16°

Spettacoli

Film recensioni - Amici miei - Come tutto ebbe inizio

Film recensioni - Amici miei - Come tutto ebbe inizio
0

Gianluigi Negri
«Che cos'è il genio? E’ fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione». Non basta «rubare» una delle battute più famose di «Amici miei» per giustificarne un prequel. Soprattutto quando dietro la macchina da presa si trova Neri Parenti, il regista italiano in circolazione più lontano da quei celebri requisiti che il film del 1975 attribuiva al Necchi (il personaggio di Duilio Del Prete). Niente fantasia, niente intuizioni, niente decisione. Semmai, ma in questo caso non c'è nulla di geniale, soltanto la (solita) velocità d’esecuzione che è la cifra del cinema di Parenti da oltre trent'anni. «Amici miei - Come tutto ebbe inizio» ha il sapore del cinepanettone scaduto. Becero, tirato via, senza idee: con l’aggravante che non fa nemmeno ridere. Non basta mettere insieme quattro o cinque zingarate per farci un film. Non basta nemmeno spostare l’ambientazione in un Quattrocento nel quale cinque amici alla corte di Lorenzo De' Medici (con la peste in città e il Savonarola che annuncia l’Apocalisse) si industriano come possono per combattere la noia. Il cinismo e la crudeltà di Monicelli sono ricordi di altri tempi, di un altro secolo, di un altro cinema. Qui ci sono attori strapagati e sprecati (per alcuni tratti Placido rimanda al personaggio del Perozzi/Philippe Noiret, Ghini al Mascetti di Ugo Tognazzi, De Sica al Melandri di Gastone Moschin, Panariello al Necchi di Duilio Del Prete, Hendel al Sassaroli di Adolfo Celi). C'è mezzo cinema toscano in campo: da Massimo Ceccherini a Barbara Enrichi, da Alessandro Benvenuti ad Alessandro Paci. E ci sono le maestranze, quelle che Placido cita sempre nelle sue polemiche: per lui questi film, con i loro incassi, servono a far lavorare le maestranze del cinema italiano, ossia i tecnici che negli anni hanno contribuito a farlo grande. Le maestranze però esistono e sanno lavorare, ma Placido lo omette volutamente, a prescindere dai cinepanettoni: possono e devono essere utilizzate per prodotti che durino nel tempo, non per merci scadute prima ancora di essere esposte sugli scaffali (pardon, sugli schermi). E poi c'è il pubblico, preso a schiaffi: non con il gesto goliardico dei cinque amici di monicelliana memoria, che salutavano, a modo loro, i viaggiatori in partenza alla stazione, ma dagli sceneggiatori di questo inutile prequel nel quale la vera supercazzola viene fatta ai danni degli spettatori. «Il popolo l’è grullo», si dice a un certo punto nel film. Beh, il pubblico non lo è. Prima di girare, qualcuno dovrebbe magari tenerlo presente.

 

Giudizio: 1/5

REGIA:  NERI PARENTI
 SCENEGGIATURA:  PIERO DE BERNARDI, NERI PARENTI, FAUSTO BRIZZI, MARCO MARTANI
INTERPRETI:  CHRISTIAN DE SICA, GIORGIO PANARIELLO, MASSIMO GHINI, MICHELE PLACIDO, PAOLO HENDEL, MASSIMO CECCHERINI, ALESSANDRO BENVENUTI
GENERE:  COMMEDIA
Italia 2011, colore, 1 h e 48’
DOVE: CINECITY, THE SPACE 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

anteprima gazzetta

La nuova (spregevole) trovata dei truffatori? Il rilevatore del gas

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

polizia

Paura a Londra e Berlino: tensione a Westminster (terrorismo) e spari in un ospedale (un ferito) Foto

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling