21°

31°

Spettacoli

I Culpable: «Tutti nudi» inseguendo il tormentone

I Culpable: «Tutti nudi» inseguendo il tormentone
Ricevi gratis le news
0

 Marco Pipitone

Siete alla disperata ricerca del tormentone dell’estate? Non affannatevi, il motivetto da cantare sotto la doccia potrebbe essere più vicino di quanto si pensi, addirittura appartenere ad un gruppo della nostra città! Si chiamano Culpable e il loro nuovo singolo «Tutti nudi» possiede i requisiti necessari per diventare a tutti gli effetti la canzone dell’estate 2011. Abbiamo incontrato la band, al giorno d’oggi composta da: Lorenzo Lavagetto, Sebastiano Sguarino, Matteo Casetti, Davide Savani, Alessio Bazzini, Giorgio Vecchi e Alessandro Nidi.
 Come nasce il vostro percorso artistico?
«In circostanze del tutto casuali, ma la voglia comune di confrontarci con una linea non precisa di genere è stata la spinta necessaria per far sì che il progetto prendesse corpo».
 Definite il vostro sound
«La semplicità armonica, la ritmica danzereccia, il tutto condito con dei testi simpatici. La sfida vera però è la semplicità: a volte riesce, altre meno».
Con questo singolo sembra ci siate riusciti, dopo che ci eravate già andati vicini con «Se non ci sei io piango».
«Volevamo creare uno slogan 'liberatorio' cercando di essere leggeri, ma evitando di cadere nella banalità o nella goliardia».
 Tra l’altro il video è molto divertente.
«È stato realizzato dal regista Alessandro Nidi con la collaborazione di Alberto Cocchi per la fotografia. Volevamo che il divertimento e l’ironia della canzone fossero tradotte anche per immagini. Abbiamo scelto un tono visivo già presente in altri video del gruppo. Una cosa che continuerà anche in futuro».
 Qual è la ricetta per uscire dai confini cittadini?«
«Un tempo l’etichetta e la conseguente produzione facevano sì che il percorso fosse segnato. Il mercato ora è completamente cambiato, nel senso che ad un mercato chiuso corrisponde la nascita di tantissimi gruppi che possono trovare visibilità grazie al web. Questo è ok ma crea inevitabilmente una forbice ampia tra domanda ed offerta».
Torniamo al singolo: «Tutti nudi» è molto radiofonico, come si riesce ad arrivare ai grandi network? 
«L'autopromozione in rete può essere una strada. Esistono diversi gruppi che attraverso di essa sono arrivati al successo. Purtroppo noi siamo pigri...».
E questo vi rende «colpevoli»...
«Culpable significa proprio questo. Scherzi a parte, ci si confronta con un mondo che richiede caratteristiche tecniche e commerciali ben precise e dove le produzioni indipendenti sono penalizzate. Ma le nostre piccole soddisfazioni ce le siamo già tolte».
Cosa pensate della scena musicale parmigiana?
«Esiste una scena? Gli spazi di condivisione nel tempo hanno privilegiato altre forme di aggregazione e dunque vengono a mancare i presupposti».
 Nonostante ciò, nella nostra città esiste un sottobosco musicale piuttosto prolifico.
«Grazie alle ottime sale prove e alla persistenza di alcuni locali come il Mac Queen o l’Onirica, per citarne due a caso, che offrono ottimi spazi per i gruppi».
Progetti per il futuro?
«Finire il nuovo cd in autunno, venderne milioni di copie, trasferirci su un’isola deserta per ciascuno ma talvolta ritrovarci per suonare». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti