-5°

Spettacoli

Cinema recensioni - Un giorno perfetto

0

E'qualcosa che stringe alla gola, come un’ansia diffusa e perenne, il respiro affannoso di un’inadeguatezza esistenziale: come quando ti fermi dopo una corsa e non hai più fiato, né gambe, né voglia, né via di fuga. C'è un malessere contemporaneo, il principio di soffocamento di un’umanità costretta a fare i conti con gli errori dell’anima, con il tema sgrammaticato di un destino non si sa se più assurdo che crudele, in «Un giorno perfetto», il film, ferito e appeso, che Ferzan Ozpetek ha portato in concorso a Venezia. Coppie scoppiate, bambini che guardano, tragedie già scritte: 24 ore nella vita di Emma, madre di due figli che ha appena perso il lavoro, Antonio, il suo ex marito ossessionato e violento, e poi Mara, Aris, Vale, Maja... Volti e storie destinati a incrociarsi sul filo fragile del disagio.

Meno vicino, meno dentro, ai suoi personaggi (da cui forse resta più distante perché mette in scena una storia non sua) rispetto ad altre volte, Ozpetek, introdotto il film con un lungo piano sequenza, coglie, con la coralità che gli è congeniale, l’amaro e drammatico risveglio della ferocia del mondo restando però lontano dal bersaglio del cuore. Tra l’amore «che a un certo punto se ne va», il delirio di famiglie a pezzi e la mancanza di coraggio di chi resta sospeso tra un bacio e un addio, il film del regista de «Le fate ignoranti» - che racconta meglio le donne degli uomini e i bambini degli adulti -, ha una sua forza e una sua sincerità ma soffre quando il melodramma (complici anche certi eccessi della colonna sonora) supera il dramma e non sempre riesce a evitare trappole e cadute che sgambettano protagonisti a fuoco eppure a tratti privi delle necessarie sfumature.

Tratto dall’omonimo - e apprezzato - romanzo di Melania Mazzucco, «Un giorno perfetto» risponde con un cast vario e credibile (la Ferrari è coraggiosa, Mastandrea sofferto, la Grimaudo una bella sorpresa...) all’andamento a corrente alternata di un film dove nel reciproco aggrapparsi e riconoscersi a volte si rischia di scoprirsi banali. E' invece bizzarro sin dalle premesse (girato in Brasile da un regista di Hong Kong all’interno della comunità giapponese...), ma anche parecchio indigesto l’altro film in concorso visto ieri, «Plastic city»: incentrato sul rapporto padre e figlio sovrani del racket della contraffazione di San Paolo, il film, a tratti stilizzato come un (brutto) manga, flirta inizialmente, ma con ritmo da lumaca, con il gangster movie per poi, nella seconda parte, prendere addirittura la strada del film psichedelico e ipnotico. Per la serie ne facevamo a meno.         F.Mol.

Nello spazio commenti potete inviarci la nostra recensione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto