18°

32°

Spettacoli

Raccomandati, tremate: adesso "C'è chi dice no"

Raccomandati, tremate: adesso "C'è chi dice no"
Ricevi gratis le news
0

 Che l’Italia fosse un Paese di raccomandati, di «figli di», dove vanno avanti sempre quelli senza merito, si sa da un pezzo e tutti sembrano averlo accettato più o meno passivamente. Stavolta però c'è una novità: questi trentenni «sfigati», bravissimi nel loro lavoro (anzi, spesso i più bravi) ma con la strada sempre sbarrata dal raccomandato di turno, pensano bene di ribellarsi. Succede in «C'è chi dice no», il film di Giambattista Avellino che uscirà venerdì nelle sale, prodotto da Cattleya e distribuito da Universal.  

I protagonisti della pellicola sono tre ex compagni di scuola, ultratrentenni e ancora precari: il giornalista Max (Luca Argentero), il medico Irma (la sempre più lanciata Paola Cortellesi, attualmente in testa agli incassi con «Nessuno mi può giudicare») e lo studioso di diritto Samuele (Paolo Ruffini). Insieme decidono di ribellarsi alla precarietà mettendo alla berlina proprio quei raccomandati che hanno fatto loro le scarpe.  Fonderanno così una sorta di associazione («i pirati del merito», il cui motto è appunto «Chi ti ruba il merito ti ruba la vita») per perseguitare senza tregua le persone che occupano i loro posti ingiustamente. All’inizio sembra solo un gioco, ma il piano lentamente sembra funzionare e trovare anche nuovi proseliti...
«Questo film - ha spiegato in conferenza stampa il regista - è come un grimaldello per raccontare temi delicati. Abbiamo ambientato la storia a Firenze perchè per un precario la situazione è più claustrofobica in una città, dove se perdi un'occasione all’università e in un giornale quasi mai c'è un’alternativa».  Anche con una commedia, dunque, si può denunciare una realtà distorta: lo conferma il grande Giorgio Albertazzi, che ha una piccola parte nel film: «Anche quella di Dante, in fondo, si chiama commedia - dice il grande attore teatrale -. E comunque questa cosa delle raccomandazioni, questo mercimonio c'è sempre stato anche quando ero giovane. Oggi però, secondo me, è anche peggio di allora». E a questo punto Albertazzi si lancia in uno sfogo: «E' una vergogna che in Italia tre su quattro dei teatri stabili abbiano dei direttori deficienti, uno tra l’altro messo lì solo perchè ha sposato la figlia di».
Poi la parola passa ai protagonisti Luca Argentero e Paola Cortellesi, i quali concordano nell'affermare che ci sono tante situazioni in cui si deve dire no: «Questo mestiere è fatto di no - osserva l'attore torinese - e credo sia giusto così». «Io continuo a riceverne e a pronunciarne - aggiunge l'attrice romana, reduce dal successo di «Zelig»  - comunque bisogna fare pace con il rifiuto e non prenderlo come una sconfitta». 
Infine Argentero smentisce la notizia secondo cui sarà accanto a Belen nella fiction «Sposami»: «E' comico, l'ho letto ma non ne so davvero nulla. Tra due settimane, e questo è vero, inizierò invece “Lezioni di cioccolato 2”».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

Prevenzione

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

4commenti

nella notte

Scontro auto-scooter in via Toschi: 20enne al Pronto soccorso

TRAVERSETOLO

Quattro profughi in un appartamento: è polemica

8commenti

brescia

Il ritorno di Ghirardi? "Cellino un amico, se vuole lo aiuto"

L'ex presidente del Parma: "Aspettiamo che la giustizia faccia il suo corso"

OSPEDALE

Pronto soccorso, Brescia «corteggia» Cervellin

sondaggio

I tifosi "promuovono" il nuovo tris di maglie del Parma

Fidenza

Morto a 51 anni Giorgino Ribaldi

Universiadi

Folorunso e Fantini: «Vogliamo la finale»

PERSONAGGI

102 anni, addio alla ricamatrice Lina Zanichelli

Sissa Trecasali

La barca affondata nel Po non si trova

pedoni penalizzati

Marciapiedi dissestati: problemi di sicurezza

1commento

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

1commento

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

9commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

15commenti

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

1commento

IL CASO

Il laghetto di Scurano potrebbe sparire

Vignali: "I boschi dell'Appennino stanno seccando" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

14commenti

ITALIA/MONDO

paura

Rotterdam, nessun terrorismo: era un installatore di bombole ubriaco

modena

Gambizzato davanti ristorante a Savignano, fermato 37enne

SPORT

Calciomercato

Paletta, accordo Milan-Lazio

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

SOCIETA'

televisione

La caduta della Guaccero in diretta è virale

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente