Spettacoli

Dmitry Korchak "Ardua sfida cantare al Regio"

Dmitry Korchak "Ardua sfida cantare al Regio"
1

Elena Formica
Da Snegurochka al Barbiere di Siviglia. Come dire dall’inverno all’estate: dalla Russia di Rimsky-Korsakov all’Italia di Rossini, seppur in odor di Spagna e con l’"esprit" di Beaumarchais. Formidabile l’escursione musicale e culturale alla quale si è sottoposto, uscendone "italianissimo", il tenore moscovita Dmitry Korchak, che nel belcanto furoreggia e in Mozart pure.
Sarà lui il Conte di Almaviva nel Barbiere di Siviglia che andrà in scena - dopodomani la «première», oggi la prova generale aperta al pubblico - al Teatro Regio di Parma.
Visino da angioletto slavo. Voce che ha fatto innamorare Covent Garden di Londra e Wiener Staatsoper, Scala di Milano e Rossini Opera Festival. Ovviamente le tre «Big M» della bacchetta - Muti, Mehta, Maazel - lo hanno diretto in opere e concerti.
Venerdì Korchak debutterà al Regio, ma a Parma - furtivo - c'era già stato. Correva l’anno 2005 e il giovanotto, intercettato quand’era "solo" un talento e non ancora un "nome", registrava all’Auditorium Paganini il cd «Stolen Notes» con il Parma Opera Ensemble (in lingua attuale i Solisti del Teatro Regio di Parma). Il disco comprendeva arie, duetti e brani solo strumentali; fra gli interpreti Annick Massis, Marco Berti e Francesco Meli. «E' stata una bella esperienza - ricorda Korchak -, si lavorò molto bene. Sono felice di aver ritrovato in orchestra, grazie al Barbiere di Siviglia, gli ottimi strumentisti con i quali avevo inciso il cd». Tenore russo, ugola rossiniana, donizettiana, belliniana. Che cosa c'è sotto? «C'è - sorride Korchak - che il repertorio russo non dà molto spazio alle voci tenorili. Bei ruoli da tenore ci sono nella Snegurochka, nell’Evgenij Onegin, ma in generale l’opera russa non privilegia tale corda. E poi il nostro repertorio nazionale è poco eseguito; anche in Russia non è tanto rappresentato. E’ dunque naturale che un tenore, nel mio Paese, rivolga l’attenzione soprattutto al repertorio italiano. Per inciso, va riconosciuto a Gergiev e al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo il merito di promuovere sia in Russia che all’estero la nostra grande musica operistica». Reduce dal successo del «Barbiere» andato in scena a marzo al Capitol di Toulouse ("Un authentique Almaviva", ha scritto di Korchak la critica francese), il tenore affronta adesso il palcoscenico del Regio con la consapevolezza che «a Parma il pubblico ama Verdi, ma conosce assai bene anche gli altri autori». «Si sa - continua il tenore - che è un’ardua sfida cantare al Regio, quindi farò del mio meglio per essere apprezzato. Ritengo che un pubblico così competente, ma anche così acceso, voglia in tal modo esprimere la profonda ammirazione che nutre per la musica, in particolare per l’opera. E' una forma di istintiva passione per il bello, non importa se focosa e incontenibile. Guardiamoci attorno: il problema, al mondo, è tutta quella gente che esagera nelle cose brutte...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LUCIO RENATO TURRONI

    18 Aprile @ 12.59

    Ho visto il Barbiere domenica 17 aprile: non conoscevo il sig. Korchak e le prime note del tenore mi hanno lasciato qualche dubbio, ma dopo.... E' stato un buon crescendo, nel corso dei due atti si è lanciato e la sua voce mi ha soddisfatto. Mi piace vedere che ci sono talenti che vengono in Italia dalla lontana Russia (che ho frequentato-vissuto per lavoro quasi 30 anni) e qui si affermano. Buon lavoro, sig. Korchak, e che la carriera le sia piena di successi

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

2commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

parma calcio

D'Aversa è il nuovo allenatore: "Diamo un'anima alla squadra" (Video) 

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video)

3commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

3commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

15commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

10commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

6commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

CALIFORNIA

Incendio al concerto: 9 morti

GRAN BRETAGNA

Chiude la fonderia della campana del Big Ben

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti