-2°

Spettacoli

Cinzia Th Torrini si sente a casa: "Conquistata dai parmigiani"

Cinzia Th Torrini si sente a casa: "Conquistata dai parmigiani"
Ricevi gratis le news
0

 Caterina Zanirato

Parma l’ha conquistata, stregandola con i suoi castelli di giorno e con la sua movida notturna. Ma Cinzia Th Torrini, regista de «La certosa di Parma», fiction Rai che si sta girando in lungo e in largo per la nostra provincia, proprio non si lascia sfuggire i suoi segreti più stretti. Come l’origine di quel «Th» che accompagna il suo nome da quando ha 12 anni: «Non ho mai svelato a nessuno perché ho iniziato a firmarmi così - racconta la regista - e non lo farò mai. Ovviamente, ai tempi, ancora non sapevo di fare la regista e quindi non era per creare un nome d’arte». Bocca cucita anche sui dettagli della sua «creazione» parmigiana, che andrà in onda in due puntate su RaiUno e che vede tra i protagonisti i nomi noti di Rodrigo Guirao Diaz e Alessandra Mastronardi, rispettivamente Fabrizio Del Dongo e Clelia, i personaggi principali  del romanzo di Stendhal. Ma la Torrini non si pone freni a decantare il suo amore per Parma, terra a lei prima sconosciuta: «Devo ammettere che non ero mai stata qui. Ed è stato un grave errore - commenta la regista -. Ho infatti seguito solo 'Elisa di Rivombrosa 1' e metà del 2, mi sono fermata prima che si trasferissero le riprese nel parmense. Ma è stata una bellissima scoperta: ovviamente sono venuta qui anche prima dell’inizio delle riprese, per scegliere le location. L’ho potuta ammirare in tutte le stagioni. Nei castelli e nelle ville si respira un grande orgoglio: i guardiani e i proprietari li trattano come dei veri e propri figli. E per noi è un onore poter dare vita a questi posti. La gente poi è simpatica: sono rimasta colpita dalla vitalità della movida, mi piace tantissimo sia quella di via Farini sia quella di via Farini, che io e lo staff frequentiamo abitualmente, dato che siamo come una famiglia. Quando lavoro a Roma ogni fine settimana è buono per andare al mare. Qui a Parma, invece, ci sono tantissime belle cose da fare e così tanta vitalità che mi ritrovo a trascorrere qui anche il fine settimana. Sono stata a concerti, come all’anteprima di quello di Abbado al teatro Farnese. Ma non solo: ogni sera vado a correre con Rodrigo, l’attore della fiction, al parco Ducale». Ma la cosa che piace di più di Parma a Cinzia Th Torrini è solo una: «L'odore di tiglio sul Lungoparma - spiega -. E’ intenso e buono». Ma la regista vuole anche ringraziare la gentilezza della città Ducale: «Le comparse, tantissime, con cui abbiamo lavorato sono state gentilissime. Non è facile stare in piedi tutto il giorno sotto al sole, soprattutto se in costume e truccati. E poi subire i nostri momenti di nervosismo: non è così facile girare un film. E devo dire che le comparse di Parma vanno ringraziate tutte, dal primo all’ultimo, per la loro professionalità». La Torrini e le telecamere della Certosa di Parma rimarranno in zona fino a metà luglio. Data in cui la regista promette di svelare un grande mistero: «So che c'è una diatriba su quale fosse la Certosa di Parma citata da Stendhal nel romanzo - spiega -, se quella di Paradigna o quella di via Mantova. Beh, io ho scelto e sono sicura di aver ragione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande