-4°

-2°

Spettacoli

Pagliari: "Torno a Lima con Verdi"

Pagliari: "Torno a Lima con Verdi"
Ricevi gratis le news
0

 Lucia Brighenti

Il Teatro Municipal de Lima riapre dopo 12 anni di chiusura con la Messa da Requiem di Verdi e, ad avere l’onore di dirigere, sarà una giovane bacchetta parmigiana: Matteo Pagliari, pianista e direttore d’orchestra, che nel biennio 2009/10 ha ricoperto la carica di direttore principale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale del Perù. 
Come è nato questo impegno?
«L'invito mi è stato fatto due anni fa quando ero direttore principale dell’OSN, e ne sono orgoglioso. Fa un certo effetto andare a Lima per inaugurare un teatro che riapre (dopo l’incendio del 1998) mentre qui in Italia molti sono a rischio di chiusura. Dirigerò anche l’inno del Perù».
Com'è stata l’esperienza con l’OSN e perché si è dimesso?
«Nell’anno e mezzo in cui ho lavorato con l’OSN c'è stato un salto di qualità dell’orchestra e un aumento del pubblico giovane, che ha ricominciato a seguire i nostri concerti dopo anni di latitanza. Lima mi ha dato molto, tuttavia le mie esigenze professionali, per giustificare una trasferta così impegnativa, non combaciavano con quanto erano disposti a offrirmi, non tanto in termini economici quanto in termini di condizioni lavorative».
È la prima volta che dirige la Messa da Requiem di Verdi?
«Sì, è il mio debutto e ne sono davvero felice. Il Requiem è una partitura lunghissima che però risulta condensata in un nucleo e quel nucleo è il 'Dies irae': una sua cellula melodica percorre sotterraneamente tutto il Requiem insieme a un elemento ritmico inquieto. Anche il 'Libera me Domine' è interrotto da un ritorno del 'Dies irae' e in questo ritorno c'è la domanda: "saremo davvero liberi?". Sono elementi che dimostrano una speculazione: Verdi era un credente tormentato e questo si sente». 
Qual è la versione del Requiem che ami di più?
«Il più bel Requiem del mondo per me è quello di Toscanini: con tutte le sue asprezze, il suo modo di dirigere ha in sé qualcosa di vero. Tra i viventi, credo che Muti sia il più grande verdiano». 
Cosa pensa della situazione musicale italiana, dopo il reintegro dei finanziamenti al FUS?
«Penso che bisognerebbe fare un monumento a Muti, per quanto ha fatto incontrando Tremonti. I finanziamenti rimangono però molto bassi e si dovrebbero canalizzare meglio le risorse, eliminando gli sprechi senza fare tagli indiscriminati».
 Pagliari partirà per Lima l’11 aprile per iniziare le prove della Messa da Requiem che verrà eseguita il 19 e 21 aprile, inserita nel Festival «Alejandro Granda». Nel cast Radostina Nikolaeva, Elisabetta Fiorillo, Gregory Kunde e Orlin Anastassov. In giugno il giovane direttore sarà poi a Belgrado per dirigere l’Orchestra Filarmonica di Belgrado in un repertorio romantico: «è una signora orchestra e con Mendelssohn e Schumann mi sento a casa», conclude.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

90 Special: le 7 ragazze diventate famose - Ambra Angiolini

L'INDISCRETO

Non è la Rai, Ambra Angiolini e le "sue" ragazze

Sant'Ilario: allegria al Be Movie

FESTE PGN

Sant'Ilario: allegria al Be Movie Foto

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

PARMA

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

E dalle testimonianze spunta un furgone pirata che ha sfiorato i feriti

MALTEMPO

Dopo i fiocchi fa paura il grande gelo. E la neve tornerà giovedì Video

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bardi, Bore, Varsi, Varano Melegari e Berceto

GAZZAREPORTER

I primi effetti di Buran

Temperature sotto lo zero

Comune di Parma

Maltempo, cimiteri chiusi fino al 28 febbraio

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

ANTEPRIMA GAZZETTA

I lupi sono alle porte di Salso

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

Svaligiato per l'ennesima volta il Tato Bar

1commento

CALCIO

Salernitana-Parma, non ci saranno Siligardi, Munari e Di Gaudio: parla D'Aversa Video

2commenti

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

GAZZAREPORTER

Le foto di una lettrice: "Piazzale San Lorenzo, rifiuti abbandonati nonostante l'ecostation"

2commenti

SORBOLO

Il sindaco Cesari: "Bocconi avvelenati nel parco di via Bottego"

Il primo cittadino lancia l'allerta con un post su Facebook

1commento

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

Tg Parma

Casa inagibile per due famiglie in strada del Traglione

ATLETICA

Fidenza rinnova il centro sportivo Ballotta: ecco come sarà Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il misterioso filo che lega le vite di tutti noi

di Michele Brambilla

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

LA SPEZIA

Maltempo: neve in Liguria, imbiancate le Cinque Terre

MALTEMPO

Pilone crolla sul ponte: riaperto l'accesso stradale a Venezia

SPORT

SERIE A

Il Milan sbanca l'Olimpico: Roma ko

Tg Parma

Panthers pronti per la nuova stagione, torneranno al "Lanfranchi" Video

SOCIETA'

LA PEPPA

Frittata di spaghetti, la ricetta del cuore

IL VINO

«Pecorello Grisara» di Ceraudo, aromi fragranti e agrumi solari ma non solo

MOTORI

Il salone

Ginevra, la guida completa. 100 anteprime

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery