-2°

Spettacoli

"L'isola dei cani" in anteprima a Lenz Teatro

0

 Dal 17 al 21 maggio debutta in anteprima a Lenz Teatro "L'isola dei cani" il nuovo progetto di creazione performativa di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto per Lenz Rifrazioni. L’opera concepita in cinque quadri declinati tutti al femminile (le interpreti storiche della compagnia Sandra Soncini, Elena Sorbi, Valentina Barbarini e Barbara Voghera si alternano a nuove presenze come quella della danzatrice Monica Bianchi) si struttura in una successione di paesaggi drammaturgici e visuali autonomi connessi tra loro da uno scheletro narrativo di derivazione eliotiana.
In scena cinque Sibille contemporanee sovrappongono al rebus sentimentale della propria esistenza, la crisi e la sterilità dell’occidente, vivendo la loro totale solitudine in compagnia di cinque cani, unici abitanti dell’Isola dei Cani, una terra desolata ai confini della grande città (una penisola realmente esistente nell'East End di Londra nell'ex area commerciale delle Docklands) da cui, sgomente, osservano se stesse e i residui del mondo che le circonda.
L’Isola scenica è un emiciclo ricoperto di sabbia desertica circondato da sette “vele” inondate da grandi immagini verticali, visioni di dettagli del mondo naturale e domestico resi abnormi e deformati dalla ripresa filmica. Al centro della volta scenica, il fluire senza scopo degli elementi viene interrotto da una macroicona, raffigurazione delle cinque sibille.
Unico elemento plastico presente in scena è una poltrona elettrica in cui siedono le cinque donne, trono semovente e luogo da cui annunciare l’enigma senza risposte del tempo presente.
L’affresco drammatico si compone in un complesso diagramma di versi, gesti, “chiavi” letterarie fatte di citazioni, da Dante ad Ovidio (Ofelia, Juliet, Caperucita Roja, Faust e Danton e poeti amati dalla compagnia come Hölderlin e Celan tornano con altre “esclamazioni” già composte per alchimie desolanti e profetiche) e frammenti di parti drammatiche vissute dalle attrici. Struttura a cinque movimenti come la tragedia antica, come una sinfonia, come la Waste Land di Eliot: ogni capitolo è il tempo vivente dell’attrice nel gioco enigmistico di un rebus ad incastro.
I cinque quadri sono intessuti dalla partitura elettronica elaborata da Andrea Azzali, storico collaboratore della compagnia, che ha costruito un habitat “sonante”: un dialogo tra le composizioni polifoniche delle “Prophetiae Sibyllarum” di Orlando di Lasso (1560) e le voci delle attrici scomposte e frammentate in echi e riverberi. I testi sfumano diventando vapori vocali, soffi, rigurgiti, prodotti terminali di un processo di essiccazione, di disidratazione delle frequenze sonore della voce.
I cinque capitoli separati: Sepoltura, Partita, Bruciando, Agua, Tuono saranno presentati anche nell’ambito della 16a edizione di Natura Dèi Teatri/InContemporanea Parma Festival (novembre 2011) intitolata Di uomini e di cani, mentre Bruciando con Valentina Barbarini, sarà visibile a Modena il 24 maggio (21.30) a Palazzo Santa Margherita all’interno del programma di iniziative dedicate al teatro contemporaneo promosso dalla Galleria Civica.
In una convergenza estetica tra fedeltà esegetica alla parola del testo, radicalità visiva della creazione filmica, originalità ed estremismo concettuale dell’installazione artistica, l’opera di Lenz Rifrazioni riscrive tensioni filosofiche e inquietudini estetiche della contemporaneità.

“Oggi siamo lieti di presentare una nuova produzione. E’, infatti, un piacere costatare come i soggetti che fanno cultura in città riescano a produrre nonostante le ristrettezze economiche. E’ un aspetto importante. In una città che, a ragione, ha fatto della valorizzazione della tradizione uno dei suoi punti cardine, Lenz è stata una delle prime realtà a inoltrarsi verso la frontiera dell’avanguardia”, ha commentato l’assessore alla Cultura Luca Sommi.
Carla Ghirardi, dirigente del Settore turismo, cultura, sport e tempo libero della Provincia, ha ricordato l’antica collaborazione con Lenz: “Il compito che ci si prospetta è quello di coltivare una proficua collaborazione, d’incontrarci e capire insieme da che parte andare”.“Presentare questo lavoro ha significato un grande impegno economico e operativo. In questi anni difficili, nonostante le ristrettezze economiche, abbiamo continuato a lavorare, a produrre, ad esserci limitando tutto tranne il lavoro artistico”, ha fatto sapere Maria Federica Maestri, direttore artistico di Lenz Rifrazioni. Anche Rocco Caccavari, presidente del Festival “Natura Dèi Teatri”, ha sottolineato l’importanza “di ragionare insieme da parte dei vari enti sulle risorse da impegnare”. “Puntare sulla contemporaneità – ha concluso Francesco Pititto, direttore artistico Lenz Rifrazioni – è il miglior modo per capire il passato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017