-5°

Spettacoli

Parte il «Vasco Live Kom 011». Da Ancona tra fuoco e fiamme

Parte il «Vasco Live Kom 011». Da Ancona tra fuoco e fiamme
1

di Federica Acqua

Vasco Rossi pronto ad esibirsi stasera tra fuoco e fiamme (vere e alte nove metri) allo Stadio del Conero di Ancona in uno scenario da inferno metropolitano che fa da cornice al numero zero del tour «Vasco Live Kom 011».
Il cantante è in piena forma e non vede l’ora di cimentarsi in questa nuova avventura, hanno fatto sapere gli organizzatori l'altra sera alle prove generali, cui hanno assistito pochi fortunati fan, già in delirio, e altri fuori dai cancelli. Sono attesi 35 mila spettatori (30 mila i biglietti già venduti), mentre gli iscritti al fan club della rockstar potranno entrare gratis. 
 
L'ultimo album due mesi fa
Il tour parte circa due mesi dopo l’uscita dell’ultimo album «Vivere o niente», che contiene anche il singolo «Eh già», da subito un successo.
Bocche cucite sulla scaletta dello show, basato su un filo conduttore che lega tra loro i vari brani e che si scoprirà solo assistendo al concerto, ma l’ufficio stampa è prodigo di numeri sulle tecnologie usate e le persone coinvolte. Ben 227  compresi cuochi e autisti, con la band e parte dello staff ad Ancona, e Vasco e i suoi più stretti collaboratori in un hotel di Rimini da cui fa giornalmente il pendolare perché la stanza da lui solitamente occupata all’hotel Emilia di Portonovo era già stata prenotata da un turista russo. Il cantante si esibirà su un palco triangolare con l’aggiunta di una passerella trapezoidale, per una superficie di 940 mq, per un totale di 55 tonnellate di ferro, con alla base vasche stabilizzatrici in cui vengono versati 44mila litri di acqua. La struttura è alta in tutto 40 metri al top delle tre torri principali, più altri 12 delle tre gru alle quali vanno appese le macchine Ford Taunus richieste dalla scenografia, per trasmettere al pubblico secondo i dettami del Komandante un senso di vertigine.
Il tutto per un consumo energetico a pieno regime di 2.600 kilowatt, con 748 corpi illuminanti, tra fari motorizzati, proiettori al led e otto macchine laser, che sparano raggi luminosi su una trentina di specchi. Completano il tutto 24 fiamme libere, che enfatizzeranno i momenti clou dello show, 650 mq di video, più due schermi a led ad alta definizione ognuno di 50 mq ed un sistema video line array che permette una direzionalità del suono controllata e senza sbavature, modificabile via computer.
 
La fidata band
Sul palco la band composta da Claudio Golinelli (basso), Matt Laug (batteria), Maurizio Solieri e Stef Burns (chitarra), Alberto Rocchetti (pianoforte, tastiere e cori), Andrea Innesto (sax e cori), Frank Nemola (tromba, tastiere e cori), Clara Moroni (cori) e un cast di ballerine sul finale. Dopo Ancona,  il tour sarà l’11 giugno a Venezia all’Heineken Jammin' Festival, poi il 16, 17, 21 e 22 giugno allo Stadio San Siro di Milano, già tutto esaurito, il 26 giugno allo Stadio San Filippo di Messina, e l’1 e 2 luglio allo Stadio Olimpico di Roma, anch’esso sold-out. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Begarani Maurizio

    06 Giugno @ 16.30

    ormai a stancato anche i muri e vecchio e passato

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

30commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

6commenti

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

4commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

Rugby

Zebre-London Wasps 13-22: ribaltato il vantaggio del primo tempo Foto

A Moletolo sono arrivati 300 tifosi inglesi

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria