, per cui sono diventato "personaggio non grato" nel giro di ventiquattr'ore. Nel frattempo questo ha determinato anche una crisi all’interno del mio teatro. Dopo qualche mese, l’11 settembre 2008, c'è stato un massacro di contadini nella zona della giungla: ho fatto una ricerca, questa volta lunga due anni, e ho portato alla luce molte cose nascoste, che sono diventate un altro documentario, dal titolo "Tahua Manu", dal nome del fiume sulla cui riva è avvenuto questo massacro, nella regione del Pando. Nel frattempo la situazione in Bolivia è diventata più pesante, sono stato anche picchiato e la mia famiglia minacciata di morte, e così ho deciso di venire in Italia e di mettere in scena "Albero senza ombra". Se nel documentario racconto tutti i fatti esattamente come sono avvenuti, nello spettacolo ho cercato di dare un volto, dignità e spazio a queste vittime, di fare poesia».
Lei cita per questo spettacolo il Pasolini della poesia «La terra di lavoro»
«La poesia di Pasolini è per me una guida etica per il mio lavoro. Pasolini guardava i contadini degli anni '50 e parla della sua pietà che è loro nemica perché non cambia niente per loro: ho sentito un forte legame. Anche il mio spettacolo purtroppo non cambia niente nel loro destino»
 Lei però, da solo in scena, dà un volto e una voce a tutte queste persone....
«Ci sono stati 13 morti accertati, più una quarantina di scomparsi senza nome. Nel documentario ho dato volto e storia a ognuno, qui nello spettacolo ho sintetizzato, ho raccontato alcune delle storie. Alcuni sono stati giustiziati, alcuni torturati a morte, altri affogati, ammazzati o lasciati morire negli ospedali, ma più che raccontare la loro morte ho cercato di raccontare la loro storia».
Questo spettacolo ha segnato per lei una svolta, non solo artistica ma anche nella sua stessa vita...
«Sempre i miei spettacoli sono parte di me, cerco sempre di mettere tutto me stesso. "Albero senza ombra" secondo me è incompiuto rispetto ad altri perché è nato da un’urgenza, però fa parte del mio addio alla Bolivia dopo vent'anni. Non so se ora resterò qui in Italia o se tornerò in Argentina, deciderò con la mia famiglia. Intanto il Teatro de los Andes continuerà senza di me: la mia creatura ora ha vita propria».
Biglietti: Teatro al Parco e Libreria Feltrinelli di Strada Repubblica. Info: tel. 0521992044.

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti