-2°

Spettacoli

Film recensioni - Amici miei - Come tutto ebbe inizio

Film recensioni - Amici miei - Come tutto ebbe inizio
0

Gianluigi Negri
«Che cos'è il genio? E’ fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione». Non basta «rubare» una delle battute più famose di «Amici miei» per giustificarne un prequel. Soprattutto quando dietro la macchina da presa si trova Neri Parenti, il regista italiano in circolazione più lontano da quei celebri requisiti che il film del 1975 attribuiva al Necchi (il personaggio di Duilio Del Prete). Niente fantasia, niente intuizioni, niente decisione. Semmai, ma in questo caso non c'è nulla di geniale, soltanto la (solita) velocità d’esecuzione che è la cifra del cinema di Parenti da oltre trent'anni. «Amici miei - Come tutto ebbe inizio» ha il sapore del cinepanettone scaduto. Becero, tirato via, senza idee: con l’aggravante che non fa nemmeno ridere. Non basta mettere insieme quattro o cinque zingarate per farci un film. Non basta nemmeno spostare l’ambientazione in un Quattrocento nel quale cinque amici alla corte di Lorenzo De' Medici (con la peste in città e il Savonarola che annuncia l’Apocalisse) si industriano come possono per combattere la noia. Il cinismo e la crudeltà di Monicelli sono ricordi di altri tempi, di un altro secolo, di un altro cinema. Qui ci sono attori strapagati e sprecati (per alcuni tratti Placido rimanda al personaggio del Perozzi/Philippe Noiret, Ghini al Mascetti di Ugo Tognazzi, De Sica al Melandri di Gastone Moschin, Panariello al Necchi di Duilio Del Prete, Hendel al Sassaroli di Adolfo Celi). C'è mezzo cinema toscano in campo: da Massimo Ceccherini a Barbara Enrichi, da Alessandro Benvenuti ad Alessandro Paci. E ci sono le maestranze, quelle che Placido cita sempre nelle sue polemiche: per lui questi film, con i loro incassi, servono a far lavorare le maestranze del cinema italiano, ossia i tecnici che negli anni hanno contribuito a farlo grande. Le maestranze però esistono e sanno lavorare, ma Placido lo omette volutamente, a prescindere dai cinepanettoni: possono e devono essere utilizzate per prodotti che durino nel tempo, non per merci scadute prima ancora di essere esposte sugli scaffali (pardon, sugli schermi). E poi c'è il pubblico, preso a schiaffi: non con il gesto goliardico dei cinque amici di monicelliana memoria, che salutavano, a modo loro, i viaggiatori in partenza alla stazione, ma dagli sceneggiatori di questo inutile prequel nel quale la vera supercazzola viene fatta ai danni degli spettatori. «Il popolo l’è grullo», si dice a un certo punto nel film. Beh, il pubblico non lo è. Prima di girare, qualcuno dovrebbe magari tenerlo presente.

 

Giudizio: 1/5

REGIA:  NERI PARENTI
 SCENEGGIATURA:  PIERO DE BERNARDI, NERI PARENTI, FAUSTO BRIZZI, MARCO MARTANI
INTERPRETI:  CHRISTIAN DE SICA, GIORGIO PANARIELLO, MASSIMO GHINI, MICHELE PLACIDO, PAOLO HENDEL, MASSIMO CECCHERINI, ALESSANDRO BENVENUTI
GENERE:  COMMEDIA
Italia 2011, colore, 1 h e 48’
DOVE: CINECITY, THE SPACE 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Pizzarotti

intervista

Pizzarotti a Radio Parma: "Pronto progetto per piazza della Pace" Diretta

2commenti

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

1commento

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

incidente

San Polo di Torrile, auto fuori strada: un ferito

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

2commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

4commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

28commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Ora il piccolo Edoardo sa della morte dei genitori

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto