14°

Spettacoli

Ornella Vanoni "senza fine": "Se non canto divento triste"

Ornella Vanoni "senza fine": "Se non canto divento triste"
1

 Mariacristina Maggi

Chi nella vita non ha conosciuto almeno un giorno di malinconia? Proprio per questo una delle canzoni più amate da Ornella Vanoni è «Domani è un altro giorno». «E' uno di quei giorni che ti prende la malinconia che fino a sera non ti lascia più...': un inizio davvero geniale - dice lei stessa - e ogni volta provo lo stesso coinvolgimento». Mancano pochi giorni al concerto della Signora per eccellenza della musica leggera italiana,  lunedì alle 21,30 sul palco del piazzale della Pilotta «Sotto il cielo di Parma». Una voce inconfondibile anche al telefono: ironica, sensuale, suadente, comunicativa... Non a caso lo spettacolo in scena è intitolato «Contatto 2011»: contatto con quel pubblico che da quando cantava le «Canzoni della Mala» la ama incondizionatamente. «Il concerto lo facciamo insieme, è un po' come fare l’amore: io cerco di dare le mie emozioni e il pubblico mi restituisce le sue. E’ una sinergia di energie che dà un senso molto forte al mio mestiere: il senso più alto». In scena, infatti, la Vanoni si racconta (chissà.., forse parlerà anche della sua recente candidatura alle amministrative di Milano) e vive il palcoscenico come una «casa»: piena di emozioni e sentimenti di cui parlare e cantare. «Perché se non canto divento triste: cantare mi fa impazzire dalla gioia», dice senza nascondere quella passione che da sempre la contraddistingue. «Sono molto felice di tornare a Parma - continua - è una città che amo e nella quale ho amici carissimi ma pericolosissimi... tra bottiglie di champagne e culatello...».
 
Amici per cui canterà con l’anima: «Ritengo questo il segreto della mia carriera, al di là del talento naturale e della tecnica con cui puoi affinare le capacità: è dal di dentro, è dal cuore che proviene la mia voce». Punto di partenza del tour il successo del disco «Ornella Vanoni Live al Blue Note» tra cover di colleghi, brani jazz e di bossanova e classici del suo repertorio sconfinato, tra cui l’immancabile «Senza fine». «E' una canzone che Gino Paoli ha scritto per me, è il mio ritratto: la prima volta che mi ha visto è rimasto colpito dalle mie mani,  grandi, senza fine...Mani che tutto possono toccare...beh (dice con una risata, ndr), qualcosa sicuramente mi sfugge...». Quelle mani indimenticabili, come le emozioni di 'Insieme», concerto dell’85 con lo stesso Gino Paoli (replicato vent'anni dopo con «Ti ricordi? Non non mi ricordo»): con una Vanoni bellissima in abito rosso di Versace che lasciava scoperta la sua splendida spalla: immagine indelebile di eleganza e sensualità. «L'uso del corpo è importante, vengo dalla scuola di Strehler e devo a lui la mia capacità di stare in scena», dice con gratitudine ripensando ai tempi del Piccolo di Milano. Deve a se stessa - diciamo noi - quel talento straordinario che l’ha resa anche una grande attrice: ma è stata poi la musica a rubarle l’anima. «Lo ripeto - conclude - se non canto, divento triste». Se non canta, signora Vanoni, diventiamo tristi anche noi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Umberto da Napoli

    06 Luglio @ 23.32

    Grazie Mariacristina, per il bell'articolo e per il finale che Ornella definirebbe geniale oltrechè vero: "se non canta, signora Vanoni, diventiamo tristi anche noi"

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

1commento

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

13commenti

Lealtrenotizie

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

1commento

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

il caso

Legionella, domani nuovo incontro pubblico alla Don Milani

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Trasporto pubblico

Busitalia ha già un nome: Mauro Piazza

6commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

SALA BAGANZA

Addio ad Anna, pilastro del volontariato

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

7commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

BIELLA

Crolla la copertura di un pilastro, muore una bambina

usa

Harrison Ford sbaglia manovra e sfiora aereo di linea: spunta il video

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

2commenti

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

calciomercato

Amauri nuovo giocatore dei New York Cosmos

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

LA RIO in pillole

Nuova Kia Rio, lancio sabato 25: da 10.900 euro

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv