13°

24°

Spettacoli

Notte Hard Rock e Fabri Fibra al Fuori Orario

Notte Hard Rock e Fabri Fibra al Fuori Orario
Ricevi gratis le news
0

È una «Notte Hard Rock» a doppia intensità quella di venerdì 18 marzo al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico. Due, infatti, i concerti di gruppi capaci di spingersi oltre l’etichetta di tribute band: alle ore 22 i romani Big Ones, che rifanno gli Aerosmith con il cantante Renzo D’Aprano «Tallarico» (stesso fascino timbrico, animalesco e sensuale di Steven Tyler) ed ex membri dei Dhamm, e a seguire i reggiani Filetti di Angus col loro potente «Tributo agli Ac/Dc» che vanta musicisti già al fianco di Mario Biondi, Ligabue e Paolo Belli. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 12 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it.
Il «Tributo agli Aerosmith» dei Big Ones ruota dunque attorno alla performance del leader, spettacolo nello spettacolo. Nata 13 anni fa, questa band ha suonato ovunque in Italia e anche in giro per l’Europa, ad esempio al Superally in Olanda di fronte a 40mila persone. Grazie a uno show curato nei minimi dettagli, dagli arrangiamenti alla tecnica strumentale, dai costumi alla presenza scenica, i Big Ones sono stati scelti come testimonial per il gioco «Guitar Hero Aerosmith» per Playstation, X_Box, ecc. Nel 2009 il gruppo ha inciso i primi brani originali in italiano, pubblicando il mini cd «Altro che eroi». Nel luglio 2010 la formazione è cambiata con l’arrivo di Mauro Munzi e Marko Pavic. Mauro, alla batteria, è andato a completare la sezione ritmica assieme a Massimo Conti, già suo compagno di avventure nei Dhamm.
Professionisti perlopiù reggiani, gravitanti intorno a Ligabue, Mario Biondi e Paolo Belli, i Filetti di Angus omaggiano invece gli Ac/Dc, il mitico gruppo hard rock & heavy metal costituitosi a Sydney nel 1973. Ottima la line up: Alberto «Beto» Carrà alla voce, bluesman definito «completamente pazzo» da Bergonzoni; Alessandro «Il Duka» Magnanini alla chitarra solista, noto come coautore dell’hit di Mario Biondi «This is what you are» e musicista di Cesare Cremonini e Jazz Art Orchestra; Fausto Comunale alla chitarra ritmica; Paolo Gialdi al basso, già con Paolo Belli, Spagna, Mietta, Arthur Miles; Alessandro Lugli alla batteria, pilastro di Funky Company e Jazz Art Orchestra, ex musicista di Finardi e Vecchioni e di album di Spagna e Ligabue. I Filetti di Angus hanno in repertorio tutti gli hit degli Ac/Dc («Back in black», «You shook me all night long», «Highway to hell», «Hells bells») e prendono il nome dal chitarrista degli Ac/Dc Angus Young, famoso, oltre che per i suoi assolo dominanti, per la stravaganza delle esibizioni con un’uniforme da scolaretto.

Sabato 19 marzo a salire sul palco sarà Fabri Fibra. Il concerto è «tutto esaurito» da settimane. Introdotto alle ore 21.30 dalla musica di Dj Puccione e dalle slide di Chicca, il concerto inizia alle 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti.
I biglietti, che costavano 20 euro, sono «sold out» da tempo, ma è possibile prenotare (a 12 euro, consumazione inclusa) gli accessi all’area nuova del Fuori Orario, dove viene allestito un maxischermo per vedere in diretta il concerto. All’1 di notte, poi, un altro ospite: Dj Tayone, salernitano di Milano, con un dj set che unisce elettronica, funk e hip hop. La carriera musicale di questo deejay è cominciata nel 1997, quando ha vinto la prima battle Itf in Italia ed è entrato nella prima turntablist crew italiana, Alien Army, con cui ha realizzato «Orgasmi meccanici» (1999) e «The end» (2003). Da allora, produzioni e collaborazioni con musicisti di fama internazionale.
Fabri Fibra ha invece pubblicato il cd «Controcultura» lo scorso settembre balzando subito al primo posto in classifica e conseguendo il disco di platino. Questo album, che ha in rotazione i singoli «Tranne te» e «Qualcuno normale» (con Marracash), segue il successo dei precedenti dischi «Tradimento» e «Bugiardo». E il tour, che vede Fibra accompagnato da Entics come raddoppio alle voci, Dj Double S e Dj Nais in consolle, sta facendo registrare il tutto esaurito in diverse città.
«Scrivere - spiega Fabri Fibra - è sempre stata la mia passione, ma mai avrei pensato di trasformarlo in un lavoro. Ora che lo è diventato, lo vivo come se lo fosse sempre stato e oggi la mia musica parla a molte più persone. Nel nostro Paese, però, spesso il rap è ancora frainteso, poco conosciuto o male interpretato. Certi stereotipi e capisaldi superati sono duri a morire in Italia e mi piace pensare che “Controcultura” ne possa mettere in discussione alcuni. Io parlo di quello che accade intorno a noi e metto in scena gli incubi nazionali. “Controcultura” è il mio contributo. Ho pensato che intitolare così disco e tour potesse essere uno stimolo: la controcultura in questo Paese non esiste, è solamente un’idea, un seme che si appresta a germogliare. Io lo sento nei ragazzi che vengono ai concerti: hanno voglia di svuotarsi, di non credere a quello che gli raccontano, di confrontarsi e, magari, di cambiare opinione...».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery