10°

22°

Spettacoli

Film recensioni - Sorelle mai

Film recensioni - Sorelle mai
Ricevi gratis le news
0

Gianluigi Negri
E' un film realizzato in contemporanea con i miei ultimi quattro, anche se è uscito dopo». Come è possibile, dato che «L'ora di religione» è del 2002 e «Vincere» del 2009, ed in mezzo ci sono stati «Buongiorno, notte» e «Il regista di matrimoni»? «Sorelle mai», nuovo lavoro di Marco Bellocchio, è costituito da sei episodi differenti, girati dal regista piacentino nella sua Bobbio, nel corso di altrettante estati, tra il 1999 e il 2008. E’ il frutto del lavoro fatto insieme agli studenti della sua scuola Fare Cinema. Ed è un altro tassello importante che si aggiunge al suo personalissimo romanzo di famiglia. Le protagoniste sono infatti le sorelle di Bellocchio, il figlio Piergiorgio e la giovane figlia Elena. Insieme a loro, anche attrici come Donatella Finocchiaro e Alba Rohrwacher. Il regista de «I pugni in tasca», intervistato dal giornalista e critico della «Gazzetta» Filiberto Molossi, ha presentato questo suo film-laboratorio l’altra sera al cinema D’Azeglio (la recensione a pagina 43). «La distribuzione dice che non bisognerebbe parlare di laboratorio o documentario», ha esordito Bellocchio strizzando l’occhio al distributore della Teodora Film presente in sala. In effetti, pur essendo stato realizzato in maniera originale e con un budget inesistente, «Sorelle mai» è un’opera davvero personale: «D’estate con gli studenti di cinema giravamo gli episodi, sei in tutto, in un paio di settimane. E’ un film che ha a che fare con la mia storia, che utilizza la mia famiglia, i miei amici ed attori amici. Questi episodi avevano temi comuni e li abbiamo messi insieme. All’apparenza è un film improvvisato. E’ insieme leggero e profondo». E il rapporto con le sorelle? «Loro facevano se stesse, ma correggendo se stesse. Sono coinvolte in piccole storie che nella realtà a loro non sono capitate. Ma la loro è stata davvero una vita piuttosto immobile e protetta: una vita alla quale hanno dovuto rinunciare». Sullo schermo lo si dice sottovoce e in maniera rispettosa, perché la rabbia de «I pugni in tasca» è lontana, anche se Bellocchio continua ad essere un «non riconciliato»: «Le armi del rifiuto e dell’opposizione oggi sono diverse». Durante le riprese a Bobbio c'era anche la Corale Verdi, presente nel film per aver allestito in piazza «Il Trovatore» in forma di concerto. Un altro legame parmigiano del regista piacentino - che al D’Azeglio ha colto l’occasione per smentire di essere al lavoro su un film dedicato a Craxi («Sarebbe interessante, ma non parto mai da un nome o da un titolo, piuttosto da un’immagine») - è quello con Bernardo Bertolucci che ha appena compiuto 70 anni: «Ci siamo ritrovati e c'è un affetto, con lui, nato negli ultimi anni. Sono contento che si sia rimesso al lavoro. L’importante è difendere la mente e la fantasia. Così noi artisti, proprio grazie alla fantasia, non andiamo in pensione».

Giudizio: 4/5

REGIA:  MARCO BELLOCCHIO
FOTOGRAFIA: MARCO SGORBATI, GIAN PAOLO CONTI
INTERPRETI:   PIER GIORGIO BELLOCCHIO, ELENA BELLOCCHIO, DONATELLA FINOCCHIARO, LETIZIA BELLOCCHIO, ALBA ROHRWACHER.
GENERE:  DRAMMATICO
Italia 2010, colore, 1 h e 50’
DOVE: D'AZEGLIO

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

LAVORO

55 nuove offerte

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

1commento

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

6commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

10commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»