18°

Spettacoli

Esce "Amici miei", il prequel. Zingarate ambientate nel '400

Esce "Amici miei", il prequel. Zingarate ambientate nel '400
0

 

Per il regista Neri Parenti, ieri a Roma per presentare «Amici miei. Come tutto ebbe inizio» (prequel del film di culto Mario Monicelli del 1975) con protagonisti Giorgio Panariello, Paolo Hendel, Massimo Ghini, Christian De Sica, chi protesta per questa operazione sbaglia di grosso. «Ci sono due modi per vedere questa cosa – ha spiegato il regista  del film che sarà in sala da domani in 500 copie distribuite da Filmauro – Io insieme a De Laurentiis abbiamo fatto questo film per amore. Il fatto poi che ci siano degli “integralisti” (Parenti fa riferimento, tra l’altro, al social network Facebook dove sono ormai in 57 mila contro questo prequel più 33mila in appoggio del boicottaggio, ndr) è un problema loro». «La lettura buona di questa stessa cosa – ha continuato il regista di tanti cinepanettoni  – è che entrambi amiamo quel film. Solo che per loro il nostro amore è una forma di oltraggio». A difendere il film, ricchissimo per ambientazione e costumi, è stato anche ovviamente il produttore Aurelio De Laurentiis: «Intanto parlare di questo “Amici miei” come di una commedia – esordisce De Laurentiis – è uno sbaglio, perchè c'è molto il senso della morte. Condivido invece con Parenti il fatto che il film è stato concepito solo per amore e anche, va detto, con un atto di fiducia con la certezza che possa essere venduto, come è stato per l’originale, anche all’estero».
Sulla mancata dedica al maestro Mario Monicelli nei titoli di coda replica ancora Parenti: «Conoscendo Mario so bene che non era il tipo a cui potevi fare una dedica senza chiedergli il permesso. Avrei avuto paura che mi venisse a tirare i piedi durante la notte». E, per togliere qualsiasi dubbio, spiega Aurelio De Laurentiis: «Mario lo avevo sentito solo qualche giorno prima, dunque nessuna polemica. Lui non era certo il tipo che si sarebbe scagliato contro un progetto come questo, e va detto che ormai non ci vedeva neanche più ed era dunque impossibile che lui potesse partecipare a questo progetto».  Il film girato senza alcun risparmio (Aurelio De Laurentiis glissa sulla cifra dicendo solo che deve fare ancora i conti) tra alcune località toscane e gli Studi di Cinecittà continua la saga di «Amici miei», con tanto di “supercazzola finale”, spostandola temporalmente '400. A mettere mano alle zingarate sono Duccio Villani di Masi (Michele Placido), l’oste Cecco (Giorgio Panariello), il cerusico Jacopo (Paolo Hendel), il nobile più che decaduto Manfredo Alemanni (Massimo Ghini) e l’aristocratico doc Filippo (Christian De Sica), protagonisti di scherzi e vicende in una Firenze dove impera la peste. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Il Parma torna alla vittoria: 4-1 a Gubbio. E' al secondo posto in classifica

LEGA PRO

Il Parma vince 4-1 a Gubbio e sale al secondo posto Foto

Gol di Calaiò e Nocciolini; autorete dei padroni di casa e infine gol di Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

6commenti

Dai lettori

"Borgo delle Colonne e piazzale D'Acquisto: parcheggi selvaggi ma niente multe di notte" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

16commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

Collecchio

Ladri incappucciati messi in fuga dai residenti  

1commento

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

gazzareporter

"Via Nenni e il divieto di sosta...."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

Economia

Corsa alla rottamazione cartelle, domande prorogate al 21 aprile Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017