-2°

Spettacoli

Film recensioni - Cirkus Columbia

Film recensioni - Cirkus Columbia
0

 Giulia Ciccone

Cirkus Columbia è il nome di una giostra che gira mentre a poca distanza scoppia una bomba, come a sancire l’ultimo momento di felicità di un paese che entra in battaglia. Il regista Danis Tanovic, premio Oscar al miglior film straniero per «No man’s land», continua a parlare di guerra, chiudendo un ciclo a ritroso che termina inaspettatamente con un antefatto. Invece di raccontare di bombe, morti e strategie politiche, entra nelle case e nelle menti di un popolo sereno che non si aspetta un conflitto. Presentato alla Mostra del cinema di Venezia nella sessione «Giornate degli autori», «Cirkus Columbia» è un film che si concentra sull’umanità di un popolo in tempo di pace, dispettoso e vitale, osservata dal punto di vista amorevole del figlio di un paese lacerato. Tra terrazze su cui si montano antenne per ascoltare la radio americana, tuffi nel fiume, la surreale mobilitazione di un paese alla ricerca di un gatto nero portafortuna e la favola di un Romeo e una Giulietta, invecchiati e litigiosi, si affonda nell’ingenua speranza che, come afferma lo stesso regista, il mondo sia un posto migliore di quello che realmente è.
Nella Bosnia-Erzegovina del 1991, dopo la fine del comunismo e poco prima della guerra dei Balcani, Divko Buntic torna nel suo paese natale dopo 20 anni di esilio in Germania. Divko fa il suo ingresso trionfale con una Mercedes fiammante, una giovane fidanzata e un gatto nero per rivendicare la casa di famiglia.
Il tentativo di riappropriarsi della propria casa diventa la metafora del sogno di riappropriarsi della propria terra, della propria felicità; la consapevolezza lacerante che il paese fotografato sarà presto teatro di una strage, mascherata dal passo leggero della regia, dona spessore a un film che conquista per la sensibilità e lo sguardo tenero con cui il regista racconta la sua gente. Spensierata e allegra nei toni, in realtà fortemente tragica, è una pellicola che parla di guerra in modo profondo e anticonvenzionale, il cui senso risiede nell’ispirazione di Tanovic: la scena di «Novecento» di Bertolucci in cui un uomo corre per i campi gridando «La guerra è finita» e muore raggiunto da un proiettile. 
Giudizio: 4/5

SCHEDA
REGIA:  DANIS TANOVIC
SCENEGGIATURA: DANIS TANOVIC 
INTERPRETI:   MIKI MANOJLOVIC, MIRA FURLAN, BORIS LER, JELENA STUPLJANIN
GENERE:  DRAMMATICO
Bosnia-Herzegovina, 2010, colore 1 h e 53'
DOVE: EDISON D'ESSAI
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Al via la stagione

A Schia una «valanga» di novità

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

Restauro

Zibello, il battistero torna a risplendere

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Nuoto

Federica Pellegrini vince i 200 sl

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio