-2°

Spettacoli

Basta un castoro per «salvare» il depresso Gibson?

Basta un castoro per «salvare» il depresso Gibson?
0

Dal nostro inviato Filiberto Molossi

Affidereste la vostra vita (portandovelo dietro anche nella doccia...) a un castoro di peluche? Ok, l’idea è audace: un uomo precipitato nel tunnel della depressione prova a salvarsi dando anima e voce a un’inseparabile marionetta, sostituendo così a se stesso un «altro io» decisamente più brillante e ottimista...
Un soggetto oltremodo bizzarro per un dramma familiar-esistenziale che vuole sfuggire alle convenzioni, affidandosi a uno straniante (ma anche buffo) sdoppiamento di personalità per intraprendere il cammino, comunque impervio e doloroso, del ritrovarsi: una storia, inizialmente spiazzante, che ha fatto innamorare Jodie Foster che ci ha creduto così tanto da trasformarla nel suo terzo film da regista. Quello che ieri ha presentato fuori concorso qui a Cannes, lasciandoci in realtà un po' perplessi: perché «The beaver» (il castoro, appunto), forte di uno spunto realmente inedito, si prende però parecchio sul serio, frenando la vena surreale (chissà cosa ne avrebbe fatto un regista come Gondry) per privilegiare quella (alla fine più tradizionale) di un cinema terapeutico dove la metafora è più singolare che non potente.

Originale ma sbilanciato, il film è la storia di Walter (un Mel Gibson a due voci, capace di dare un’espressione di verità anche al peluche con cui si esprime...), titolare di una ditta di giocattoli a un passo dal suicidio: la moglie non lo vuole più vedere, uno dei figli lo odia, lui, in analisi da anni, non sa uscire dalla sua crisi. Fino a quando, infilando una mano in una marionetta a forma di castoro decide che sarà quest’ultimo, d’ora in poi, a parlare per lui: un mezzo, l’unico, per potere finalmente ricominciare a comunicare con la propria famiglia e con i colleghi. Ma il castoro, che diventa presto una «star», è ormai parte di lui: non se ne separa mai, nemmeno quando va al lavoro o fa l’amore. Riuscirà a farne a meno e a riprendere il controllo di sè? Nell’apparente elogio del colpo di spugna (ma non si riparte da zero - è questa la lezione - senza pagare un prezzo), l’ex ragazzina di «Taxi driver» racconta la parabola dell’uomo-marionetta che per esistere davvero ha bisogno di diventare quello che voleva smettere di essere, un pupazzo: e nel buco nero del nostro fondo più fondo, gira un film sul ricominciare da sè, là dove ognuno, per motivi diversi, sfugge a quello che realmente è.Interessante, ma a livello psicanalitico non particolarmente credibile e comunque di maniera nella concezione cinematografica, «The beaver» (da domani nelle sale italiane) ci ricorda che «non è obbligatorio essere soli» nell’affrontare i nostri spettri: ma una volta che si spegne la curiosità verso il burattinaio-burattino nella scontata guerra del doppio viene meno anche la forza interiore del film. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017