Spettacoli

Max Gazzé: "Faccio sposare il pop e la lirica"

Max Gazzé: "Faccio sposare il pop e la lirica"
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli
Contando quello che una musica può fare, c'è da figurarsi quello sono in grado di fare due (musiche) che - incontrandosi per una serata «tra il sublime e il faceto» - propongono al pubblico sperimentazioni sonore e melodiche mai udite prima. Il pop e la lirica si sposano, domani in Pilotta. E a celebrare le nozze sarà lui, «L'Uomo Sinfonico» Max Gazzè, grazie al nuovo progetto musicale che l’artista romano sta portando avanti con la Filarmonica Arturo Toscanini di Parma e che vedrà il proprio debutto questa sera a Sassuolo. Max il multiforme cantautore polistrumentista, che grazie al suo ultimo album «Quindi» è reduce da un tour completamente sold out, proposto in numerosi teatri italiani, si mette alla prova in una serie di concerti-evento che prendono il via stasera (domani alle 21.30 la data parmigiana nel Cortile della Pilotta, per la rassegna «Sotto il cielo di Parma») e che andranno avanti per tutto il 2012. Con la Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, l’artista de «La favola di Adamo ed Eva» rivisiterà «in chiave sinfonica» molti dei suoi successi, intervallando le hit ad alcune tra le più note arie liriche, nel progetto co-prodotto da Parmaconcerti e Fondazione Arturo Toscanini. In un inedito mix, l’artista interpreterà msusiche tratte dal repertorio classico e lirico con rielaborazioni di brani di Rossini, Mozart, Bizet e Stravinskij. Vietato, però, aspettarsi un Max dall’ugola lirica.
Gazzè, cos'è l’«Uomo Sinfonico»?
«È un connubio. Ma senza tentativo di confronto alcuno. Nel senso che c'è la volontà di misurarsi con un genere di musica differente, ma non ho intenzione di improvvisarmi cantante lirico: non si tratta di riarrangiare i miei brani per orchestra o di stravolgere le grandi arie liriche. È una sorta di scambio culturale che però prevede il giusto rispetto e il necessario distacco. Quello che farò, ad esempio, è tentare di tirar fuori l’emotività di certe arie, grazie anche a un tipo di canto differente, più rock, come ad esempio in "Una furtiva lagrima" (dall'Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, ndr), o in "Che gelida manina" (Giacomo Puccini, La Bohème, ndr). Ecco, ci sarà un’attualizzazione del canto, ma gli arrangiamenti saranno quelli classici».
Cosa si devono aspettare i suoi fan?
«Il mio repertorio ci sarà, e sarà oggetto di scambio. Non si tratterà di un esercizio di stile. E poi diciamo che "metteremo il microfono" a certe arie liriche che, necessariamente, erano nate senza».
Perché nel tempo digitale che viviamo,  ha deciso di lasciarsi andare a un esperimento simile?
«Sono convinto che sarà un’esperienza che, come musicista e performer, potrà arricchirmi molto. Oggigiorno le basi musicali se ne escono tutte dallo stesso software. Le nostre orecchie forse sono troppo abituate al "ritmo elettronico", che finisce per trasformarsi in una perfezione di suono innaturale. Siamo al punto in cui lasciare un errore è molto più difficile che correggerlo; essendo umani e limitati, dovremmo tornare a saperci gustare più l’intenzione del risultato, altrimenti poi c'è il rischio che  che manchi l’anima».
Di anime ce ne saranno parecchie, invece, insieme a lei sul palco. Intimorito dalla presenza del maestro Alessandro Nidi e dei professori d'orchestra?
«No, tutt'altro. Uno stimolo, piuttosto. È una grande opportunità di arricchimento per un cantautore come me, ecco perché ci tengo a ringraziare la Filarmonica Arturo Toscanini per questa preziosissima esperienza».
Quali brani del suo repertorio non mancheranno?
«Eseguiremo "La favola di Adamo ed Eva", "Mentre Dormi", "Una musica può fare", arrangiati da Silvia Catasta. Ma ci saranno anche delle sorprese: "Cara Valentina" sarà eseguita in chiave barocca, mentre ne "Il solito sesso", a farla da padrone saranno le percussioni».
Qualche mese fa a Parma, parlando a una platea di studenti delle superiori, li aveva esortati a cercare di coltivare le proprie passioni. Max Gazzé ad aspirazioni com'è messo? Questo Uomo Sinfonico è forse un piccolo sogno che si realizza?
«Ho sempre amato e ascoltato la musica classica. Sì, credo che mettermi alla prova con questo esperimento sia un tassello importante nella costruzione della mia esperienza artistica, la realizzazione di un obiettivo, e certamente di un sogno».
Info. Biglietti da 12 a 30 euro. Tel. 0521.200145.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'addio dei "suoi" artisti a Bibi Ballandi Foto

bologna

L'addio dei "suoi" artisti a Bibi Ballandi Foto

Va in vacanza, amici di Fb bisbocciano e rubano in casa, presi

varese

Gli amici vedono da Fb che è in vacanza e bisbocciano e rubano a casa sua

2commenti

Dadaumpa: le serate Dadacita

FESTE PGN

Dadaumpa: le serate Dadacita Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Chef Gino

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

Lealtrenotizie

Parma (inesistente) umiliato ad Empoli 4-0. I crociati crollano all'8° posto

Serie B

Parma umiliato ad Empoli 4-0 crolla all'8° posto. D'Aversa resta Risultati e classifica

D'Aversa: "Tutto gira storto. Dobbiamo stare zitti e lavorare" (Video)Grossi: "Parma disastroso" (Guarda il videocommento)

17commenti

gazzareporter

Polizia in via Cavour: nel mirino le baby gang Foto

4commenti

tg parma

Busseto: cinque ragazzini denunciati per furto e danneggiamenti

1commento

il caso

Forza Nuova in una sala civica, l'Anpi: "A rischio la collaborazione col Comune"

La nota del Comune: "Avremmo violato la normativa"

4commenti

maltempo

Allerta meteo, in arrivo pioggia e neve

incidente

Ciclista cade in una curva a Mulazzano: è grave

DROGA

Cinque spacciatori in manette: erano pronti a smerciare quattro etti di droga in città Video

4commenti

tg parma

Parma capitale della cultura, ecco cosa cambierà

Tutti i progetti della giunta per il 2020

I titolari di Pepèn

«Ci hanno lasciati soli, siamo amareggiati»

26commenti

sport e cucina

Lo chef Oldani celebra (con pasta Barilla) Federer n.1 al mondo Video: la ricetta

gemellaggio

Empoli e Parma, amici dal 1984: partita e spuntino tra tifosi

vigili del fuoco

Incendio a Medesano, in fiamme la mansarda di una palazzina Video

carabinieri

Ai domiciliari perchè perseguitava la ex, maltratta la mamma: arrestato

Mobile

In via Torelli la casa dei pusher dell'Oltretorrente

4commenti

commercio

Controlli in cucine e dispense: un altro locale con irregolarità

Salsomaggiore

Lancia 105 grammi di cocaina nel torrente Ghiara: ventenne arrestato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tutti uniti per il rilancio della città

di Claudio Rinaldi

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

ITALIA/MONDO

gran bretagna

Insulti alla fidanzata di Harry, si dimette il leader dell'Ukip

femminicidio

Uccise la bandante e gettò il cadavere nel Po, arrestato

SPORT

GAZZAFUN

Empoli - Parma: fate le vostre pagelle

Tennis

Federer riscrive la storia: a 36 anni torna numero uno

SOCIETA'

piazza garibaldi

One Billion Rising: Flash Mob per i diritti delle Donne

il disco

50 anni di 2001: la musica secondo Kubrick

MOTORI

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto