13°

23°

Spettacoli

Max Gazzé: "Faccio sposare il pop e la lirica"

Max Gazzé: "Faccio sposare il pop e la lirica"
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli
Contando quello che una musica può fare, c'è da figurarsi quello sono in grado di fare due (musiche) che - incontrandosi per una serata «tra il sublime e il faceto» - propongono al pubblico sperimentazioni sonore e melodiche mai udite prima. Il pop e la lirica si sposano, domani in Pilotta. E a celebrare le nozze sarà lui, «L'Uomo Sinfonico» Max Gazzè, grazie al nuovo progetto musicale che l’artista romano sta portando avanti con la Filarmonica Arturo Toscanini di Parma e che vedrà il proprio debutto questa sera a Sassuolo. Max il multiforme cantautore polistrumentista, che grazie al suo ultimo album «Quindi» è reduce da un tour completamente sold out, proposto in numerosi teatri italiani, si mette alla prova in una serie di concerti-evento che prendono il via stasera (domani alle 21.30 la data parmigiana nel Cortile della Pilotta, per la rassegna «Sotto il cielo di Parma») e che andranno avanti per tutto il 2012. Con la Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, l’artista de «La favola di Adamo ed Eva» rivisiterà «in chiave sinfonica» molti dei suoi successi, intervallando le hit ad alcune tra le più note arie liriche, nel progetto co-prodotto da Parmaconcerti e Fondazione Arturo Toscanini. In un inedito mix, l’artista interpreterà msusiche tratte dal repertorio classico e lirico con rielaborazioni di brani di Rossini, Mozart, Bizet e Stravinskij. Vietato, però, aspettarsi un Max dall’ugola lirica.
Gazzè, cos'è l’«Uomo Sinfonico»?
«È un connubio. Ma senza tentativo di confronto alcuno. Nel senso che c'è la volontà di misurarsi con un genere di musica differente, ma non ho intenzione di improvvisarmi cantante lirico: non si tratta di riarrangiare i miei brani per orchestra o di stravolgere le grandi arie liriche. È una sorta di scambio culturale che però prevede il giusto rispetto e il necessario distacco. Quello che farò, ad esempio, è tentare di tirar fuori l’emotività di certe arie, grazie anche a un tipo di canto differente, più rock, come ad esempio in "Una furtiva lagrima" (dall'Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, ndr), o in "Che gelida manina" (Giacomo Puccini, La Bohème, ndr). Ecco, ci sarà un’attualizzazione del canto, ma gli arrangiamenti saranno quelli classici».
Cosa si devono aspettare i suoi fan?
«Il mio repertorio ci sarà, e sarà oggetto di scambio. Non si tratterà di un esercizio di stile. E poi diciamo che "metteremo il microfono" a certe arie liriche che, necessariamente, erano nate senza».
Perché nel tempo digitale che viviamo,  ha deciso di lasciarsi andare a un esperimento simile?
«Sono convinto che sarà un’esperienza che, come musicista e performer, potrà arricchirmi molto. Oggigiorno le basi musicali se ne escono tutte dallo stesso software. Le nostre orecchie forse sono troppo abituate al "ritmo elettronico", che finisce per trasformarsi in una perfezione di suono innaturale. Siamo al punto in cui lasciare un errore è molto più difficile che correggerlo; essendo umani e limitati, dovremmo tornare a saperci gustare più l’intenzione del risultato, altrimenti poi c'è il rischio che  che manchi l’anima».
Di anime ce ne saranno parecchie, invece, insieme a lei sul palco. Intimorito dalla presenza del maestro Alessandro Nidi e dei professori d'orchestra?
«No, tutt'altro. Uno stimolo, piuttosto. È una grande opportunità di arricchimento per un cantautore come me, ecco perché ci tengo a ringraziare la Filarmonica Arturo Toscanini per questa preziosissima esperienza».
Quali brani del suo repertorio non mancheranno?
«Eseguiremo "La favola di Adamo ed Eva", "Mentre Dormi", "Una musica può fare", arrangiati da Silvia Catasta. Ma ci saranno anche delle sorprese: "Cara Valentina" sarà eseguita in chiave barocca, mentre ne "Il solito sesso", a farla da padrone saranno le percussioni».
Qualche mese fa a Parma, parlando a una platea di studenti delle superiori, li aveva esortati a cercare di coltivare le proprie passioni. Max Gazzé ad aspirazioni com'è messo? Questo Uomo Sinfonico è forse un piccolo sogno che si realizza?
«Ho sempre amato e ascoltato la musica classica. Sì, credo che mettermi alla prova con questo esperimento sia un tassello importante nella costruzione della mia esperienza artistica, la realizzazione di un obiettivo, e certamente di un sogno».
Info. Biglietti da 12 a 30 euro. Tel. 0521.200145.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

LUCCA

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

MODA

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia Foto Video

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

8commenti

CALCIO

D'Aversa: "Un risultato importante. Abbiamo preso fiducia nel secondo tempo" Video

L'allenatore commenta la vittoria del Parma sul Venezia

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

MONTAGNA

E' stato trovato il fungaiolo disperso nel Bardigiano

Il 72enne è stanco ma in buone condizioni di salute

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

CALESTANO

Shock anafilattico: paura per un operaio punto da un calabrone a Marzolara Foto

Il 118 ha inviato un'ambulanza e l'elicottero del Maggioe

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

1commento

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

4commenti

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

FUMETTI

La fine di Rat-Man: addio alla serie non all'eroe Foto

Ortolani: "La sfida per me sarebbe inventare un altro personaggio"

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

5commenti

donne in difficoltà

A Corcagnano la prima casa di accoglienza gestita da una comunità migrante

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

APPENNINO REGGIANO

Scalatore precipita dalla Pietra di Bismantova: 24enne a Parma in gravi condizioni

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

SPORT

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

3commenti

VENEZIA-PARMA

Di Cesare, l'uomo-gol: "Il Venezia, squadra ostica. Abbiamo sfruttato l'occasione" Video

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

PARMA

"Musica nera" degli States e lirica: una serata con Brunetto e i fratelli Campanini Video

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery