10°

20°

Spettacoli

Ciak, si gira: al Regio rivive il mito di Maria Luigia

Ciak, si gira: al Regio rivive il mito di Maria Luigia
0

 Sono lavori che non hanno  la pretesa di essere  trattati  di storia. Però, oltre la valenza culturale che indubbiamente  possiedono,  e in modo meno sussiegoso,  hanno il pregio di emanare tanta parmigianità   stimolando anima  e  cuore.   Sono i film-documentari  che, da dieci   anni  a questa parte,  realizza  Mauro Biondini: da quello su Verdi, l’Oltretorrente   e la  Corale  Verdi,  per poi  proseguire  con quelli  di Renata Tebaldi e Carlo Bergonzi.  Ed ora, il giornalista-conduttore  parmigiano   ha posato  le  sue attenzioni su  un amore antico  che da anni lo  affascina:   Maria Luigia  d’Austria. «E’ stata una donna straordinaria - osserva Biondini -  cercò di capire gli italiani, ma soprattutto  i parmigiani, volle essere per loro  una buona madre e realizzò tantissime opere  che abbiamo ancora davanti   agli occhi e ci ricordano la sua lungimiranza  e la sua  intelligenza».

Ieri,  al Teatro Regio, Biondini, avvalendosi  della  troupe di «Videopress»  capitanata  da Lorenzo Moreni,   ha  girato   le sequenze   dell’inaugurazione del  Teatro  Regio avvenuta il  16 maggio 1829. Quel  Teatro  Ducale che volle  proprio  l’amata  sovrana e, all’interno  del  quale,  Biondini  ha  azionato la macchina del tempo per farlo risultare   simile a  quello  di quella   sera di quasi  due secoli fa.  Ed allora,    nel palco  reale,  in tutta la sua  regalità,  è  apparsa  come per magia  la Duchessa  che indossava  gli sfarzosi abiti opera,    non già  di un  sarto  di corte,  ma  di un  altrettanto  raffinato  stilista   del terzo  millennio  e, per di più parmigiano, Artemio Cabassi.  Una Maria Luigia,  decisamente   più  graziosa  di  quella che  ci hanno trasmesso   i tanti dipinti che l’hanno  ritratta.   Infatti, ad interpretare  la  consorte di Napoleone,   Biondini   ha voluto  il soprano Paola Sanguinetti   che,  nel suo repertorio artistico,  ha  inserito  anche   musiche  composte da Maria Luigia alla tastiera del suo fortepiano.   
Altri personaggi  che  hanno condiviso   con  la Duchessa le emozioni dell’inaugurazione  del Teatro  Ducale  per le cineprese  di Biondini:  il   principe   Diofebo  Meli Lupi di Soragna, la marchesa  Zaira Dalla Rosa Prati, la marchesa Gabriella  Pallavicino,  il giornalista  Achille Mezzadri nelle vesti  di un  austero  cardinale, lo studioso d’arte Gianni Godi nei panni di  Luigi Bettoli, Luigi Raffaelli  in quelli dell’ambasciatore  di  Francia  e  poi i coristi  della «Verdi»  tra i quali  Mario Bartoli  (che interpretò   il  Verdi   di Biondini) ,  la vice  presidente della  Corale Verdi Lucia Anzola,  il maestro Silvia Rossi  e  tanti altri,  pronti ad ascoltare  quella «Zaira» di Bellini  che,   proprio la sera  dell’inaugurazione    del Regio,   si trasformò  in un fiasco solenne.  
Biondini, nelle sequenze  del  film,   al  quale è alle prese  da  oltre due anni,   ha ripreso  i luoghi cari a Maria Luigia come  la reggia di  Colorno,  la tenuta  del Ferlaro,  il Parco Ducale,  la chiesa di San Ludovico,  ma anche immagini di Vienna tra le quali la sua tomba ducale vegliata  dalle immancabili  violette parmigiane.  Un lavoro  da certosino per svolgere  il quale  Biondini   ha consultato   tantissimi  volumi  della sua  ricca  collezione,  come pure  si è avvalso  della  preziosa  collaborazione  del Museo Lombardi,  della Biblioteca  Palatina  e di tanti  studiosi che hanno offerto  la  loro consulenza.  Nel film    sfilano  le opere più  significative   volute da Maria Luigia:  il cimitero della Villetta, il ponte  sul Taro, il Convitto Maria Luigia,  le sale della Palatina, l’Ospedale Vecchio,  la Ghiaia con il colonnato del Bettoli e  le beccherie. Oltre ai tanti personaggi  dell’epoca: Neipperg,  Bettoli,  il contre Mistrali, l’ing. Cocconcelli  e tanti  altri fra i quali il frate francescano  dell’Annunziata  che, su suggerimento  di Maria Luigia,   creò la famosa essenza di violetta.
A  rendere  materialmente  possibile  il lavoro  di Biondini,  il Rotary Club Parma    il quale   ha inteso premiare  l’amore  che l’autore  ha sempre  testimoniato  per Parma e la sua gente in opere  di divulgazione  coinvolgenti  e  care  al cuore  dei parmigiani.   Il  film-documentario    sarà presentato  la primavera  del prossimo anno al Teatro Regio,  proprio  in coincidenza   con  l’esplosione   nei prati della violetta parmigiana,  il fiore preferito  da «Marie Louise».
Lorenzo   Sartorio
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Bocconi killer, un nuovo caso

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport