-5°

Spettacoli

"L'isola dei cani" al Lenz: Sibilla per cinque attrici

"L'isola dei cani" al Lenz: Sibilla per cinque attrici
0

 Francesca Benazzi

Dall’Eneide alla Cappella Sistina di Michelangelo, da Ovidio a Eliot, dai miti precristiani agli inquieti deserti del Novecento: Lenz Rifrazioni continua il suo inesausto «viaggio» artistico con sensibilità e rigore, eleggendo questa volta a icone della propria opera cinque Sibille, figure antichissime e contemporanee per indagare la crisi del nostro tempo.
 Debutta domani alle 21 a Lenz Teatro (con repliche fino a sabato) «L'isola dei cani», la nuova creazione firmata da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto concepita in cinque quadri declinati tutti al femminile, interpretati da Sandra Soncini, Elena Sorbi, Valentina Barbarini, Barbara Voghera e Monica Bianchi. 
Perché cinque Sibille? Dov'è nata l’ispirazione?
«Questa produzione rappresenta per noi la volontà di andare avanti nel lavoro artistico, di ritrovare la direzione nonostante tutte le difficoltà e i tagli che ci hanno duramente provato - dice Maria Federica Maestri - E’ nata, come sempre per noi, da una serie di 'innesti', a partire dall’Eneide su cui stiamo lavorando per la prossima produzione. Ci siamo soffermati sulla figura della Sibilla Cumana, personaggio meraviglioso, una donna al di fuori di tutti i canoni della bellezza e totalmente 'altra' rispetto alla figura dell’eroina, che parla per enigmi e permette grandi esperienze esistenziali. Abbiamo iniziato a pensare di renderla protagonista autonoma di un lavoro, declinandola attraverso un ciclo di cinque figure, una cosmogonia di cinque donne, misteriose e prereligiose, attingendo anche all’iconografia della Cappella Sistina e ispirandoci alla forma del quintetto musicale. Ci siamo concentrati su un unico poema, 'Terra desolata' di Eliot, che potesse contenere le cinque voci».
Lo spettacolo è suddiviso in cinque capitoli autonomi tra di loro?
«Sì, si tratta di capitoli di venti minuti ciascuno per un totale di un’ora e mezza: una prova importante per ognuna delle cinque interpreti, che hanno condizioni, identità e corpi molto diversi».
Che struttura hanno i singoli capitoli? 
«Il primo, 'Sepoltura', è interpretato da Sandra Soncini, la grande figura della Sibilla Cumana che mette in contatto con il regno dei morti. Il luogo in cui abita sembra un grande cimitero, in cui disseppellisce parole ovidiane. Il secondo, 'Partita' è interpretato da Elena Sorbi, la più giovane delle cinque attrici, cresciuta all’interno dei nostri laboratori e della nostra poetica: il suo è il capitolo più 'pulp', più dirompente e pop-rock, sulle musiche create da Andrea Azzali. 'Bruciando', interpretato da Valentina Barbarini e che presenteremo autonomamente a Modena a Palazzo Santa Margherita il 24, mette in scena una sorta di Tiresia transgender accompagnato da un fedele cane guida. 'Agua' è un pezzo di 11 minuti dove Barbara Voghera non ha un testo fisso ma lo ricrea ogni volta, come una sua personale profezia. Infine 'Tuono' è il momento in cui si attende l’acqua, asciutto e disidratato, dove la Sibilla Eritrea di Monica Bianchi attende il Giudizio universale». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Ecoincentivi per auto metano o gplmetanogp

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

5commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

24commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

9commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

17commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

WASHINGTON

Trump ha giurato: è il nuovo presidente

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta