12°

Spettacoli

Film recensioni - L'altra verità

Film recensioni - L'altra verità
0

Filiberto Molossi
«A Baghdad tutto è possibile». Il più arrabbiato dei registi d’Europa percorre la strada più pericolosa del mondo: per svelare, in una Liverpool grigia e dolente, il gioco sporco della «sporca guerra». Il veterano Ken Loach, spina nel fianco della borghesia narcotizzata, dopo la parentesi agrodolce del riuscito quanto sottovalutato «Il mio amico Eric», marcia nel fango dell’orrore iracheno, conflitto globale che esporta lutti e ferite, là dove, come in maniera illuminante scrisse Levi ne «La tregua», «la guerra è sempre», anche quando i cannoni sembrano tacere. Tra finto documentario e cinema d’inchiesta, un film brusco e furioso che sposa temi e toni da tragedia classica, accecando l’«eroe» di un’epoca senza eroi con l’inganno sordido della vendetta, per spingerlo nel tunnel senza uscita e senza ritorno di quello che è o, meglio, che è diventato, illuso sopravvissuto di una barbara umanità, figlio illegittimo e triturato di un oggi privo di domani. E di lieto fine. Duro, tormentato, amarissimo, «L'altra verità» fa suo il dramma dei «contractors», soldati senza divisa nell’inferno mercenario dell’Iraq (ricordate Fabrizio Quattrocchi, il genovese che prima di essere giustiziato disse ai suoi carnefici «adesso vi faccio vedere come muore un italiano»? Ecco), per rendere emblematica (e trasversale) una storia coltivata con i semi dell’odio. Quella di Fergus, a cui tocca piangere l’amico Frankie, tornato dall’Iraq in una bara. Massacrato a Baghdad, sulla Route Irish, la strada che dall’aeroporto conduce nella green zone: terra di nessuno dove attentati e scontri a fuoco sono all’ordine del giorno. Ma davvero Frankie era nel posto sbagliato al momento sbagliato? O piuttosto la sua morte nasconde qualcos'altro? Fergus non avrà pace finché non l’avrà scoperto... Costruito come un’indagine, fedele all’ottica crudele di una guerra che più che in ogni altro luogo è dentro di noi, «L'altra verità» sbuccia le ginocchia dell’impegno civile grattando via le croste del rancore: ne esce un film forte, anche se più commerciale e schematico rispetto ai capolavori dell’autore di «Piovono pietre» che qui indulge a volte nella spettacolarizzazione, caricando inoltre molto il finale. Ma lo sguardo verso la politica, gli interessi di chi fa e farà sempre soldi con il sangue degli altri, i soprusi e le conseguenze della crisi resta netto e implacabile: ed è la firma in calce di un cineasta che non riesce, non può e non vuole riconciliarsi con il mondo in cui vive. 
 

Giudizio: 3/5

REGIA: KEN LOACH
SCENEGGIATURA: PAUL LAVERTY
INTERPRETI: MARK WOMACK, ANDREA LOWE, JOHN BISHOP, GEOFF BELL, TALÒIB RASOOL
GENERE: DRAMMATICO GB/FRA/ITA/BEL/SPA 2010, COLORE, 1 H E 49'
DOVE: D’AZEGLIO
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Gazzareporter

La foto di un lettore: "Parco del Cinghio finito e mai aperto"

Soragna

Da sempre senza patente, maxi-multa a una 50enne

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery