10°

20°

Spettacoli

Teatro Due, "Line" di Horovitz . "Così smaschero le nevrosi"

Teatro Due, "Line" di Horovitz . "Così smaschero le nevrosi"
1

 In fondo che cos'è una fila? Un allineamento nello spazio di cose o persone o un concetto metafisico, una metafora della vita? Ha provato a rispondere a questa domanda Israel Horovitz, drammaturgo americano autore de «La Fila (Line)», ultima produzione di Fondazione Teatro Due, in coproduzione col Teatro di Roma, al debutto nazionale questa sera alle ore 21 e in replica fino al 31 marzo, interpretato da Alessandro Averone, Paola De Crescenzo, Luca Nucera, Massimiliano Sbarsi, Sergio Filippa/Nanni Tormen, con la regia di Walter Le Moli. Commedia divertente e caustica «La Fila», racconta di quattro uomini e una donna che lottano per primeggiare in una fila, una fila senza capo né coda, né tantomeno scopo, in cui tutti sono disposti a tutto pur di essere i primi, perché la competizione finisce per essere l’unica occasione di esistere. 

Come è nata l’idea di questo testo? È stato ispirato da un episodio particolare o da un momento della sua vita?
«In tutta la mia vita sono stato un corridore, ho fatto molte gare e maratone. Lì c'era sempre una linea e una grande competizione. Inoltre vivo in America, un luogo in cui la rivalità è parte integrante della vita di tutti, così ho voluto scrivere un testo su questo tema. Volevo però scrivere qualcosa che fosse anche divertente e astratto, per assicurarmi che tutti potessero identificarsi. La volontà di essere primi infatti non è un problema solo americano, ma umano». Messo in scena per la prima volta nel novembre del 1967 a New York, al leggendario Cafe La Mama di Ellen Stewart, Line ha visto fra i suoi interpreti John Cazale (noto al grande pubblico per il ruolo di Fredo Corleone ne Il Padrino) e Richard Dreyfuss ed è una delle più longeve produzioni Off Broadway, tuttora in scena nei teatri di New York.
Dopo averlo visto a New York è stato proprio il regista parmigiano Walter Le Moli a portare questo testo in Italia per la prima volta, commissionandone una traduzione e poi realizzandone una prima messa in scena nel 1986. Qual è il segreto della longevità di questo testo?
«Se lo sapessi, onestamente, lo rifarei...! In “Line” vengono smascherate le nevrosi e le meschinità della società contemporanea, dove la competizione sembra essere il vero motore di tutte le relazioni interpersonali. Forse il suo successo dipende anche dal fatto che si tratta di un testo serio, ma divertente e sexy». 
Essere fuori dalla fila, fuori dalla competizione, significa essere fuori dalla vita?
«Forse significa essere nel centro della vita, mentre essere in competizione continua ci porta fuori dalla vita. Tutti conosciamo persone che lavorano giorno e notte, se chiediamo loro il perché ci risponderanno che lo fanno per dare da mangiare ai loro figli, anche se non li vedono mai dato che lavorano solamente... E non solo per essere primi, ma per avere di più, più soldi, una macchina più bella, più potere... ecco il paradosso! Le persone che sono costantemente in gara forse non stanno veramente vivendo la loro vita. Io ho sempre pensato che fosse più importante divertirsi giocando, che impazzire per vincere».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • SIMONE

    05 Marzo @ 19.17

    Andrò a vivere questo spettacolo (LINE) sapendo di essere sinceramente, in questo frangente di vita, fuori dalla competizione, non essere nel gioco per primeggiare con altri è frustrante eppure si ha tanto tempo per capire le proprie emozioni ma altrettanto per scoprire le proprie paure, la vita come un gioco?non penso che sia così la vita come una fila forse.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Addio a Valenti, lo sportivo

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

1commento

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

Parma

Maltempo: allerta della protezione civile fino alle 18

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

MUSICA

"Canzone per curare le piante": il nuovo singolo dei ManìnBlù Video

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

1commento

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

lettere 

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

8commenti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

7commenti

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

maltempo

Torna la neve in Lombardia Video

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport