Spettacoli

Grido d'allarme dei teatri cittadini: "La situazione rimane critica"

Grido d'allarme dei teatri cittadini: "La situazione rimane critica"
Ricevi gratis le news
0

di Laura Ugolotti

«Ci hanno salvati per i capelli dal precipizio, ma restiamo in una situazione orribile».
Le più importanti realtà culturali cittadine, Teatro Regio, Fondazione Toscanini, Teatro Due e Teatro delle Briciole sono concordi: il ripristino del Fus, il fondo unico per lo spettacolo, reintegrato in extremis dal Governo dopo i tagli inizialmente previsti alle risorse per il 2011, è motivo di soddisfazione; tuttavia la situazione per il settore della cultura e dello spettacolo, anche a Parma, resta estremamente critica.
Ieri i rappresentanti delle quattro realtà sono stati ascoltati dalla commissione Cultura del Comune. Sono stati i consiglieri Caselli, Mantelli e Pizzigoni a convocarli prima della notizia del reintegro dei fondi, «Considerato il persistere di una situazione così difficile per teatri e fondazioni - ha spiegato Caselli - crediamo che un confronto sia comunque utile».
Al confronto ha preso parte anche l’assessore Sommi, che ha ribadito l’orientamento delle scelte dell’amministrazione: «Ridurre i grandi eventi per non penalizzare i fondi alle realtà, piccole e grandi, che in città producono cultura».
A livello nazionale «nell’ultimo anno sono cresciuti gli spettatori nei teatri, nei cinema - aggiunge - eppure dal 1988, si riduce sistematicamente il Fus, ignorando la vocazione culturale dell’Italia».
«Il reintegro del fondo - spiega Mauro Meli, sovrintendente della Fondazione Teatro Regio  - è comunque una miseria. Abbiamo dovuto tagliare personale, ridurre le produzioni; il Festival Verdi è finanziato con le risorse della stagione ordinaria».
E se Meli si «lamenta» dell’assenza di contributi da parte della Regione, Maurizio Roi, presidente della Fondazione Toscanini, fa notare che «tutti abbiamo problemi: siamo contenti che il Comune sia tornato nostro socio ma questo non corrisponde ad ulteriori contributi. Serve una riforma del sistema, che marchi più la funzione di un’istituzione rispetto all’identità».
In attesa che il sistema cambi e preveda maggiori controlli e una distribuzione più equa dei fondi, per Paola Donati, presidente della Fondazione Teatro Due, Comune, Provincia e Regione, dovrebbero unire le forze e dialogare per sostenere la cultura sul territorio.
«E anche noi, istituzioni culturali - aggiunge -, dovremmo fare lo stesso».
«La situazione non è più gestibile - aggiunge Flavia Armenzoni, presidente del Teatro delle Briciole -. Già il teatro per ragazzi è penalizzato dalla riduzione delle uscite delle scuole; se il sistema non si adegua non saremo più in grado di competere a livello internazionale».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti